• English (UK)
Visit Rovereto

Vota questo articolo
(13 Voti)

Pasubio - Strada degli eroi e strada degli Scarubbi in MTB

    Strada del Pasubio in MTB
    Un anello tra i più classici del monte Pasubio che separa Trentino e Veneto. Si percorre la strada degli eroi che fu costruita per recuperare le salme dei caduti della prima guerra mondiale e la strada degli Scarubbi. Tra di esse la strada delle 52 gallerie (giustamente vietata alle MTB!) che fa in parte rivivere le tragiche condizioni in cui i soldati combatterono. Oltre alla storia, anche la natura ed i panorami montani accompagnano questo semplice ma piacevole sul Pasubio in mountain bike, adatto anche agli amanti del trekking.
    Strada degli Eroi

    Mappa

    MTB sul Pasubio

    La Strada degli Eroi in MTB

    Lasciata l'automobile in uno dei numerosi parcheggi al passo Pian delle Fugazze, dal passo imbocchiamo la statale verso Valli del Pasubio per pochi metri. Sulla sinistra si stacca la Strada degli Eroi (o via degli Eroi) che imbocchiamo salendo subito in maniera regolare ma costante. La strada non presenta grosse difficoltà, né tecniche né fisiche, ed in circa dieci chilometri conduce al rifugio Papa alle Porte del Pasubio (1928 m). La salita non è troppo impegnativa e permette di respirare grazie ai numerosi tornanti. Le gallerie scavate nella roccia regalano passaggi suggestivi alternati a panorami splendidi (in caso di bel tempo!) sulle cosidette piccole Dolomiti. Strada degli EroiPoco oltre il rifugio è possibile proseguire in salita per raggiungere il dente Italiano (2220 m). Noi, date le condizioni meteo avverse, evitiamo di salire oltre e dalla forcella delle Porte del Pasubio imbocchiamo la strada carrozzabile degli Scarubbi che passando per la Bocchetta di Campiglia ci condurrà in altri dieci chilometri circa al colle Xomo (1058 m) e successivamente a Ponte Verde.Strada verso rifugio Papa Dalla stessa forcella è possibile imboccare, a piedi in questo caso, la strada delle 52 gallerie, una mulattiera costruita durante la prima guerra mondiale e ricavata all'interno della roccia tra gallerie a spirale, passaggi esposti e pareti a perpendicolo. Questa strada è giustamente oggi vietata alle bicicletta a seguito dei numerosi incidenti mortali occorsi! Tornando all'itinerario, dalla località di Ponte Verde imbocchiamo la strada provinciale n°46 in salita ed in un paio di ripidi chilometri rientriamo al passo pian delle Fugazze.Gallerie strada eroi

    Per scoprire altri itinerari in Trentino e in tutta Italia, consultate la mappa di percorsi MTB di Life in Travel, in costante aggiornamento.

     Stelle Alpine

    Scrivi qui quel che pensi...
    Log in con ( Registrati ? )
    o pubblica come ospite
    Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

    Commenta per primo.

    Leonardo

    Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

               

    Visit Rovereto

    Storie a pedali

    podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

    Ascolta il Podcast

    Salta in sella

    Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

    Abilita il javascript per inviare questo modulo

    Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
    Non ti invieremo mai spam!

    Contenuti recenti

    Dal Perù all'Argentina
    Bike the south - Sudafrica e Lesotho in bici
    Marocco in bici
    Transitalia - Italia in bici
    Albania in bici
    Scandibike - Norvegia in bici
    Asia in bici
    Iberiabike - Spagna in bici
    Noplansjourney - Europa in bici
    Torna su