Menu
GioGen29

Garmin Montana 600: recensione del GPS outdoor

Dopo ormai quasi un anno di utilizzo mi sono deciso a condividere impressioni e giudizi sul Garmin Montana 600, GPS outdoor che ho scelto per sostituire un'altro prodotto della stessa casa, l'Edge 705 che possedevo precedentemente. Non farò un confronto perchè i due dispositivi sono pensati per due segmenti diversi di mercato e le differenze sono enormi. Vedremo di capire perchè reputo questo navigatore perfetto per il cicloturismo e per le escursioni in mountain bike fatte per puro divertimento e senza ambizioni agonistiche.

Il Garmin Montana 600 è un navigatore pensato per essere utilizzato in più ambiti, dalla bici all'auto, dal trekking alla moto. Lo schermo touchscreen da 4" è enorme tanto che non appena la confezione è arrivata a casa (ordinato online) la differenza con il vecchio Edge 705 mi ha spaventato. Abbiamo soprannominato il navigatore "Il Bombo", per chiarire che la compattezza non è una sua peculiarità! Nonostante le dimensioni importanti però, il peso non è eccessivo: non si pensi comunque di utilizzarlo per gare o competizioni... quasi tre etti sono un'enormità per chi guarda pure al grammo di fango che si insidia tra le tassellature dei copertoni! Personalmente dopo una fase di adattamento mi ci trovo bene e non tornerei più indietro, ma vediamo di entrare nel dettaglio e capire quali sono le caratteristiche tecniche e chi potrebbe essere interessato al Garmin Montana 600.
 

Caratteristiche tecniche

 Le principali caratteristiche tecniche del Garmin Montana 600 sono le seguenti:

  • schermo touchscreen 4" luminoso TFT transflettivo, con doppio orientamento ed antiriflesso
  • dimensioni fisiche: 7,48 x 14,42 x 3,64 cm
  • peso: 289 g
  • Batteria agli ioni di litio ricaricabile che dura circa 14-16 ore. E' possibile utilizzare anche 3 batterie AA in caso di emergenza
  • impermeabilità IPX7
  • 3 GB di memoria interna e alloggiamento per Micro SD
  • bussola elettronica a 3 assi con altimetro barometrico
  • staffa per il manubrio della bici disponibile (da acquistare a parte!)
Il modello in questione è quello base della serie Montana. Il Garmin Montana 650 dispone della fotocamera integrata da 5 MPx così come il Montana 650t che inoltre ha precaricate le mappe topografiche dell'Europa.
Il prezzo di listino è di 469,00 € e se volete la staffa manubrio dovete considerare di aggiungere circa 30€. Su Amazon nel momento in cui scriviamo trovate il Garmin Montana 600 Gps Portatile a 356,61 € 356,61 €Garmin Montana 600 Gps Portatile, Schermo 4" Touch, Colore: Nero, Grigio, Giallo
 garmin montana 600 recensione

