Menu

MerApr11

Salto della Lepre in MTB: itinerario tra Levanto, Gaggi e Bonassola

Un luogo immerso nella Natura, a picco sul mare, un lembo di terra ligure dove i bikers possono sentirsi a casa. Il Salto della Lepre in MTB si raggiunge dopo diverse fatiche tra le quali una ripida e insidiosa discesa, il tutto è però ripagato dalla bellezza del luogo, dal silenzio, dai colori. Questo itinerario MTB è consigliato a chi ha voglia di verde e di blu, a chi si diverte sui tracciati più ostici, a chi vuole terminare un'uscita fuoristrada con un tuffo nelle acque cristalline del Tirreno, a chi ha voglia di recuperare le energie spese nel trail con un pezzo di focaccia e una birra gelata.

Mappa

 
 

La salita al Passo del Bracco

L'itinerario MTB del Salto della Lepre inizia nell'abitato di Levanto, la località che anticipa Monterosso, la prima delle 5 terre.
Dopo aver affrontato la spettacolare Alta Via delle 5 terre pedalando da Levanto a Portovenere, in questo percorso MTB scopriremo quello che ci riserva la Natura ligure del Levante... andando verso ovest.
La prima vera salita del tracciato si affronta su asfalto e consiste nell'ascesa al Passo del Bracco. L'itinerario sale verso il valico fino a svoltare su sterrato a poche centinaia di metri dal raggiungimento dello scollinamento. Chi volesse una foto ricordo sotto con il cartello del Bracco potrà allungare di qualche minuto la traccia e togliersi questa soddisfazione!
Utilizzato anche in epoca romana, il passo del Bracco fu superato anche da Alessandro Manzoni in un suo viaggio in direzione di Firenze. pian pontasco in MTB

Gaggi e Montaretto sugli sterrati liguri

Dall'inizio dello sterrato, dopo un breve tratto pianeggiante che in costa attraversa Pian Pontasco, la traccia riprende a salire con costanza, senza mai mettere davvero in difficoltà il biker. Gaggi è il punto di svolta: situato a quota 550 m, ai piedi dell'omonimo monte, è il tetto massimo che si raggiunge in questo itinerario MTB.
Da qui la discesa comincia piuttosto facile, su ampio sterrato, a tratti un po' sconnesso. Pochi minuti e lo scenario cambia: le difficoltà del trail si accentuano con curve a gomito, fondo con radici e sassi, passaggi stretti in roccia.Chi non ha esperienze su tracciati enduro potrebbe, in alcuni tratti, incontrare qualche difficoltà ed essere costretto a brevi momenti con bici a spinta, ma gli scorci sul mare sottostante ripagheranno della fatica.
Si continua a perdere quota attraversando su ciottolato Reggimonti e poi, prima su cemento e dopo su asfalto, località Montaretto, nel comune di Bonassola. montarettoIl tracciato da seguire è prima il 660  e, all'uscita dalla frazione,  il 661 che, al bivio, si trova in posizione centrale rispetto agli altri due sentieri alternativi.

Il Salto della Lepre

Da Montaretto continua il divertimento e le montagne russe liguri fanno del loro meglio per lasciare un ricordo indelebile nella giornata a due ruote! bivio 661Il 661 supera il campo sportivo e, imperterrito, avanza nella sua folle e veloce discesa verso il Salto della Lepre, un punto panoramico straordinario a picco sul mare. Dai 100 m di quota di questo luogo idilliaco sembra di sfiorare l'acqua limpida con un dito.L'itinerario MTB, dopo la breve deviazione per raggiungere il Salto della Lepre, rientra sulla traccia sterrata che anticipa l'ingresso, su asfalto prima e su scale poi, a Bonassola.
Bonassola, di epoca incerta, è protetta da una piccola baia e rappresenta il punto - tappa intermedio della breve ciclabile lungomare Maremonti che prende il via a Levanto per poi terminare a Framura.

Focaccia e un tuffo... in ciclabile!

Il borgo marinaro è il posto giusto per assaporare una delle prelibatezze del territorio ligure, la focaccia, prima di imboccare la pista ciclabile e rientrare a Levanto. a picco sul marePensa che Bonassola conta meno di 900 abitanti, ma nonostante questo vanta ugualmente cinque chiese, tra le quali si annovera la suggestiva chiesetta della Madonnina della Punta
In periodi diversi da quelli dall'alta stagione turistica Bonassola è un piccolo centro tranquillo dove rilassarsi e recuperare energie prima di concludere in bellezza il giro.spiaggia bonassola
Poco oltre la spiaggia di sabbia, spesso punteggiata da decine di ombrelloni colorati, chi avrà voglia di refrigerarsi potrà approfittare di un accesso al mare sugli scogli per tuffarsi nelle tiepide acque del Mediterraneo. 
Il rientro a Levanto lungo la pista ciclabile Maremonti è piacevole e, in una manciata di chilometri, ci si ritrova al punto di partenza completando l'anello in MTB.

Informazioni aggiuntive

  • Regione: Liguria
  • Difficoltà: Impegnativo
  • Durata: Pedala e fuggi (2-4h)
  • Dislivello: Capriolo (501 - 1000 m)
  • Quando Andare: Primavera, Autunno, Inverno
  • Lunghezza: 18,5
Vota questo articolo
(0 Voti)
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), dopo aver vissuto 6 anni in Trentino, da 3 anni scorrazziamo in MTB sui sentieri del Lago di Iseo.
Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca).
Ho lavorato in tanti posti diversi ma poi, al momento che ritenevo giusto, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho viaggiato per cinque mesi. Nel 2007 ho provato per la prima volta l'esperienza di un'avventura a due ruote e poi non ne ho potuto più fare a meno così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 sono partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico.
Su lifeintravel.it trovi tutti i nostri grandi viaggi insieme (e non)

Aggiungi commento

Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi
news, consigli e itinerari per organizzare
il tuo prossimo viaggio in bici