fbpx

Unisciti alla LiT Family

 


Salita Scanuppia-malga Palazzo, la più dura del mondo?

Scritto da
Vota questo articolo
(9 Voti)
 
 

Un sabato pomeriggio di tanti anni fa in compagnia di Ale decido finalmente di affrontare uno dei percorsi che a lungo mi ero ripromesso di fare: scendere a Besenello e da lì imboccare la salita Scanuppia fino a malga Palazzo. Vi bastino due numeri: 7 e 1350. I primi sono i chilometri, i secondi i metri di dislivello. Una pendenza che non scende sotto il 23-24% per i primi 2 chilometri di cemento, il rischio di capottare ad ogni pedalata se non ci si mantiene distesi sulla bici fin quasi a mordere il manubrio. Decisamete la salita più dura che abbia mai affrontato in MTB: per gli amanti della fatica!

 
ritorno a occidente indice Georgia
Sono arrivati i 2 volumi di Ritorno a Occidente, libri fotografici dedicati al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia e la Turchia, tra le alte vette del Caucaso e le lande anatoliche. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 

 
 
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Persone nella conversazione:
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 12 anni fa
    ciao ragazzi... ieri o avuto l onore di salire la scaluppia.... schivata per poco la multa..... semplicemente impressionante.... i filmati non rendono se non la sali... per 5 volte mi son dovuto piegare al mostro.... 3 per impennamenti della ruota davanti e 2 per il sopraggiungere di auto.....solo chi la a fatta sa cosa si prova a salire... fa paura veramente ... i tornanti poi.....non molla mai lo zoncolan sembra andare a spasso in confronto.... LODE A CHI LA A FATTA SENZA METTER GIU' IL PIEDE.... accetto consigli sulm come tener basso il davanti visto che om intenzione di rifarla ciao a tutti mandi
    • Questo commento non è pubblicato.
      · 12 anni fa
      Ciao Igor e complimenti per essere riuscito a portare a termine quella salita...io la feci quando ancora era percorribile senza rischio di sanzioni ma in ogni caso è davvero un'impresa non per tutti...
      ...beh, per evitare di impennarsi c'è poco da fare se non mordere il manubrio con i denti e tenere le chiappe in punta di sella...poi se sei allenato bene il resto vien da se!
      Ciao e buone pedalate...
      • Questo commento non è pubblicato.
        · 12 anni fa
        ciao leo.... grazie dei complimenti anche se avrei preferito non metter giù il piede.... ma sai tra la multa la gente del paesello che quando vede estranei in bici già capisce dove andrai a finire.... e nel bel mezzo della salita la macchine che senti arrivare dietro ... e cominciano tutte le imprecazioni di questo mondo perchè sai che ti dovrai fermare.... e quando ti passano ti guardano .. anche storto...temendo che chiamano i vigili;sono curioso raccontami della tua esperienza se o ben capito o l onore di parlare con uno che è salito tutto di un botto.. racconta racconta ciao alla prox
        • Questo commento non è pubblicato.
          · 12 anni fa
          Igor, sfortunatamente ti sbagli: nemmeno io all'epoca sono salito senza appoggiare il piede a terra. In realtà forse ce l'avrei anche potuta fare ma a me piace andare in MTB con calma, fermarmi e fare qualche scatto, chiacchierare con la gente che incontro, mangiare qualcosina ogni tanto...insomma fare una reale scampagnata! Detto questo, mi diverto anche a misurarmi con me stesso a volte e quindi se dovesse ricapitare in futuro l'occasione per salire la [u]Scanuppia[/u] proverò a testarmi cercando di percorrerla senza appoggiare il piede.
          • Questo commento non è pubblicato.
            · 12 anni fa
            ... ciao leo... sei onestissimo..... guarda che anche io son così... amo la mtb mi rilassa girar tra il silenzio della natura.... solo che io o il pallino delle salite, delle super salite...non sapevo neanche di questa salita.... penso che pochi sono veritieri su quante volte anno messo il piede a terra...secondo me, l importante è provarci.... nessuno nasce campione e a me bastava averci provato.... però ci speravo moltissimo che il piede rimanesse attaccato al pedele ma è andata cosi.... ma un altro tentativo lo faccio, con la bella stagione però ma con sempre 80- 100 euro per la milta..... saluti..
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 15 anni fa
    ....mi sono stancata solo ad immaginarla.....complimenti !!
    • Questo commento non è pubblicato.
      · 15 anni fa
      ti ringrazio dei complimenti, è davvero la salita più dura che abbia mai affrontato!

      Peccato che da quest'anno il comune abbia deciso di vietare la strada della Scanuppia alle biciclette: dicono che sono troppo pericolose e in discesa si rischiano incidenti con i 4x4 che salgono... mah!?!
      Quindi ragazzi, occhio a percorrere la Scanuppia, potreste beccarvi una bella multa! :-?
Leo

ITA - Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita. Sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato e dedica gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Europa, Asia, Sud America e Africa con Vero, compagna di viaggio e di vita e Nala.

EN - Slow cycle traveler with a passion for writing and photography. If he is not traveling, he loves to get lost along the thousands of paths that cross the splendid mountains of his Trentino and the surroundings of Lake Iseo where he lives. Both on foot and by mountain bike. Eternal Peter Pan who loves realizing his dreams without leaving them in the drawer for too long, has dedicated and dedicates a large part of his life to bicycle touring in Europe, Asia, South America and Africa with Vero, travel and life partner and Nala.