Menu

Itinerari di viaggi in bici su strade secondarie con informazioni, tracce gps e dati

La nazione tedesca è una delle più evolute in Europa per quanto riguarda lo sviluppo di una rete ciclabile, sia in ottica di spostamenti locali tipo casa-lavoro sia per lo svolgimento di un'attività ludica come il cicloturismo. Viaggiare in Germania in bicicletta è spesso possibile su itinerari dedicati e quindi sicuri, adatti anche a famiglie con bambini. Non mancano però itinerari di lunga percorrenza per stuzzicare le voglie anche del cicloviaggiatore più allenato. Di seguito cerchiamo di dare un po' di informazioni per l'organizzazione di una vacanza in bicicletta oltre le alpi.
Il territorio italiano è punteggiato da vecchie ferrovie dismesse che, una volta riconvertite in percorsi per il cicloturismo, incrementerebbero le possibilità di praticare un sano turismo sostenibile anche nella nostra penisola. Alcuni di questi itinerari, nel corso degli anni, hanno già subito una metamorfosi e possono essere pedalati in sicurezza. Uno dei tracciati ferroviari abbandonati che ho avuto modo di seguire recentemente è quello dela vecchia ferrovia della Valganna, in provincia di Varese, tra Lavena - Ponte Tresa e Ghirla, con la possibilità di proseguire verso il capoluogo.
Vecchia ferrovia Ghirla-Ponte Tresa: in bici sulla ciclovia della Valganna - 5.0 out of 5 based on 2 votes
La Lombardia è una delle regioni più grandi della nostra penisola. A parte l'assenza del mare, la Lombardia è costellata di paesaggi molto variegati che spaziano dalle alte vette alpine alle ampie vallate, dalle aree collinari a quelle lacustri, dalla vasta pianura agli habitat umidi e fluviali; proprio per questo motivo gli itinerari ciclabili presenti possono essere adatti ad ogni tipo di cicloturista, dai più allenati e veloci alle famiglie con bimbi al seguito.
8 itinerari ciclabili in Lombardia da fare (anche) fuori stagione - 4.0 out of 5 based on 1 vote
Un’isola in cui a molte persone viene il Mal d’Africa, quello stato d’animo fatto di nostalgia intensa e ritorno alle origini che accomuna tutti coloro che sono stati nel grande continente africano. Di fatto Lampedusa è una porzione di terra africana appartenente all’Italia, uno scoglio brullo ma bellissimo, in cui panorami mozzafiato si perdono nel grande blu del mare. Sono stato più volte sull’isola, non in ferie ma per lavoro, e alla fine mi sono deciso a rendere pubbliche, grazie anche a Life Travel,  alcune mie sensazioni legate all’isola e alla… bici.
Dopo una lunga e sofferta serata nel decidere se pedalare in Puglia o risalire la costa Adriatica estera si è deciso per il non sentir parlare Italiano e percorrere la tratta tra Durazzo e Trieste in bicicletta. Abbiamo organizzato i biglietti del traghetto e, trascorsi cinque, abbiamo preso il treno a Cornuda... dopo essere sfuggiti alla pioggia per una misera manciata di minuti.
Il viaggio in traghetto, farcito dal maltempo,  ha causato un ritardo di due ore sull'orario di sbarco a Durazzo...
I miei Balkani, ovvero Durazzo - Trieste in bici in assoluta libertà - 4.0 out of 5 based on 1 vote
L'Europa ormai è un continente ciclabile. Gli itinerari, le piste ciclabili e i percorsi mountain bike sono sempre di più e sempre più accessibili. Se l'offerta aumenta, di pari passo cresce anche la domanda e sempre più persone saltano in sella e decidono di trascorrere le loro vacanze in bicicletta. Le possibilità di fruizione sono svariate e ognuno sceglie come affrontare il proprio viaggio. Solitamente ti parliamo di viaggi a tappe o singoli itinerari giornalieri sul continente. In questo caso ho deciso di cercare e proporti 5 isole europee da scoprire in bici con itinerari più brevi ma non meno appassionanti.
5 isole da scoprire in bici e auto a noleggio - 1.0 out of 5 based on 1 vote
Il giro del lago di Varese in bicicletta è uno tra i più classici itinerari ciclturistici della provincia. Il perimetro del bacino lacustre è seguito da un tracciato di 29 km che non presenta difficoltà tecniche ma che, anzi, può essere affrontato anche da famiglie con bambini. La parte più caratteristica della ciclabile del lago di Varese è quella che collega Gavirate alla palude Brabbia, ma di questo ti parlerò più avanti...
Giro del lago di Varese in bicicletta lungo la ciclabile - 5.0 out of 5 based on 1 vote
La Val Cavallina è una valle della provincia di Bergamo lunga appena una trentina di chilometri, da Trescore Balneario ad Endine Gaiano passando dal piccolo lago di Endine (o Spinone) dal quale si può proseguire verso l'Alto Sebino o la Val Seriana. Questa vallata è piuttosto trafficata ma nel corso degli anni, fortunatamente, è stato realizzato un tracciato in parte ciclabile e in parte promiscuo su strade secondarie conosciuto come ciclabile del Cherio, che permette di aggirare la via di comunicazione principale e godersi il verde della Val Cavallina in bicicletta
In questo itinerario cicloturistico potrai completare il giro del lago di Endine oppure spingerti fin sulla  sponda settentrionale del  Lago di Iseo, all'altezza di Riva di Solto e del suo spettacolare Bögn.
Se il miglior amico dell'uomo è il cane, viaggiare in bici con il proprio compagno a quattro zampe è un'esperienza da provare almeno una volta nella vita (e vedrai che,  dopo aver affrontato il primo viaggio con il peloso, non potrai più fare a meno di portarlo con te!).
