fbpx

Unisciti alla LiT Family

 


Vallagarina: il percorso dell'arte in Trentino

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
 
 
Il percorso dell'arte comprende alcuni sentieri che si sviluppano in Vallagarina, il comprensorio trentino in prossimità di Rovereto. Sono adatti a tutti: grandi e piccini, allenati e pigri, tutto dipende dal sentiero che sceglierete. Prima di iniziare il vostro tragitto, potrete visionare una delle mappe dell'arte... ce n'è davvero per tutti i gusti!
ritorno a occidente indice Georgia
Sono arrivati i 2 volumi di Ritorno a Occidente, libri fotografici dedicati al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia e la Turchia, tra le alte vette del Caucaso e le lande anatoliche. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 
Castelli, antichi villaggi, eremi, ponti antichi e sentieri silenziosi nel bosco... non siamo nelle remote lande desolate delle regioni nordiche ma a pochi chilometri da Trento e Rovereto, nel cuore della Vallagarina in Trentino. Il percorso dell'arte, tra Calliano, Besenello e Volano è in realtà un'insieme di più itinerari percorribili da tutti e adatto a tutte le attitudini. Si attraversano le dolci colline alle spalle dei paesi nella bassa valle dell'Adige tra castel Beseno e Volano, scoprendo la storia della zona e, con un po' di fortuna, facendo anche qualche incontro con la fauna locale.
Per iniziare il vostro percorso potrete lasciare l'auto a Volano oppure salire fino al parcheggio di Castel Beseno che domina la vallata. L'itinerario completo si snoda per 16 km tra i boschi e le strade dei paesi attraversati e vi permette di raggiungere tutti i punti d'interesse. La distanza totale richiede un'intera giornata per essere coperta con le doverose soste ai vari siti interessanti presenti lungo la strada. Per questo, chi volesse dedicare soltanto parte della giornata a questo itinerario, è facilitato dalla presenza di alternative più brevi e meno impegnative. Le proposte che trovate sulla mappa sono quattro ma studiando i sentieri potrete pianificare un giro adatto a voi anche senza rispettare puntualmente le indicazioni del Parco dell'arte. Per quanto ci riguarda, abbiamo affrontato un itinerario ridotto tra Castel Beseno e Castel Pietra, ripromettendoci di ritornare sul campo per altre escursioni tranquille. In fondo la bellezza non sta solo nei trekking in montagna! Partendo dal parcheggio in località Seghe abbiamo risalito la statale verso Folgaria per incontrare il sentiero al primo tornante della strada. Subito una ripida discesa ci ha condotto alla scoperta di un punto panoramico sulle cascate del Rio Cavallo che abbiamo costeggiato per un po' ritornando verso Calliano. Passando su un ponte ci siamo diretti verso sud per raggiungere la Guardiola in località campagnole. Qui il sentiero si addentra nel bosco pianeggiante e poco oltre si risale fino ad un punto panoramico sulla Vallagarina, proprio sopra a Castel Pietra. Scesi tra le mura del castello (tutt'ora abitato, chiedete il permesso per entrare nella splendida corte che comunque è generalmente aperta), abbiamo fatto rientro a Calliano passando per la campagna, tra i vigneti di Marzemino.

Se avete tempo e gamba, potete proseguire fino a Volano dove è possibile visitare la chiesa di S.Rocco mentre al momento il sentiero verso l'eremo di S. Cecilia è chiuso per uno smottamento. Dalla parte opposta, risalendo la valle del rio Cavallo è possibile invece raggiungere un ponte romano sul torrente, altro luogo che merita una visita. Insomma, l'arte in Vallagarina fa rima con natura e su questo percorso avete la possibilità di conciliare la vostra voglia di montagna e il vostro interesse artistico.

Un'altra passeggiata particolarmente suggestiva nelle valli del Trentino è la passeggiata alle Marocche di Dro per scoprire le impronte dei Dinosauri.

 
 
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!