Abbonati alla LiT Family
Abbonati alla LiT Family per accedere a tanti contenuti esclusivi e ricevere il magazine Impronte

Vota questo articolo
(3 Voti)

Monte Finonchio: facile escursione in Trentino

Da Trento sud raggiungiamo Calliano passando da Mattarello e seguendo la SS12 verso Rovereto. A Calliano imbocchiamo la SS350 che prosegue verso Folgaria attraversando vari paesi fra cui Dietrobeseno, Mezzomonte di Sotto e di Sopra. A Folgaria sarà facilmente individuabile la segnaletica stradale in direzione di Serrada che sorge a circa 5 km dalla località turistica. All'inizio del paese parcheggiamo l'auto (ci sono posti auto bianchi senza necessità di utilizzare il disco orario, situazione quasi incredibile giungendo da Trento!!!) preparandoci per questa escursione facile ma divertente e panoramica sul monte Finonchio, montagna isolata tra la Val dell'Adige e le cime delle piccole Dolomiti.

Mappa

Dal luogo dove lasciamo l'auto, l'ascesa al monte si effettua percorrendo circa 5 km. Nel paese di Serrada attraversiamo il centro fino a giungere nei dintorni della Chiesa, poco più avanti si individuano le prime indicazioni riferite al sentiero da percorrere, il 104. A dir la verità non si tratta propriamente di un sentiero ma di una strada forestale non asfaltata che risale il versante destro della montagna. panoramicaQuesta escursione è adatta a tutti: famiglia con bimbi al seguito, camminatori esperti e avventori della domenica, ma anche per le mountain bike che troveranno numerosi sentieri da esplorare che si diramano dalla strada forestale. La durata del percorso è di circa 1 ora e mezza, ma camminando con calma per godersi la frescura del bosco o gli sfuggenti battiti d'ali dei tordi bottacci e degli altri volatili che animano la natura circostante, potreste impiegarci anche più tempo. Lungo la via si incontrano alcune deviazioni interessanti come quella per il Dosso di Santa Cristina: non è un trekking particolarmente impegnativo ma una volta giunti sulla sommità del Finonchio o presso il Rifugio Filzi, potrete avvalervi del previlegio di un panorama mostruosamente vario e spettacolare.rifugio filziAlle spalle si distendono una verdeggiante collina fiorita (in primavera-estate) attraversata da un sentiero che termina chissà dove, sormontata da montagne sconosciute ancora innevate, dinanzi a noi un prato scosceso e più in là la Vallagarina e le sue montagne con i picchi impervi, ma non così tanto dopotutto e poi la Valle dell'Adige, il Bondone, lo Stivo e la catena dolomitica del Brenta fino alle bianche vette dell'Adamello. prato sul finonchioPeccato per il gruppo di antenne paraboliche poste direttamente sopra il rifugio Finonchio o E. Filzi, dove è possibile mangiare o bere un caffè godendosi la magia del luogo (ovviamente seduti spalle alle antenne:P). Il percorso per tornare a Serrada è esattamente lo stesso che quello d'andata, ma ovviamente ci impiegherete molto meno tempo. Una volta al termine della strada forestale fate caso alle strane casette tondeggianti, davvero curiose!!! Chissà cosa sono..sentiero

Un altro itinerario in trentino adatto alle famiglie è il trekking al Dosso di Costalta mentre un percorso nei pressi del monte Finonchio è l'escursione sul monte Stivo.

Per altre escursioni nei dintorni potete consultare la sezione apposita del sito dell'azienda di turismo di Rovereto

Viaggia con noi

Viaggia con noi

Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!

Viaggia con noi

Viaggia con Life in TravelParti per le tue vacanze in bicicletta e i tuoi tour gravel su percorsi studiati da cicloviaggiatori per cicloviaggiatori.

Viaggia con noi

               

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

Torna su