Considerazioni sul Garmin Montana 600

Come abbiamo già sottolineato la caratteristica principale di questo GPS outdoor è la dimensione dello schermo, molto maggiore della media dei dispositivi utilizzati per lo sport e per la montagna. Il display ruota automaticamente (come negli smartphone per intenderci) in tre direzioni: verticale (assicuratevi che la scritta Garmin sulla cassa sia sul fondo perchè è l'unica posizione verticale in cui ruota) e orizzontale a destra e a sinistra. Anche la cassa del Montana 600 è piuttosto ingombrante ed avvolge lo schermo che è incassato, con il vantaggio che si ha un'ottima protezione: mi è già capitato di farlo sbattere a terra in un paio di cadute, fortunatamente senza conseguenze né per il GPS né per me.
Nella confezione sono presenti anche un paio di pellicole protettive per lo schermo che io uso con soddisfazione anche se ho notato una maggior riflessione della luce dopo la loro applicazione: a volte è abbastanza noiosa, soprattutto nelle discese nel bosco con molti cambi di luce, ma in generale risolvo il problema fermandomi ai bivi e avviando la retroilluminazione, che è regolabile. Ah, una curiosità non di poco conto soprattutto in inverno: nel sito ufficiale si mette in risalto il fatto che il touchscreen funzioni coi guanti ma personalmente faccio fatica se utilizzo quelli invernali. Meglio di uno smartphone ma non sempre risponde al movimento se indosso i guanti.
garmin montana 600 back
La batteria agli ioni di litio ricaricabile è comoda e dura realmente il tempo dichiarato (14-16 ore), perciò va benissimo per le vostre escursioni in MTB, al limite anche per un weekend, mentre logicamente richiede di essere ricaricata quotidianamente se volete utilizzarlo in viaggio. Durante il nostro ultimo viaggio in bici sugli Appennini è capitato di campeggiare liberamente e non poter ricaricare il Garmin Montana 600 al termine della tappa. In quel caso ci eravamo muniti di tre batterie AA che possono essere alloggiate al posto della batteria ricaricabile: queste batterie durano circa 20 ore. In alternativa potete acquistare un extra battery pack da collegare con  mini-USB. Oltre a quest'ultima, le prese disponibili sul navigatore GPS sono quella per un'antenna aggiuntiva (a fianco alla mini-USB sul retro dello strumento) e quella per l'audio che può essere utile nel caso si voglia usare il Garmin in auto per ascoltare le indicazioni vocali nel caso di utilizzo delle mappe City Navigator (personalmente lo utilizzo solo in outdoor e non in auto).
Sul lato del dispositivo si trovano anche gli alloggiamenti per le staffe di montaggio: molto utile è quella da manubrio che io ho acquistato a parte e che mi permette di avere sempre sott'occhio la traccia da seguire.
garmin montana 600 usb
Passando al lato software, su cui non mi dilungo perchè servirebbe un articolo apposito, lo trovo molto intuitivo e rapido da navigare: non ho mai avuto particolari problemi nel salvare le tracce, nel caricare gpx trovati in rete o creati da me e nel seguire i percorsi presenti. Le funzioni principali sono facilmente accessibili e nella visualizzazione mappa tutto lo schermo è dedicato ad essa, lasciando un piccolo bottone per passare alle impostazioni. Un'utile visualizzazione è quella altimetrica: se dovete seguire una traccia potrete controllare in ogni momento dove vi trovate su un profilo altimetrico verde chiaro e zoomabile: capirete così all'istante quanti chilometri e metri di dislivello mancano per raggiungere la fine di una salita.
Il principale punto debole del Garmin Montana 600 è forse il calcolo dei dati altimetrici che spesso risultano abbondantemente sovrastimati. Sembrerebbe che l'aggiornamento del firmware (tenete d'occhio questa pagina per scoprire se vi sono aggiornamenti) alla versione 6.40 abbia portato qualche miglioramento ma per dare informazioni più precise avrò bisogno di qualche settimana di utilizzo.
Per quanto riguarda le mappe, personalmente sono anni che utilizzo le openmtbmap, sia per la mountain bike che per i viaggi in bici ed anche sul Montana non ho cambiato questa abitudine. Nel prossimo viaggio sarei anche curioso di provare le velomap, sempre con la base dati di OSM. Si possono comunque caricare cartografia raster, immagini satellitari o cartacee digitalizzate.
garmin montana 600 usb

Pro e Contro del Garmin Montana 600

Vantaggi
  • Schermo luminoso e ampio
  • Svariate possibilità di personalizzazione delle schermate
  • Comoda batteria ricaricabile e alloggiamento per le batterie AA in caso di emergenza
  • Possibilità di ruotare lo schermo
  • Mappa visualizzabile a "schermo intero" senza menu
Svantaggi
  • Relativamente pesante e grande
  • Assenza di mappe topografiche (ma con le mappe OSM questo è risolvibile gratuitamente)
  • Dati altimetrici non sempre accurati 

Conclusioni

In definitiva, le caratteristiche che rendono questo navigatore GPS per l'outdoor interessante per qualcuno potrebbero renderlo antipatico ad altri: lo schermo è ampio e veloce da navigare grazie al touchscreen ma per avere molto spazio per la visualizzazione delle mappe è stato necessario ampliare le dimensioni del dispositivo. Personalmente, dopo un certo shock iniziale, ora mi sono abituato e lo trovo comodo: montato sulla bici non mi accorgo della differenza di peso mentre benedico ogni singolo millimetro di mappa visualizzata in più mentre pedalo.
Per chi predilige la performance alla navigabilità il peso e l'ingombro sono sicuramente punti a sfavore. Per questo trovo il Montana 600 adatto a cicloviaggiatori o a chi ama la lentezza mentre lo trovo inopportuno per agonisti e atleti.
 
{phocagallery view=category|categoryid=592|limitstart=0|limitcount=0}
Sul sito ufficiale trovate il manuale del Garmin Montana 600 mentre per avere un altro punto di vista sul dispositivo potete leggere le recensioni dei clienti su Amazon inglese o su altri siti di e-commerce.
Potete leggere l'articolo GPS outdoor, confronto tra le migliori aziende per sapere quali sono secondo noi le migliori aziende che producono navigatori GPS per l'outdoor
 
Garmin Montana 600: recensione del GPS outdoor - 3.0 out of 5 based on 1 vote
Vota questo articolo
(1 Vota)
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

Aggiungi commento


Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati