• English (UK)

Vota questo articolo
(14 Voti)

Ciclabile del Mincio: itinerario facile tra i Patrimoni UNESCO

    Ciclabile Mincio
    La Ciclabile del Mincio, che collega Peschiera e il lago di Garda alla città di Mantova, è un itinerario di cicloturismo facile e adatto a tutti, dai più piccoli e inesperti ai veterani della bicicletta. Per quasi 50 km il percorso tra il lago di Garda e Mantova, città patrimonio UNESCO, costeggia il fiume Mincio correndo pianeggiante tra le lande venete e quelle lombarde, tra borghi pieni di suggestione e campi di papaveri e frumento.

    Mappa

    Sulle tracce della vecchia ferrovia

    Forse non tutti sanno che tra il 1934 e il 1967 nelle acque del fiume Mincio non si specchiavano i ciclisti ma i convogli dei treni che collegavano il lago di Garda alla città di Mantova. Il singolo binario attraversava il paesaggio della pianura carico di turisti e viaggiatori, ma anche di lavoratori e curiosi... ma come spesso accade il treno divenne obsoleto e la tratta dismessa e disarmata per poi far spazio, anni dopo, ad una delle ciclabili più pedalate d'Italia.ciclabile del mincio skyline

    La ciclabile del Mincio in bici

    Dalla provincia di Verona e più precisamente dalla località turistica di Peschiera del Garda affacciata sull'omonimo lago, inizia la ciclabile del  Mincio che attraversa parte della pianura padana zigzagando fino alla città di Mantova.
    ciclabile mincio peschiera del garda 
    La Peschiera - Mantova in bici fa parte dell'itinerario numero 7 dei percorsi in bici Eurovelo, quello che da Capo Nord, dopo oltre 7000 km, arriva sull'isola di Malta collegando l'estremo nord europeo al lembo più meridionale del nostro continente.
    Il nostro itinerario ciclabile prende il via da Peschiera del Garda, cittadina sull'omonimo lago entrata tra i siti Patrimoni UNESCO italiani nel 2017 come parte delle "Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo: Stato da Terra-Stato da Mar occidentale". Dopo aver costeggiato per un suggestivo tratto le mura difensive cittadine ci si ritrova sulla vera e propria ciclabile del Mincio, a tu per tu con le acque cangianti del fiume. Correndo pianeggiante a fianco dell'acqua,l'itinerario raggiunge in pochi chilometri le borgate di Dolci, Ponti sul Mincio e Mozambano, situato nel Parco del Mincio.Ciclabile del MincioIl territorio di Mozambano, anche se forse non si direbbe, è prevalentemente collinare per via delle colline moreniche che lo caratterizzano e che durante tutto l'anno sono mete ambite dai ciclisti, soprattutto in bici da corsa. Visitando la cittadina non si può perdere una visita al castello edificato nell'XI secolo per volere di Matilde di Canossa. Dal borgo di Mozambano si può allungare il percorso deviando verso Castellaro Lagusello dominato anch'esso da un maniero risalente al X-XI secolo. Pedalando sul MincioA Castellaro Lagusello, considerato uno dei borghi più belli d'Italia, si trova anche uno dei 111 siti palafitticoli delle Alpi protetti dell'UNESCO.
    L'itinerario della ciclabile del Mincio prosegue con pedalata regolare verso sud continuando ad oltrepassare il confine tra Veneto e Lombardia e tra le province di Verona e Mantova.ciclabile del mincio

    Valeggio sul Mincio: la patria dei tortellini

    Valeggio sul Mincio, nota per i gustosi tortellini la cui ricetta sembrerebbe risalire addirittura al Trecento, appare sulla sinistra quasi a sorvegliare la pista dall'alto. In corrispondenza della cittadina il percorso attraversa uno dei luoghi più caratteristici del tracciato: Borghetto. Annoverato tra i borghi più belli d'Italia, Borghetto sul Mincio vanta alcuni mulini, il pittoresco ponte visconteo da dove si hanno forse le migliori vedute sul piccolo abitato e una storia antica che parla di Longobardi.  
    Anche Valeggio ha un suo perchè e se hai tempo, dopo aver percorso il tratto di ciclabile Borghetto sul Mincio Peschiera, non perdere una visita al parco giardino Sigurtà, alla vicina villa e al castello Scaligero. ciclabile del mincio borghetto
    Lungo le rive del fiume Mincio invece non è difficile scorgere, soprattutto in primavera, qualche volatile acquatico come folaghe, germani reali e gallinelle d'acqua. Tieni pronta la macchina fotografica e, chi lo sà, magari riuscirai ad immortalare dei bei momenti!mulino di borghetto
    Entrando definitivamente in territorio mantovano noterai che ogni borgo ha il suo castello o le sue peculiarità strutturali, proprio per questo ti consiglio di pedalare lentamente e goderti la giornata in bicicletta in piena armonia con ciò che ti circonda. Probabilmente, prima di arrivare nella splendida città di Mantova, anch'essa Patrimonio UNESCO insieme alla più piccola Sabbioneta, riuscirai anche ad imbatterti in una buffa nutria, una sorta di castoro con la coda da pantegana.

