Abbonati alla LiT Family
Abbonati alla LiT Family per accedere a tanti contenuti esclusivi e ricevere il magazine Impronte

Vota questo articolo
(4 Voti)

Ciclabile del Cherio: la Val Cavallina e il giro del lago di Endine

La Val Cavallina è una valle della provincia di Bergamo lunga appena una trentina di chilometri, da Trescore Balneario ad Endine Gaiano passando dal piccolo lago di Endine (o Spinone) dal quale si può proseguire verso l'Alto Sebino o la Val Seriana. Questa vallata è piuttosto trafficata ma nel corso degli anni, fortunatamente, è stato realizzato un tracciato in parte ciclabile e in parte promiscuo su strade secondarie conosciuto come ciclabile del Cherio, che permette di aggirare la via di comunicazione principale e godersi il verde della Val Cavallina in bicicletta. 
In questo itinerario cicloturistico potrai completare il giro del lago di Endine oppure spingerti fin sulla  sponda settentrionale del  Lago di Iseo, all'altezza di Riva di Solto e del suo spettacolare Bögn.

Mappa

Dalla bella cittadina di Trescore Balneario,  ubicata all'inizio della Val Cavallina, si può raggiungere il lago di Endine e percorrerne la sponda meridionale in circa 30 km (40 km circa se pensi di completare il giro del lago di Endine). La partenza della pista ciclabile, che si alternerà a tratti su strada secondaria, si trova dopo il ponte sul Cherio, in prossimità della via che collega Trescore a Zandobbio. La prima parte dell'itinerario non è particolarmente emozionante visto che questa zona è ricca di industrie che fanno da sfondo al paesaggio. La valle è piuttosto stretta qui, ma le montagne sopra di noi, nonostante gli interventi da parte dell'uomo, appaiono piuttosto incontaminate. Pian piano ci si avvicina ad Entratico dove si trova la Buca del Corno, un'ambita meta speleologica! Si continua a destra del Cherio fino al paese di Borgo di Terzo, Bórg de Tèrs in dialetto bergamasco, dove si oltrepassa due volte il corso d'acqua per proseguire sul lato sinistro con leggeri saliscendi. A Borgo, e più precisamente nella Chiesa dell'Assunta, sono conservate alcune opere dei pittori Pietro Marone e Gian Paolo Cavagna.lago di endine in bici
La gente ha spesso scelto di vivere sulle colline che costeggiano la valle e così, dalla ciclabile e dalle strade secondarie, si possono osservare minuscoli borghi abbarbicati sui pendii verdeggianti. La meta successiva della nostra Val Cavallina in bicicletta lungo la ciclabile del Cherio è Grone che però non si attraversa. Si prosegue invece la Piana di Casazza, distante solo 4 km. Prima di scorgere il lago di Endine dovrà passare un altro chilometro e mezzo di pista ciclabile che terminerà all'altezza di Monasterolo del Castello, subito dopo un rettilineo. L'antico borgo di Monasterolo, fondato dalla famiglia Suardi nel XII secolo, è affacciato sul lago di Spinone e offre a qualunque visitatore, numerosi spunti per una vacanza attiva o rilassante: pesca, trekking, windsurf... a Monasterolo si possono fare davvero tantissime cose. E non dimentichiamoci che Bergamo è a soli 25 km, quindi si può sempre optare, durante un soggiorno prolungato, di trascorerre una giornata nella splendida città alta.
Aggirando la fortezza di Monasterolo, che oggi è proprietà privata e viene usata per feste e ricevimenti, sulla sinistra si giunge al punto in cui il fiume Cherio  esce dal lago di Endine.lago di endine in bicicletta
Dietro al castello si incontra un sentiero che costeggia la riva meridionale del lago, ma qui la bicicletta deve essere condotta a mano in presenza di pedoni. Risalendo sulla strada principale (sempre poco frequentata rispetto alla sponda settentrionale) potrai continuare verso est  e i paesi di Legner, San Felice, Pura e Valmaggiore. Lungo il lago troverai varie spiaggette dove fare una pausa o qualche bar e ristorante dove consumare uno spuntino. Il lago è la meta di riproduzione primaverile di una delle più grandi colonie italiane di bufo bufo, il rospo comune, quindi nel giusto periodo potrai dedicarti anche alle osservazioni di questo anfibio che ogni anno rischia la vita sulle strade limitrofe.

