fbpx
Abbonati alla LiT Family
Abbonati alla LiT Family per accedere a tanti contenuti esclusivi e ricevere il magazine Impronte
Vota questo articolo
(16 Voti)

Pista ciclabile Valle Camonica: in bicicletta da Capo di Ponte a Pisogne

La pista ciclabile della Valle Camonica collega Capo di Ponte a Pisogne seguendo il fondovalle eccezzion fatta per un paio di possibili deviazioni. Recentemente le amministrazioni locali hanno concordato di terminare il tratto di pista mancante a congiungere la ciclabile dell'alta Valle Camonica e la zona del lago di Iseo, quando questo accadrà potremo percorrere in bicicletta in tutta sicurezza la distanza che intercorre tra il Passo del Tonale (e ancora prima la Val di Sole trentina) e il fiume Po, fino all'Adriatico...

vecchie ferrovie in bici
È uscito il nostro e-book sulle vecchie ferrovie: 33 itinerari in bici dalle Alpi alle Isole. Informazioni, tracce GPS, curiosità e descrizioni accurate per scoprire l'Italia in sellaLo voglio subito

Il tracciato della pista ciclabile della valle Camonica è stato di recente risistemato e migliorato e oggi fa parte del percorso di lungo raggio della ciclovia dell'Oglio. Puoi accedere al relativo articolo Ciclovia dell'Oglio: 280 km dal Tonale al Po in bici per scaricare la traccia GPS corretta e completa, leggere la descrizione e trovare informazioni aggiutive sul percorso.

Dati tecnici

Lombardia - Ciclabile Valle Camonica

DETTAGLI ITINERARIO
Partenza/Arrivo Capo di Ponte/Pisogne
Lunghezza 41 km circa
Difficoltà Facile (4/5 ore)
Dislivello  200 m circa
Stato del percorso
96% Asfaltato 
4% Sterrato
VALUTAZIONE
Difficoltà Facile
Panorama Molto Bello
QUANDO ANDARE
AprileAprileMaggioGiugnoLuglioAgostoSettembreOttobreNovembre

Da Capo di Ponte, pedalando in Valle Camonica

La pista ciclabile della Valle Camonica prende il via da Capo di Ponte, a pochi passi dalla stazione dei treni attraversando il centro storico in salita, un buon inizio direi. Se provenite dalla Val di Sole, avrete già valicato il Passo del Tonale, confine tra Trentino e Lombardia. Dopo esservi fatti trasportare dalla discesa sarete approdati sulla ciclabile dell'Alta Valle Camonica, tra Ponte di Legno e Edolo e, successivamente, avrete affrontato la ciclovia dell'Oglio tra Edolo e Capo di Ponte, due località che sono connesse tra loro tramite un percorso ciclabile a tratti su sede promiscua. A Capo di Ponte finalmente possiamo iniziare il nostro viaggio in bici verso il lago d'Iseo.segnaletica breno

Saliamo lentamente fino a Ono San Pietro da dove si ha una bella panoramica sulla valle per poi scendere nuovamente a Cerveno famosa per la sua Via Crucis a grandezza naturale. Se avete tempo legate la bicicletta e risalite la scalinata del santuario per visitarla... ne vale la pena. Lungo l'itinerario ciclabile che segue il corso dell'Oglio insinuandosi, di tanto in tanto, tra i borghi storici della Valle Camonica, si incontrano delle aree di sosta piuttosto curate dove riposarsi per qualche minuto, consumare il pranzo al sacco o riempire la borraccia di acqua fresca nelle giornate più afose.
A Breno si possono visitare il centro cittadino e, se è aperto, anche il castello che sormonta il paese. Per raggiungerlo occorre superare una rampa piuttosto scoscesa, ma per la vista panoramica sulla Valle Camonica... questo e altro, no?
 

Il tempio di Minerva e il passato romano

 
Un sottopassaggio ci avvicina al Santuario di Minerva situato in località Spinera a Breno. Questo luogo è impregnato di storia: fu abitato fin dall'età del Ferro e l'antico tempio, in epoca romana, fu ingrandito e abbellito. itinerario ciclabileAncora oggi è possibile vedere la statua di Minerva, resti dei pavimenti in mosaico e alcuni oggetti ritrovati durante gli scavi. La pista ciclabile prosegue il suo corso fino a Cividate Camuno anch'essa di epoca romana. La storia del borgo è molto interessante, aggirandovi per le vie scoverete diversi angoli suggestivi ed edifici da fotografare come la torre medievale. Si dice che Cividate con i suoi 3 km quadrati di territorio sia il comune più piccolo della provincia di Brescia.
Si pedala ancora vicino all'Oglio prima di lasciarlo per costeggiare la tangenziale. A poche pedalate da Darfo-Boario Terme la ciclabile attraversa una vecchia galleria piuttosto pittoresca da fare in bicicletta.galleria ciclabile
Il percorso aggira dei campi permettendo una bella visuale della valle e di alcune cime ancora innevate ad inizio estate. A Darfo vale la pena fermarsi qualche secondo a contemplare il corso dell'Oglio che, quasi indifferente, attraversa il paese continuando il suo viaggio verso il lago d'Iseo. Al ponte a schiena d'asino continuiamo a seguire la segnaletica che porta a raggiungere il Monumento ai caduti e proseguire poi fra le campagne della valle Camonica. Ai lati della valle si scorgono diversi paesi: Pian Camuno, Artogne, Gianico... ma le indicazioni guidano il cicloviaggiatore verso Pisogne e il lago che vengono raggiunti dopo circa 41 km di itinerario ciclabile (non tutto in sede propria!)
La rosa camuna è il simbolo della Valle Camonica ma, dopo essere stata stilizzata, nel 1996 è diventato anche quello della regione Lombardia. Ritrovata 92 volte tra le incisioni rupestri della valle, si può incontrare rappresentata in diverse opere artistiche o monumenti nei vari borghi.
In Valle Camonica si possono visitare 8 siti dove sono state rinvenute le incisioni rupestri. Uno dei più famosi e interessanti è il Parco Nazionale delle incisioni rupestri di Naquane fondato nel 1955

Viaggia con noi

Viaggia con noi

Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    sib · 5 anni fa
    sarebbe utilissima in inglese, promuoviamo sta valle per il turismo!
Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!

Viaggia con noi

Viaggia con Life in TravelParti per le tue vacanze in bicicletta e i tuoi tour gravel su percorsi studiati da cicloviaggiatori per cicloviaggiatori.

Viaggia con noi

               

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

Torna su