    Finalmente ... Mantova

    L'arrivo trionfale a Mantova avviene pedalando tra i tre laghi cittadini  lungo un ponte, in parte ciclopedonale, molto panoramico.

    Lo skyline della città ti conquisterà subito così come i tanti luoghi di interesse del capoluogo lombardo:dalla rotonda di San Lorenzo alla Torre dell'orologio, dal Palazzo Tè a quello del Capitano, dal più famoso Palazzo Ducale a Casa Mantegna senza citare tutte le chiese e le dimore storiche della città. Non scordare di fare un giro anche in Piazza Broletto e di assaggiare i salumi locali, i capunsei, i tortelli di zucca e, se hai ancora un buco nello stomaco, un piatto di brasato o stracotto.


    Viaggiando lungo il Mincio
     

    Quando percorrere la Peschiera - Mantova e perchè

    La pista ciclabile del Mincio si sviluppa in pianura nella sua totalità offrendo paesaggi molto differenti da quelli della ciclabile dell'Adige o dalla ciclabile della Valsugana.
    I periodi ideali per scoprire questo angolo d'Italia sono quelli primaverili e autunnali quando le temperature sono più miti, l'umidità non soffoca ad ogni pedalata e i cicloturisti che pedalano lungo il Mincio sono meno. Un'altra peculiarità della primavera è quella di concedere la possibilità di scorgere qualche pulcino appena nato nuotare impacciato sull'acqua, una buona occasione per praticare birdwatching! In estate la pianura Padana è un vero forno e il tasso di umidità rende difficoltoso il tragitto. Inoltre, a causa dell'alto numero di visitatori del Garda, potrebbe capitare di incappare in ingorghi di biciclette.
    In autunno la pianura è spesso soggetta al fenomeno della nebbia e, se ami i film horror o non ti interessa ammirare borghi e castelli stagliarsi verso il cielo da una coltre fumosa, percorrere la ciclabile del Mincio in questo periodo potrebbe rivelarsi un'esperienza unica e suggestiva!Ciclisti sul Mincio
    • Peschiera del Garda: è uno dei punti di partenza della ciclabile del Mincio (dipende, dopotutto, dai punti di vista!!!). Distesa sul lago di Garda, Peschiera vanta diverse fortificazioni, un bel centro storico (spesso invaso dai tedeschi!) e degli scavi romani. La sua vicinanza ai parchi tematici come Gardaland, ne fa una meta molto ambita!
    • Mozambano: è forse la prima vera e propria località mantovana che si incontra lungo la ciclabile. Vanta un bel castello dell'XI secolo ed un pittoresco Skyline.
    • Volta Mantovana: raggiungibile con una deviazione di 4,5 km dall'itinerario originale, Volta Mantovana è conosciuta per il suo castello risalente, come quello di Mozambano, all'XI secolo e per il palazzo Gonzaga-Guerrieri. Dalla ciclabile Peschiera - Mantova si stacca il tratto ciclabile del Corridoio Morenico Basso che collega Castiglione delle Stiviere a Pozzolo e passa proprio da Volta Mantovana.
    • Valeggio sul Mincio: è uno degli ultimi paesi della provincia di Verona. Sovrastato dal castello Scaligero (molto suggestivo e visitato!), Valeggio sul Mincio è conosciuta soprattutto per la villa Sigurtà e, dal punto di vista gastronomico, per gli ottimi tortellini. Se si passa da queste parti, non ci si può dimenticare di programmare una sosta proprio qui anche per vedere la bella Borghetto!
    • Rivalta sul Mincio: questo piccolo paese della provincia di Mantova viveva un tempo di pesca. Oggi è possibile passeggiare verso il Mincio passando dall'antico e pittoresco borgo dei pescatori. Da Rivalta si possono iniziare variegate escursioni in canoa o barca lungo il corso del Mincio per esplorare parte del parco e dedicarsi al birdwatching. A Rivalta è possibile fermarsi a dormire nell'ostello spendendo davvero poco!
    • Mantova: dal 2008, con la vicina Sabbioneta, è diventata Patrimonio dell'Umanità per i numerosi monumenti e particolarità architettoniche e culturali lasciate dai Gonzaga. La visita di Mantova richiede un paio di giorni ma ne vale davvero la pena. Non perderti il Duomo, la rotonda di San Lorenzo e la torre dell'Orologio in piazza delle Erbe, il Palazzo Ducale e gli altri numerosi edifici civili sparsi per il centro storico. Anche i due ponti di Mantova, le piazze e le viuzze... insomma munisciti di cartina presso l'ufficio turistico ed esplorate la città lentamente: non te ne pentirai!!!
    • Quando è meglio pedalare sulla ciclabile del Mincio? I periodi più belli per pedalare lungo la Ciclabile Peschiera - Mantova sono l'autunno e la primavera
    • Come posso tornare a Peschiera da Mantova? Per rientrare a Peschiera del Garda si possono sfruttare i treni regionali con trasporto bicicletta tra Mantova e Verona e tra Verona e Peschiera del Garda.
    • Non limitarti a percorrere la ciclabile classica: scopri anche i dintorni sulle deviazioni ciclabili e le alternative sterrate
    • Ciclabile del Mincio noleggio bici: se cerchi sulla ciclabile del Mincio noleggio bici, i ragazzi di Mincio in bike si trovano a Peschiera del Garda
    • Dove posso dormire lungo la pista ciclabile del Mincio? Per dormire lungo la ciclabile del Mincio ho scelto l'Ostello del Mincio che è una struttura economica suddivisa in camere private o camerate e si trova direttamente affacciata sul fiume. A mio parere il posto è davvero meritevole di una visita anche perchè da qui si può partire per esplorare il fiume in canoa o barca. Posto letto in camerata 20 € per persona ma se si è affiliati alla AIG si spende 17€ a notte.
    • Lungo l'itinerario sono presenti aree sosta per il camper, camping e strutture ricettive di ogni livello soprattutto alla partenza di Peschiera del Garda e all'arrivo di Mantova.
    • Peschiera del Garda è piuttosto costosa... se vuoi mangiare qualcosa di tipico a buon prezzo scegli una delle osterie o trattorie lungo l'itinerario
    • Cosa posso mangiare a Peschiera del Garda, Mantova e lungo la ciclabile del Mincio? Prova assolutamente i tortellini di Valeggio, i tortelli di zucca o un piatto di risotto a Mantova e i numerosi salumi serviti con gnocco fritto o Chisœla
    Scrivi qui quel che pensi...
    Log in con ( Registrati ? )
    o pubblica come ospite
    Persone nella conversazione:
    Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
    • Questo commento non è pubblicato.
      Herbert · 1 anni fa
      Ciao,
      abbiamo percorso questa ciclabile domenica scorsa: molto bella, grazie per il suggerimento.
      Noi per il rientro abbiamo utilizzato questo servizio di bus: https://www.apam.it/it/bicibus
      Molto comodo, può essere prenotato anche online.
      • Questo commento non è pubblicato.
        Vero · 1 anni fa
        Ciao Herbert, grazie per la segnalazione. Interessante sapere di questo servizio!
        Buone pedalate,
        Vero
    • Questo commento non è pubblicato.
      Fabrizio Lotti · 2 anni fa
      Buongiorno Veronica , ti chiedo una informazione per questo itinerario che mi piacerebbe molto fare .
      Parto da Firenze per cui mi meriterebbe farlo al contrario , cioè partendo da Mantova .
      La domanda è, sai se c’è un modo in treno per tornare da Peschiera a Mantova ?
      Ciao e grazie
      • Questo commento non è pubblicato.
        Leo · 2 anni fa
        Buongiorno Veronica , ti chiedo una informazione per questo itinerario che mi piacerebbe molto fare .
        Parto da Firenze per cui mi meriterebbe farlo al contrario , cioè partendo da Mantova .
        La domanda è, sai se c’è un modo in treno per tornare da Peschiera a Mantova ?
        Ciao e grazie

