Vota questo articolo
(0 Voti)
Il parco marino di Semporna o Tun Sarakan è un paradiso tropicale al largo del Borneo malese. Dopo alcuni anni di pericolo a causa della forte presenza di pirati, che ne sconsigliavano la visita, oggi il parco è sicuro e costantemente controllato. Questo ha portato il turismo a giungere fin qui, ma la posizione remota di queste isole le tiene comunque fuori dal turismo di massa. Per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni questo è un parco assolutamente da non perdere!

Informazioni utili

Malesia - Borneo

DETTAGLI PARCO
Quota  350 kmq
Territorio Mare ed isole
Biglietto d'ingresso 10 RM + escursione
Sito UNESCO No
Sito web Sabahtourism.com
COSA FARE
Snorkeling
Immersioni
Nuoto
QUANDO ANDARE
AprileMaggioGiugnoLuglioAgosto

Parco Marino Tun-Sarakan - Malesia

Composto da numerose isole, il parco marino di Semporna è conosciuto fra i divers di tutto il mondo per i suoi bellissimi fondali ricchi di flora e fauna marina come in pochi altri posti sulla Terra. In città sono presenti molte agenzie che organizzano escursioni in barca per effettuare snorkeling e immersioni a differenti costi e con modalità di svolgimento che possono variare leggermente. Prima di prendere qualsiasi pacchetto, assicuratevi dell'affidabilità dell'agenzia (potete essere sicuri della Scuba Junkie, della Sipadan Scuba e della Borneo diving, riguardo alle altre non possiamo esservi d'aiuto!).
Sipadan, isola che da sola è protetta dall'omonimo parco, è senza dubbio la più popolare ed i pacchetti per giungere fin qui, 38 chilometri al largo, sono solitamente più costosi (assicuratevi che all'interno del pacchetto siano inclusi anche i 40RM per persona d'ingresso al parco). Le alternative più gettonate sono poi Mabul, Kapalai (su entrambe è possibile soggiornare) e Sibuan.
Noi abbiamo optato per quest'ultima che dista circa 45 minuti dal molo di Semporna (10RM per persona come tassa d'imbarco). Sibuan è un piccolo paradiso terrestre: la superficie dell'isola è ricoperta di palme e piccole case di paglia e legno dove vivono dei pescatori con le loro numerose famiglie. All'estremità nord si trova una piccola base militare (fino a qualche anno fa si verificavano alcuni episodi di piratismo nella zona ai danni delle barche turistiche) e nulla più, solo una soffice lingua di sabbia bianca dove i più piccoli abitanti dell'isola giocano spensierati. Il perimetro totale è di circa un chilometro. I fondali intorno all'isola sono ricchi di coralli, pesci di ogni forma e colore, spugne e flora acquatica davvero bizzarra. Se sarete fortunati potrete avvistare anche le tartarughe caretta ed il pesce rana. Per gli amanti della biodiversità marina è un luogo magico e veramente suggestivo. Le partenze per una giornata di snorkeling o immersioni (è possibile anche ottenere i brevetti di vario livello con i corsi appropriati) avvengono intorno alle 8 del mattino, vengono organizzati due o tre sessioni in acqua ed il pranzo è incluso. Per quanto riguarda il materiale, il costo del noleggio può anche essere escluso quindi non datelo per scontato.
Il costo di un pacchetto giornaliero di snorkeling si aggira intorno ai 100-150RM per persona, mentre per fare immersioni si sale a circa 300-400RM. Durante ogni escursione fate sempre attenzione a non toccare e danneggiare i coralli e l'ambiente acquatico.
Veronica

Correva l'anno 1983: anch'io vidi per la prima volta la luce del sole estivo e sorrisi. 
Da sempre col pallino per l'avventura (nessun albero poteva resistermi!) ho avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i miei genitori e poi, per la maturità, mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare, senza gravi conseguenze, su una strada slovacca).
Ho vissuto 6 anni in Trentino lavorando in tanti luoghi diversi, scoprendo la bellezza della Natura, delle sue montagne e, devo ammetterlo, della MTB! Al momento che ritenevo giusto, ho mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ho provato per la prima volta l'esperienza di un'avventura a due ruote e, da quel momento, non ne ho potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 sono partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la nostra prima vera grande avventura insieme! Da 3 anni scorrazziamo in MTB sui sentieri del Lago di Iseo, ma la prossima partenza per il #noplansjourney è alle porte...:) 
 Su lifeintravel.it trovi tutti i nostri grandi viaggi insieme (e non)!
Carpediem e buone pedalate!

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna su