Vota questo articolo
(8 Voti)

Ciclabile Valle del Chiese: in bicicletta al lago d'Idro

La pista ciclabile della valle del Chiese che segue il corso nell’omonimo fiume a fondovalle, collega Cologna, frazione della più grande Pieve di Bono, alle acque cangianti del lago d’Idro, al confine con la Lombardia. Chi ama il cicloturismo e desidera godersi la Natura da un punto di vista diverso dal solito, troverà in questo itinerario quello che cerca...

Mappa

Questo itinerario si trova anche nella nostra Guida alle piste ciclabili del Trentino uscita a luglio 2016 per la casa editrice Ediciclo.

Museo e polenta

L’itinerario ciclabile inizia nei pressi dell’ufficio turistico di Cologna e attraversando una fascia verde di prati raggiunge rapidamente Cimego. Cimego è una tranquilla località della Valle del Chiese con un’interessante peculiarità: sulle rive del corso d’acqua, aldilà del ponte sospeso sul Rio Caino, è stato istituito il museo etnografico, una terrazza sulla Storia dove saperne di più sulla piccola comunità dolciniana del 1300, sulla strega Brigida del XIV secolo (realmente vissuta) o scoprire quel che ancora resta del fronte italiano della Grande Guerra.

Da Cimego si continua a pedalare sulla pista ciclabile del Chiese ma, prima di lasciare il paese, se hai tempo visita la parte medievale del borgo conosciuta con il nome di Quartinago. La ciclabile del Chiese diventa strada a traffico promiscuo nell’attraversamento dei paesi ma risulta comunque sempre sicura anche per famiglie che viaggiano in bicicletta con bambini. Il rumore dell’acqua è rilassante e lungo l’itinerario potrai immergerti completamente nella Natura senza doverti preoccupare di nulla se non del lento incedere. 

Ciclabile della Val del Chiese

A Condino è possibile riposare qualche minuto ammirando le montagne che cingono la valle oppure fermarsi per mangiare qualcosa: tipica del paese è la polenta carbonera fatta di farina gialla e farina di grano saraceno alle quali vengono aggiunti formaggi, salame e burro. Magari questo piatto lascialo per la fine del tuo giro in bicicletta!

Nel comune di Condino, a 11 km dal lago di Idro, ci si ritrova a pedalare leggermente in salita, in una piccola area naturale dove alcuni pannelli illustrano le peculiarità del territorio e del fiume Chiese. Da Condino la pista ciclabile del Chiese si trasforma in un facile sterrato affrontabile da tutti sia in mountain bike che con bici da trekking: le pendenze non sono poi mai eccessive e per questo risulta essere un percorso ciclabile semplice. Se non ti è mai capitato di vedere da vicino una calchera, ossia un antico forno costruito per la calce, lungo la pista ciclabile del Chiese ne avrai di certo l’occasione. Un tratto particolarmente suggestivo è quello su una passerella in legno che passa radente la roccia accompagnando i cicloviaggiatori verso sud. 

Ciclabile della Valle del Chiese

Dal biotopo al lago

Una cascata e il parco Fontana Santa dove sostare all’ombra delle fronde arboree segnalano la conclusione del tratto fuoristrada: da questo punto si ricomincia a pedalare lungo il fiume Chiese su comodo asfalto. Un bivio permette di deviare su strada secondaria verso Storo, il passo d’Ampola e la ciclabile della Valle di Ledro mentre, proseguendo dritti lungo l’itinerario ciclabile, ci si avvicina sempre di più al lago di Idro.

Senza mai perdere di vista il fiume e le montagne digradanti verso l’acqua, si raggiunge un piccolo biotopo con passerelle in legno pittoresche sul Rio Lora. Mancano ormai pochi chilometri al Lago d’Idro, da dove poi si può proseguire verso il passo Crocedomini e il lago d'iseo, e le gambe trepidano nell’attesa. Due ponti coperti in legno identificano una variante al percorso standard della ciclabile: seguendo il bivio verso nord si ritorna a Storo entrando in paese dalla località Piane dove inizia la suggestiva salita del canyon del Palvico verso la Valle di Ledro. All’orizzonte si scorge il lago d’Idro, meta finale di questo itinerario ciclabile in Trentino

Ciclabile della Valle del Chiese

Una deviazione sulla destra permette di raggiungere la Lombardia e Ponte Caffaro, conosciuta per la battaglia tra garibaldini e austriaci. Non lontano dal paese si può raggiungere in bici il Sacrario militare del Monte Suello.

Il castello di San Giovanni domina Baitoni dallo sperone di roccia su cui è stato costruito decenni fa. La ciclabile della Valle del Chiese termina a Baitoni, frazione di Bondone dove le acque del lago accarezzano quest’ultima propaggine del territorio Trentino e della Valle del Chiese. Il biotopo dei Baitoni è cinto da pannelli di legno che permettono di nascondersi e poter scorgere furtivamente il passaggio degli uccelli acquatici che vivono qui.

In estate le sponde del lago d’Idro sono affollate di bagnanti, ma nelle altre stagioni solo il fischio del vento interrompe il cigolio ritmico della bicicletta che al lago termina il suo itinerario della ciclabile valle del Chiese.

Ponte ciclabile Valle del Chiese

  • Il lago d'Idro e i kite surf che lo colorano
  • Il Museo Etnografico
  • Scorci sull'Adamello
  • La cascata e il passaggio suggestivo in passerella sul Chiese
  • Il biotopo Baitoni
  • Come raggiungo Cologna? Puoi raggiungere Cologna in automobile dalla valle dell'Adige oppure con la linea bus B214 da Riva del Garda (raggiungibile a sua volta da Trento con il B205). Il trasporto della bici costa 2,00€ (per aggiornamenti tariffari o altre informazioni puoi consultare il sito di Trentino Trasporti)
  • Come rientro da Storo- Lago d'Idro? Puoi usufruire del bus B214 per tornare da Storo a Cologna - Pieve di Bono
  • L'itinerario è segnalato? L'itinerario è segnalato ed è davvero difficile perdersi 
  • Sono presenti fontane o fonti d'acqua in generale? Lungo l'itinerario si trovano diverse fonti d'acqua, soprattutto nei paesi.  
  • Com'è la qualità delle strade dell'itinerario? Il percorso è asfaltato e in buono stato con alcuni tratti sterrati in ghiaia battuta
  • Itinerari collegati: dal lago d'Idro ci si può collegare al nostro giro dei 4 laghi in bici e rientrare al lago di Ledro e lago di Garda seguendo la ciclabile dal passo Ampola e il sentiero della Ponale

Suggerisco di trascorrere almeno una notte nell'area per godere dei paesaggi e delle numerose attrattive naturalistiche come il lago d'Idro. Puoi scegliere di dormire in un campeggio o in una delle strutture ricettive lungo il lago, per esempio a Baitoni o nella vicina Ponte Caffaro. Se ami avere indipendenza totale ti consiglio di prenotare un appartamento su AirBnB

Tra le pietanze più tipiche della valle del Chiese, oltre ai piatti della tradizione gastronomica del Trentino, devo nominare la farina gialla di Storo con la quale si produce la polenta, il salmerino alpino, i numerosi formaggi di malga e il radicchio dell'orso, ingrediente utilizzato per la preparazione di diversi prodotti.

  • Visit Chiese: il portale di informazione turistica della valle del Chiese
  • Visit Trentino: il sito ufficiale del turismo in Trentino
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!

               

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

 
Torna su