fbpx

Unisciti alla LiT Family



Ferrovia Valmorea: cicloturismo sui vecchi binari di Lombardia

Scritto da
Vota questo articolo
(9 Voti)
Il 2 marzo 2014 si terrà la giornata nazionale delle ferrovie dimenticate, un'occasione interessante per iniziare a conoscere (o riscoprire!) i vecchi percorsi ferroviari convertiti in itinerari ciclabili e ciclopedonali. Con l'avvicinarsi della data fatidica ho iniziato ad informarmi sulla percorribilità ed il tipo di tracciato di alcuni itinerari italiani ed ho deciso di iniziare dalla mia regione di origine, la Lombardia. Oltre alle grandi città, ai centri commerciali e alle aree industriali, la Lombardia può vantare un territorio molto variegato: dalla pianura ai ghiacciai, dalle risaie ai pascoli di montagna, dalle ciclabili ai vecchi tracciati ferroviari come l'ex ferrovia Valmorea che collegava Castellanza a Mendrisio...
ritorno a occidente indice Georgia
È arrivato il volume 1 di Ritorno a Occidente, libro fotografico dedicato al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia, ai piedi delle alte vette del Caucaso. Puoi acquistarlo singolarmente, in bundle con il secondo volume o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!

Ferrovia Valmorea in bicicletta

 
Ho scoperto la pista ciclopedonale della Valmorea attraverso la testimonianza di Marco Baroni, il presidente dell'associazione Amici della Ferrovia Valmorea. Inaugurata nel 2010 questa pista ciclabile collega Castellanza a Castiglione Olona, correndo sulle tracce del vecchio tracciato ferroviario. Il territorio della Valle Olona è davvero ricco dal punto di vista naturalistico, culturale (da non perdere il Monastero di Torba di proprietà del Fai) e dell'archeologia industriale, in occasione della Giornata Nazionale delle Ferrovie dimenticate 2014 sarà possibile percorrere ben due tratte dell'itinerario scortati da una guida competente (da Castiglione Olona a Castelseprio 6 km e da Fagnano Olona a Cairate 7,5 km). Durante l'evento sarà possibile scoprire la storia, morte e rinascita dell'ex ferrovia Valmorea!
 

Ciclopedonale della Valmorea di Marco Baroni

 
La Valle Olona sta attraversando un periodo di fermento, valorizzazione e riscoperta del patrimonio naturalistico e del suo passato  in particolar modo per due importanti progetti di recupero che interessano il fondovalle. Il primo è quello della Ferrovia della Valmorea anche se per ora l'avanzamento del recupero appare critico. L'idea è quella di riportare in vita il treno attualmente fermo a Malnate in modo che possa solcare nuovamente i binari fino a  Castiglione Olona, sarebbe già un buon risultato. Successivamente poi si rianimerebbe la percorrenza del treno fino a Castellanza. Concreta invece è stata la nascita della pista ciclopedonale della Valmorea che, grazie al patrocinio della Provincia di Varese, è stata realizzata da Castellanza a Castiglione Olona. Si vorrebbe poi continuare a costruire l'itinerario ciclabile con l'obiettivo di oltrepassare il confine e raggiungere Mendrisio.
 
ferrovia-valmorea2In uno scenario naturale di indubbia bellezza, il suo percorso ciclopedonale costeggia in più parti la ex ferrovia della Valmorea e le sponde del fiume Olona. Il tratto della pista ciclopedonale da Castellanza a Solbiate Olona è stato inaugurato nella primavera del 2006 e, successivamente, i lavori sono ripresi: prima con una deviazione tra Olgiate Olona e Solbiate Olona in territorio di Gorla Minore, sulla sponda opposta, e poi congiungendo l'itinerario ciclabile esistente a Castiglione Olona. L'inaugurazione ha avuto luogo nella primavera del 2010.
Nella seconda parte, il tracciato costeggia per buona parte il sedime della Ferrovia della Valmorea mentre nell'ultimo tratto, da San Pancrazio a Castiglione Olona, si procede in coabitazione con il sedime ferroviario per la mancanza di spazio disponibile.
L'intero percorso approntato per lo sterrato è percorribile senza fatica in bicicletta e rappresenta una valida alternativa per trascorrere una piacevole giornata in sella!
 
Due note a cui fare attenzione: nonostante la presenza di divieti, non è raro incontrare moto da cross sulla pista ciclopedonale riservata a ciclisti e pedoni, inoltre sono presenti degli incroci pericolosi che attraversano le strade della zona.
 
Lungo l'itinerario ciclabile sono inoltre presenti diverse aree per la sosta e alcune possibilità di ristoro, una di queste è rappresentato dal casello ferroviario n°5 in località “ Crotto Valle Olona di Castelseprio” dove vi si trova anche il distaccamento dell’Associazione Amici della Ferrovia Valmorea alla quale potete rivolgervi per un piacevole rinfresco, per spunti, per visite a monumenti o reperti storici...
Dalla pista ciclabile della ferrovia Valmorea non mancano i collegamenti ciclopedonali diretti con i paesi limitrofi. 
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!