Vota questo articolo
(0 Voti)

Anello nelle Montañas Vacías in bici da Teruel - Aragona

Itinerario selvaggio e solitario in una delle zone meno popolate d’Europa, nell’interno della Serrania Celtibérica denominata anche Lapponia Spagnola. Si attraversano le comunità autonome di Aragona e Castiglia la Mancha percorrendo prevalentemente sterrati, qualche sentiero e asfalto poco trafficato. La scarsa popolazione e i centri abitati lontani tra di loro richiedono una prudente pianificazione delle tappe, i paesi sono poco abitati ma comunque si trovano abitazioni per dormire e l’unico bar può essere anche il locale per cenare (attenzione; chiudono alle 15 e riaprono alle 19:00 -19:30)...

 
 

Mappa

Il percorso da noi scelto è tratto dalla traccia di Montaña Vacías urbancycling.it, si trova anche sul sito Bikepacking, per nostre esigenze lo abbiamo accorciato e poi modificato in corso d’opera causa maltempo e violenti nubifragi al sud della Spagna. Abbiamo scelto di non portarci la tenda e dormire negli alberghi/abitazioni in quanto i rifugi indicati sul percorso sono solo ricoveri di emergenza e spesso senza acqua.

IMG 3308

Di seguito le tappe da noi percorse:

Tappa 1 - Da Teruel a Albarracin

Lunghezza 56 km  |Dislivello 1190 m

Partenza dalla graziosa cittadina di Teruel, dopo pochi chilometri si è subito in solitudine, passato il piccolo borgo di El Champillo ci si inoltra in zone lacustri: Balsa del Pinar e Laguna de Bezas, dopo quest’ultima conviene fare una deviazione di 5 km verso Pena de la Cruz, dove si può ammirare un panorama a 360 ° sulla pianura sottostante.
Ritornati al bivio dopo circa 15 km si raggiunge Albarracin, caratteristico borgo turistico con mura fortificate, nel paese alberghi, ristoranti e bar.

IMG 3346

Tappa 2 - Da Albarracin a Guadalaviar

Lunghezza 63 km  |Dislivello 1500 m

Dopo una prima parte di asfalto poco prima di Torres de Albarracin, saliamo su sterrato sempre in ambiente solitario fino a Bronchales, troviamo qui un bar per bocadillos e meritata birra. Giorno 2 AlbarracinSi sale ancora di 150 m e giunti a 1700 m inizia una lunga discesa quindi con numerosi saliscendi si arriva a Guadalaviar dove troviamo un appartamento e un ristorante.Giorno 2 strada Albarracin

Tappa 3 - Da Guadalaviar a Peralejos

Lunghezza 68 km  |Dislivello 1280 m

Dal paese, dopo una prima salita a El Portillo, si scende al rio del Tajo e lo si costeggia per una decina di chilometri, ci si sposta poi verso nord e con saliscendi si arriva a Checa e Chequilla dove lungo la strada si incontrano spettacolari monoliti di arenaria. Giorno 3 Monoliti in ArenariaSu asfalto si arriva poi a Peralejos de las Trucas dove si trova un albergo. Siamo ora nella Castiglia - La Mancia, regione altrettanto selvaggia.Giorno 3 spagna in bici

Tappa 4 - Da Peralejos a Beteta

Lunghezza 38 km  |Dislivello 960 m

Passati 4 km da Peralejos inizia un panoramico sterrato e si riprende a costeggiare dall’alto il Rio Tajo ammirando le sue verdi pozze d’acqua. Si arriva a Laguna de Taravilla dove si attraversa il rio su una caratteristica passerella, si prosegue con un breve single track quindi di nuovo sterrato fino alla strada asfaltata Cm 210. Giorno 4 Muela del CondeQui il percorso scaricato prevedeva di proseguire lungo il Rio Tajo fino a Zaorejas e poi tornare a Beteta per un totale di altri 65 km, ma noi abbiamo preferito tagliare sulla carretera Cm210 percorrendone 17 su asfalto e raggiungere facilmente Beteta. Nel paese si trovano appartamenti, un negozio di alimentari e un bar dove si può cenare. Proprio al bar vedendo la tv che annunciava in nubifragi che colpivano da giorni il sud della Spagna, ci è venuta l’idea di modificare il nostro percorso evitando di spostarsi a ovest come prevedeva il piano ma di rientrare verso Teruel. Altre tre tappe un po’ più corte per poter scegliere anche le ore migliori ed evitare di pedalare sotto la pioggia prevista nei pomeriggi.Giorno 4 Passarella sul Rio Tayo

Tappa 5 - Da Beteta a Laguna del Marquesado

Lunghezza 71 km  |Dislivello 1200 m

Poco fuori Beteta seguiamo una breve deviazione alla Laguna Grande de Tobar, quindi si ritorna sul percorso, si va verso Santa Maria del Val, che si raggiunge dopo circa 20 km. Giorno 5 Santa Maria del ValSi segue la strada asfaltata pochissimo trafficata che porta a Tragacete e sempre su asfalto si arriva a Laguna del Marquesado. A Laguna del Marquesado troviamo una sistemazione da un affittacamere in una bellissima baita tutta per noi. Un bar in paese è il luogo adatto per la cena.Giorno 5 spagna on bici

Tappa 6 - Da Laguna del Marquesado a Salvacanete

Lunghezza 32 km  |Dislivello 700 m

Considerando i temporali previsti nel pomeriggio abbiamo ridimensionato la tappa. Giorno 6 Poco oltre ZafrillaIl tratto dopo Zafrilla, improvvisato e studiato a tavolino il giorno prima, si è rilevato molto interessante e selvaggio. Si inizia su asfalto per 5 km per arrivare a Salvacanete poco prima di un lungo e forte temporale. Albergo prima della salita al paese.

Tappa 7 - Da Salvacanete a Teruel

Lunghezza 70 km  |Dislivello 690 m

Partiti sotto la pioggia e arrivati a Teruel con il sole. Buona parte della percorso si svolge su asfalto, solo gli ultimi chilometri su sterrato, considerato che sulle statali transitano pochissime auto, è anche bello di tanto in tanto pedalare sullo scorrevole asfalto. Giorno 7 arrivo a TeruelUltima tappa del nostro itinerario, in realtà i nostri programmi erano altri, il violento maltempo che ha causato numerosi allagamenti al sud della Spagna ci ha un po’ spaventati, abbiamo così modificato le ultime tre tappe in corso d’opera.Giorno 7 verso teruel

Scrivi qui quel che pensi...
Cancella
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

{/source}
 

             

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!
 

Contenuti recenti

 
 
Torna su