fbpx

Unisciti alla LiT Family

 


Anello gravel tra passo Crocedomini e passo Maniva

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
 
 
Ambiente incontaminato, traffico ridotto e buona compagnia... cosa chiedere di più a una giornata in bicicletta?
Ho affrontato il percorso che ti descrivo di seguito con tutte queste condizioni ed è per questo che l'ho apprezzato molto: un itinerario MTB ad anello, percorribile anche con una bici gravel o da viaggio, che si snoda tra il passo Crocedomini e il passo Maniva, all'estremità meridionale del parco dell'Adamello, in Lombardia.
ritorno a occidente indice Georgia
Sono arrivati i 2 volumi di Ritorno a Occidente, libri fotografici dedicati al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia e la Turchia, tra le alte vette del Caucaso e le lande anatoliche. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 

Da Bagolino al passo Crocedomini

Mentre Vero e le altre splendide bikers si cimentavano nel mini-viaggio dei quattro laghi in un paio di giorni (da Rovereto al lago d'Iseo passando per il Garda, Ledro e Idro) i mariti ne approfittavano per una giornata "libera". Così con Antonello decidiamo di precedere le ragazze e assaggiare le rampe del passo Crocedomini il giorno prima del loro passaggio. Lasciata l'auto a Bagolino, piccolo ma affascinante borgo dalle mille strette viuzze, inforchiamo le nostre MTB per pedalare subito in salita lungo la strada provinciale 669 del passo Crocedomini. Le pendenze non sono eccessive anche se qualche strappo si fa sentire. Si giunge prima al paesino di Valle Dorizzo e successivamente in località Gaver, da dove partono affascinanti percorsi nel parco dell'Adamello, come ad esempio l'itinerario MTB al passo del Bruffione fatto qualche anno fa.

adamello

I chilometri iniziano a farsi sentire ma è soprattutto il caldo a non concedere tregua. Negli ultimi chilometri del passo Crocedomini le conifere lasciano spazio ai pascoli ancora verdeggianti e di ombra non se ne parla. Una breve discesa ci illude concedendo un attimo di respiro, ma ben presto è di nuovo salita dura. Un ultimo tornante ci lascia respirare e le pedalate finali sono piuttosto agili: si scollina a 1938 m, dopo 21 chilometri e oltre 1200 m di dislivello.

crocedomini maniva

Il rifugio del passo Crocedomini si trova un chilometro circa più in basso, sul versante che si affaccia sulla Valcamonica. Sosta, panino e birretta sono d'obbligo! Siamo tra i pochi ciclisti... è venerdì e forse il motivo è anche quello, ma queste zone sono comunque relativamente poco frequentate. Meglio così... potremo godere con più tranquillità degli spendidi panorami alpini del parco dell'Adamello.

laghetto

Strada delle Tre Valli tra Crocedomini e Maniva

Rifocillati e ritemprati, anche se un po' provati dall'alcol e dal panino con il "Bagoss" (formaggio tipico della zona), riprendiamo a pedalare nuovamente in salita imboccando la strada delle Tre Valli verso sud. Da qui in avanti, per una decina di chilometri, il fondo è sterrato ma comunque ben compatto. Si sale ancora, un po' a strappi, fino a raggiungere la sella dell'Auccia, poco sotto il dosso dei Galli, oltre quota 2100 m. La nebbia ci avvolge in pochi minuti ed imbocchiamo la discesa, di nuovo su asfalto, in un clima spettrale ma suggestivo. Al primo tornante lasciamo la strada principale svoltando a sinistra su un sentiero che taglia la montagna e ci conduce più rapidamente al giogo del Maniva, 1664 m. 

Da qui sarà una picchiata fino a Bagolino. Il sole rispunta tra le basse nuvole e noi non facciamo altro che goderci la frescura mentre scendiamo. Osservando alcuni contadini che raccolgono il fieno penso a questi monti, a quest'area depressa abitata da gente austera. La sua semplicità è anche la sua bellezza... tornerò perché amo luoghi come questi, lontani dalla ressa e dal turismo di massa.

raccolta del fieno
 
 
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Leo

ITA - Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita. Sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato e dedica gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Europa, Asia, Sud America e Africa con Vero, compagna di viaggio e di vita e Nala.

EN - Slow cycle traveler with a passion for writing and photography. If he is not traveling, he loves to get lost along the thousands of paths that cross the splendid mountains of his Trentino and the surroundings of Lake Iseo where he lives. Both on foot and by mountain bike. Eternal Peter Pan who loves realizing his dreams without leaving them in the drawer for too long, has dedicated and dedicates a large part of his life to bicycle touring in Europe, Asia, South America and Africa with Vero, travel and life partner and Nala.