Il giro del lago di Endine in bici

Dalla sponda  meridionale del lago, per rientrare a Trescore,  puoi completare il giro del lago di Endine percorrendo  per un tratto la Sp76 ed entrando nel paese di Endine Gaiano.
Nel comune si possono visitare il birrificio artigianale Valcavallina e l'azienda casearia Filisetti  prima di riprendere la strada verso Trescore.
A Endine Gaiano continua a pedalanre lungo Via Cesare Battisti, Via Don Fogaroli e in Via Repubblica salendo verso Ranzanico ed evitando un tratto di noiosa strada nazionale.
Per continuare verso il paese a 520 m, imbocca Via Bernardino (se vuoi evitare la salita in direzione di Ranzanico, percorri un pezzo di statale o il sentiero lungolago fino a Dosso). A Ranzanico potrai visitare la torre in pietra del XIV secolo prima di riprendere il tuo viaggio in bici.
Da Dosso si continua verso Casazza alternando strade secondarie alla statale (a tratti pericolosa e trafficata), per poi riprendere la via dell'andata lungo la ciclabile del Cherio fino a Trescore Balneario dove si trovano la Torre Suardi e l'antica cappella affrescata dai capolavori del pittore veneziano Lorenzo Lotto.birrificio val cavallina Il giro del lago di Endine è piacevole nonostante i tratti di statale siano spesso percorsi da camion e automobili. Il bacino lacustre è un luogo molto tranquillo e avrai modo di rilassarti ammirando le sue acque... traditrici: sembra incredibile, ma questo bacino lacustre è uno dei più pericolosi dell'area italiana in quanto a mulinelli e correnti.
Il lago di Endine è di origine glaciale il suo punto più profondo  misura circa 10 metri, mentre la media di profondità del bacino è di circa 4 metri.
Nonostante l'alta antropizzazione, il bacino, situato a 340 metri di altitudine, ospita un gran numero di specie di volatili sia stanziali che migratorie: l'airone cenerino, il biancone, il barbagianni, il balestruccio, l'upupa, il tarabusino, il verdone,il falco pescatore, il fringuello e molte altre ancora. Il mio consiglio è quello, se sei appassionato di birdwatching, di portare con te un binocolo o un teleobiettivo per avvistarne qualcuno!

In bici dal lago di Endine al lago di Iseo

Se vuoi proseguire questo itinerario cicloturistico fino al lago di Iseo, invece che rientrare dalla sponda settentrionale del bacino di Endine, dovrai proseguire verso il laghetto di Gaiano e la Valle del Freddo. Questo luogo,  il più piccolo lago lombardo presente a bassa quota (340 m), è molto rinomato per la pesca al luccio, ha origine glaciale ed è alimentato da acque sorgive. All'altezza di Valmaggiore, invece che seguire la Sp76 sulla sinistra, continua a pedalare a destra imboccando presto un facile e divertente sterrato lungo il Cherio.Dopo un chilometro si esce nuovamente sull'asfalto della Sp77 che si percorrerà in salita costeggiando il lago di Gaiano e la riserva naturale della Valle del Freddo. partenza lago d iseoLa salita conduce a Solto Collina dove si avranno i primi scorci sul versante del lago di Iseo. Da Solto il tracciato sarà tutto in discesa fino a Riva di Solto, sulla sponda del lago di Iseo. riva di solto iseoScendendo si passerà dall'antico borgo di Zorzino, in posizione estremamente panoramica sul sottostante specchio d'acqua. Una volta giunto sul lungolago svolta a sinistra percorrendo la suggestiva passerella in legno fino al suggestivo Bögn di Zorzino, uno degli angoli più belli dell'area del Sebino. Questa baia di incredibile bellezza sorge di fronte all'imponente sagoma del Trentapassi ed è attraversata dalla vecchia strada lacustre, risalente ad inizio 1900. Lungo il tracciato del Bögn si può fare un picnic, un tuffo nel lago o semplicemente una sosta respirando la magia del posto.orrido del bogn
Per i golosi: entrando verso la via centrale di Trescore Balneario (Via Abbadia) si incontra la pasticceria caffetteria Giovanni Pina, gestita da uno dei pasticceri più acclamati d'Italia... i dolci sono una favola!!!
Ulteriori informazioni su questa zona splendida, ma poco conosciuta e frequentata della provincia di Bergamo, le trovi sul sito della Pro Loco Val Cavallina e su quello del Lago di Iseo.

  • Trescore Balneario, cittadina di Lorenzo Lotto
  • Lago di Endine e le spiaggette
  • Monasterolo
  • Degustare il Val Calepio doc
  • Birdwatching sul lago di Gaiano
  • Bögn di Zorzino
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!

               

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

Torna su