        Ciao Fabrizio,
        purtroppo non c'è modo in maniera diretta di tornare a Mantova in treno. Quello che tutti fanno è passare per Verona, quindi nel tuo caso andare da Peschiera a Verona in treno e lì cambiare verso Mantova, oppure andare da Peschiera fino a Verona in bici ma si allungherebbe parecchio il giro! ;-)
    Veronica

    Correva l'anno 1983: anch'io vidi per la prima volta la luce del sole estivo e sorrisi. 
    Da sempre col pallino per l'avventura (nessun albero poteva resistermi!) ho avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i miei genitori e poi, per la maturità, mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare, senza gravi conseguenze, su una strada slovacca).
    Ho vissuto 6 anni in Trentino lavorando in tanti luoghi diversi, scoprendo la bellezza della Natura, delle sue montagne e, devo ammetterlo, della MTB! Al momento che ritenevo giusto, ho mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ho provato per la prima volta l'esperienza di un'avventura a due ruote e, da quel momento, non ne ho potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 sono partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la nostra prima vera grande avventura insieme! Da 3 anni scorrazziamo in MTB sui sentieri del Lago di Iseo, ma la prossima partenza per il #noplansjourney è alle porte...:) 
     Su lifeintravel.it trovi tutti i nostri grandi viaggi insieme (e non)!
    Carpediem e buone pedalate!

               

    Storie a pedali

    podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

    Ascolta il Podcast

    Salta in sella

    Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

    Abilita il javascript per inviare questo modulo

    Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
    Non ti invieremo mai spam!

    Contenuti recenti

    Torna su