Menu

Una scusa, serve solo una scusa, un po' di tempo e forse un pizzico di follia.

Da gennaio mi son trasferito ad Amsterdam, cittá delle bici, ma sentivo "saudade" per la mia bella Cannondale che era rimasta al paese. Quindi ho pensato, la porto in Olanda. Aereo? Bus? Treno? Hahah. Potrei pedalare... Ancora non troppo convinto scrivo un sms ad un grande amico, anche lui ciclista per passione...

Queste sono notizie che non si vorrebbero mai leggere perchè rattristano davvero. Etienne e moglie, due cicloviaggiatori francesi, stanno viaggiando in bicicletta da 11 mesi: 15000 km attraverso la Terra vivendo esperienze e visitando luoghi incredibili. I due giovani sono partiti per questa grande avventura da Hong Kong con l'obiettivo di pedalare fino alla Francia del Nord, ma il loro viaggio si è interrotto in Italia, sulla spiaggia del Lido Costazzurra a Castel Volturno perchè la bici di Etienne, come scrive sul proprio profilo il 1° di ottobre, è stata rubata.
Lo scorso fine settimana Milano è diventata protagonista del mondo del ciclismo. Nel suggestivo contesto cittadino del Velodromo Vigorelli si è infatti tenuta la Vodafone Milano Ride, un evento di tre giorni, da venerdì pomeriggio a domenica, che ha avuto il suo apice nell'appuntamento conclusivo della granfondo promossa da radio Deejay.
In Italia vengono progettate e poi realizzate sempre più piste ciclabili: lunghe, brevi, a volte brevissime, non importa, esse facilitano gli spostamenti in bicicletta in sicurezza dei locali e dei cicloviaggiatori sul territorio. Quasi la totalità di queste piste ciclabili è però sprovvista di illuminazione notturna e questa mancanza rende difficile la fruizione delle stesse dopo il tramonto, ma forse qualcosa presto cambierà…

Si chiama Maratona Dles Dolomites (nella dizione ladina) ma non si corre a piedi bensì in bici, in uno scenario tra i più belli del mondo. Raccoglie ogni anno oltre 9.000 partecipanti di cui la metà stranieri e provenienti da oltre 50 nazioni. Partenza da La villa e arrivo a Corvara, nel cuore della Val Badia.