Poter condividere un'avventura a due ruote con un cane richiede un approccio diverso al viaggio: ogni animale domestico è dipendente dal proprio amico umano e per questo motivo bisognerà essere pronti a rispondere alle esigenze del cane. Io e Leo viaggiamo in bici con il nostro cane Nala da quasi due anni e, con l'esperienza, abbiamo creato una lista delle cose da non dimenticare a casa quando si parte per un'avventura insieme... speriamo possa esserti utile!
Quello di Andrea La Rosa e Dario la Rosa, in arte Pablo Dilet, è un progetto ecosostenibile, ma anche un viaggio nella storia, che ha portato alla riscoperta di un prestigioso circuito per auto...  in bicicletta: quello della Targa Florio.
La memorabile corsa automobilistica, una delle più conosciute al mondo insieme alla Mille Miglia, si è disputata per 61 edizioni a partire dal 1906, anno di fondazione della gara. Oggi, grazie ai due giovani,  il tracciato della Targa Florio attraverso le Madonie potrebbe tornare a vivere come un percorso cicloturistico per scoprire lentamente questo angolo di Sicilia.
Nei nostri sogni di bambino, il Borneo malese era sinonimo di terre inesplorate e selvagge, patria di pirati ed animali spaventosi, come quelli narrati nei racconti di Salgari. Era una chimera lontana che esisteva solo nella fantasia creata dalla mano di Morfeo. Ora che il sogno si è avverato, come spesso accade, la visione è mutata evolvendo in un disegno più concreto e meno romantico, ma non per questo meno affascinante e coinvolgente. Questo è ciò che è divenuto dopo il nostro percorso in bicicletta nello stato di Sabah, uno dei due del Borneo malese.
Borneo malese in bici: storie di pirati e fiere feroci - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Le vie Verdi in Spagna sono un'idea fantastica e nel nostro viaggio in Spagna in bici abbiamo cercato di unirne quante più possiibili. Questi itinerari ciclopedoali sono l’equivalente spagnolo delle nostre ‘vecchie ferrovie’ e attirano centinaia di persone, turisti e locali, che pedalano, corrono o passeggiano nel verde in tutta sicurezza. Di seguito ti descrivo la via Verde del Aceite, che si snoda negli oliveti  tra Jaen e Puente Genil.
In bici sulla Via Verde del Aceite: vecchia ferrrovia dell'olio in Spagna - 4.0 out of 5 based on 1 vote
La ciclabile del Naviglio di Bereguardo si sviluppa in Lombardia, lungo un canale artificiale utilizzato oggi a scopi irrigui. Dalla cittadina di Abbiategrasso, seguendo il Naviglio, si raggiunge Bereguardo dopo soli 22 km di pista ciclabile, facile e pianeggiante. Se vorrai proseguire nel tuo viaggio in bicicletta potrai seguire la nostra traccia fino a Pavia pedalando sull'argine del Ticino prima e lungo la Via Francigena lombarda poi...
Ciclabile del Naviglio di Bereguardo: in bici da Abbiategrasso al Ticino - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Com'è pedalare nel deserto, di notte, con la luna piena, inseguendo le tracce evidenti di un leopardo? Com'è guardare il sole scendere veloce all'orizzonte su una macchina arrugginita, abbandonata nel mezzo del nulla? Com'è cercare un pizzico di ombra sotto le fronde di un albero pittoresco come il quiver? Tutto profuma di Natura, di avventura, di vita celata ai nostri occhi mentre pedaliamo nel tramonto o sotto le stelle, tutto profuma di Namibia in MTB e di questo incredibile parco trasfrontaliero condiviso con il Sudafrica.
Mare e montagne, sabbia e rocce, pini marittimi e macchia mediterranea, ulivi e vigneti: la Liguria è una terra aspra e  generosa che ha conosciuto marinai e mercanti di ogni dove,  re e regine, partigiani e contadini e negli ultimi anni, migliaia di bikers!
La regione e in particolar modo l'area del finalese in bicicletta si prestano ad essere visitate lentamente, senza fretta, rivelando il lato più dolce e romantico a coloro che vorranno scoprirne le meraviglie a due ruote in ogni periodo dell'anno.
Finalese in bici: 6 buoni motivi per visitare la Liguria in ogni stagione - 5.0 out of 5 based on 1 vote
La Ducato Estense Coast to Coast - DEC2C -è il frutto di un viaggio cicloturistico in Austria di qualche anno fa. Tutti noi abbiamo letto, sentito e visto innumerevoli racconti e immagini in merito al fantastico lavoro fatto dagli austriaci (e non solo) nel campo della mobilità alternativa. Quando è capitato a me di toccare con mano (o meglio, di toccare con le ruote) questa incredibile realtà, ha iniziato a frullarmi nella testa un pensiero fisso: “sarebbe davvero fantastico riuscire a creare qualcosa di analogo anche dalle nostre parti per fare dell’Italia un’attrazione cicloturistica al pari dei paesi del nord e centro Europa”.
Nella mia idea però non doveva essere un circuito che collegasse semplicemente due o più luoghi, ma un vero itinerario che avesse come comune denominatore la storia e la cultura di un territorio. Da qui l’intuizione di rifarsi al Ducato Estense: la famiglia degli Este ha infatti dominato per secoli un vasto territorio che andava dal Polesine fino alla Garfagnana e alla Lunigiana includendo città importati quali Ferrara, Modena, Massa e Carrara.
Ducato Estense Coast to Coast: in bici o a piedi sulla ciclovia degli Este - 3.7 out of 5 based on 3 votes
Pagina 1 di 41
Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi
news, consigli e itinerari per organizzare
il tuo prossimo viaggio in bici