Tre giorni di festa a pedali. Questo è quanto mi aspetta questo fine settimana, quando dal 7 al 9 luglio parteciperò ai Ponte di Legno-Tonale Bike Days. La manifestazione è una policroma mescolanza di eventi in bici per tutti i gusti: ci sono le pedalate in ciclabile, le grandi salite, le escursioni in MTB e per i più adrenalinici, le discese a capocollo del gravity.
Ormai da quasi un anno settimanalmente parliamo di cicloturismo su RadioFrancigena, la voce dei Cammini con la rubrica Avventure in bicicletta e da qualche settimana abbiamo iniziato anche a raccontarvi le più belle ciclovie d'Italia che abbiamo, almeno in parte, percorso.
Lo so, in tanti aspettavano questo momento (o almeno spero!): il raduno lifeintravel 2017, giunto alla sua 4° edizione, sarà un evento speciale perché quest'anno il nostro sito ha iniziato ad avere i capelli bianchi e le rughe con i suoi 10 anni di vita. Quest'anno abbiamo deciso di pedalare non lontano da casa, sulle montagne che spesso fanno da scenario alle nostre uscite fuoristrada, sulle vette del parco naturale dell'Adamello che spiccano in tutta la loro austerità sopra la Valle Camonica, in Lombardia. Conosci già la zona? Ci hai mai pedalato? Iscriviti ai Life in Travel days 2017!
Life in Travel days: in MTB sull'Adamello | 1-3 settembre 2017 - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Qualche mese fa un caro amico biker di Arco di Trento mi raccontò di aver visto uno spettacolo teatrale  che lo aveva particolarmente colpito. La storia narrata era quella del grande Gino Bartali, eroe silenzioso dei nostri tempi, che con la bicicletta, oltre a sfidare le pendenze delle salite più ardue d'Europa, sfidò anche le leggi razziali dei regimi nazista e fascista. Pochi giorni dopo quella interessante chiacchierata riguardo Gino Bartali, per caso, scoprii che quello stesso spettacolo veniva messo in scena anche a Bergamo. Quando il destino bussa alla tua porta non puoi fare altro che aprirla e così questa serie di coincidenze mi condusse nella città dei mille per assistere a "Gino Bartali, eroe silenzioso" della compagnia Luna e Gnac.
Federica Molteni sul palco diventa ogni sera Gino Bartali con tutti i suoi pregi e i suoi difetti, con quell'accento toscano che fa sorridere, con la forza d'animo di un vero campione, con la sua storia da raccontare in prima persona...
Gino Bartali a teatro con Luna e Gnac - 5.0 out of 5 based on 1 vote
La bresciana Valle Camonica è famosa per la presenza di importanti valichi alpini e prealpini, tra cui il Crocedomini, il Gavia, il Vivione e il Mortirolo. Ma a ridosso della sponda settentrionale del lago d'Iseo si nascondono due piccole valli laterali poco note al turismo di massa (compreso quello motoristico!) e molto interessanti da un punto di vista ciclistico e naturalistico: sto parlando delle salite al Passabocche e al Colle di San Zeno, in parte concatenabili con un giro ad anello a quote di poco inferiori ai 1500 m.
Passabocche e Colle di San Zeno: due passi in bici nell'Alto Sebino - 5.0 out of 5 based on 1 vote
La Fiera della sostenibilità nella Natura Alpina è ormai un appuntamento fisso in Valle Camonica: da sei anni infatti si tiene rigorosamente nel mese di giugno tra eventi green, incontri e momenti di spunto e riflessione.
In questa edizione 2017 un territorio vasto e ciclabile come quello della Valle Camonica, che dal Parco dell'Adamello scende fino al lago d'Iseo, vuole rinnovare il suo impegno nei confronti della mobilità sostenibile e, in particolar modo, delle due ruote.
Gli appuntamenti della fiera in questo speciale 2017, in cui si festeggiano i due secoli dalla nascita della prima bicicletta, saranno quindi indirizzati alla promozione delle piste ciclabili, dei tracciati presenti e delle grandi salite alpine dove, ogni anno, si danno battaglia i campioni del Giro d'Italia...
Il Giro d'Italia 2017 è entrato nel vivo in questi giorni e i campioni si stanno sfidando risalendo il Belpaese. Domenica prossima 21 maggio la carovana rosa farà tappa a Bergamo per ripartire il giorno 23 da Rovetta in Val Seriana con una delle tappe più affascinanti dell'intera corsa. Durante tutto il lungo weekend ed inizio settimana è stato approntato un programma ricco di eventi per gli amanti del ciclismo in tutte le sue sfaccettature.
Il 22 maggio sarà l'occasione giusta per scoprire la pista ciclabile della Val Seriana con "Pedalando sul Serio", una pedalata in compagnia lungo il fiume, da Alzano Lombardo a Onore. Noi ci saremo e voi?
Pedalando sul Serio: inseguendo il Giro d'Italia 2017 senza fretta - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Nel 2017 saranno 103 le strutture di proprietà del demanio e non, ad essere concesse alle associazioni o imprese con la quota maggioritaria appartenente agli under 40. Il progetto rientra nell’ambito delle iniziative di sviluppo dei territori e della promozione dell’imprenditorialità turistica promosse dopo la firma di un protocollo d'intesa tra MIBACT, MIT, ANAS ed agenzia del demanio nel dicembre 2015. Dopo il successo del 2016 relativo a Fari, Torri ed Edifici Costieri, quest'anno il bando si chiama: Valore Paese, Cammini e Percorsi ed ha lo scopo primario di valorizzare il cicloturismo e i cammini attraverso la riconversione di vecchi abitati, castelli, trulli o torri situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi.
103 strutture per la valorizzazione di ciclovie e cammini in Italia - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Dal 12 al 14 maggio 2017 andrà in scena a Lecco la IVa edizione di BikeUp, il festival delle bici elettriche... e tu dirai: "Ma cosa c'entrate voi con le ebikes?"
In realtà, nonostante la nostra natura sia "muscolare" (nel senso che viaggiamo con bici che richiedono la sola propulsione delle gambe), crediamo fermamente nel fatto che il settore elettrico possa integrarsi perfettamente con il cicloturismo e, se utilizzato nel modo corretto, possa dare una notevole spinta a quest'ambito turistico già di per sé in forte espansione in Italia e nel mondo. Ecco perché abbiamo subito accettato volentieri l'invito a fare una chiacchierata sul nostro mondo e sui progetti che ruotano attorno al cicloturismo che si stanno sviluppando in Italia in questo periodo.
BikeUp: ci vediamo al festival di Lecco? - 5.0 out of 5 based on 2 votes
Le offerte, nel mondo del posizionamento biomeccanico e del bike fit, sono davvero innumerevoli. Come può un ciclista capire quale servizio fa al caso suo e valutare la professionalità di un biomeccanico? In questo articolo vogliamo andare a fornire delle linee guida che aiutino l'atleta o il ciclista appassionato nella scelta e nella valutazione del servizio di posizionamento biomeccanico più idoneo.
Guida alla biomeccanica e al posizionamento in sella - 4.0 out of 5 based on 2 votes
Viaggiare in bici è una gioia, quindi sedetevi in sella e godetevela!
Con questa frase abbiamo deciso di iniziare il nostro libro sul cicloturismo. L'essenza del perché viaggiare in bicicletta è tutta in questa frase: la gioia, il piacere infantile che la pedalata trasmette! Tutto quello che trovi di seguito è una semplice e naturale conseguenza di ciò.
Perché viaggiare in bicicletta? - 4.0 out of 5 based on 1 vote
Pagina 1 di 22
Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati