• English (UK)
Visit Rovereto

Cicloturismo, vacanze e viaggi in bici in India

“Prima volta in India? Hai fatto dei buoni esercizi spirituali?”
Il distinto ma scafato signore che vola di fianco a me, oltre alle raccomandazioni di rito, così mi introduce al nuovo mondo. “Yes, first time in India!” Arrivare direttamente a Srinagar, punto di partenza del nostro viaggio in bici in Ladakh, senza aver messo il naso fuori dall'aeroporto di Delhi, si rivela subito un'esperienza per palati forti. Non bastano gli occhi per osservare il mai visto prima, non basta il naso per cogliere tutti gli odori acri e pungenti che arrivano dalle botteghe o le orecchie per recepire l'ordalia di suoni dei clacson, delle urla nelle strade, oltre alle cantilene dei muezzin che a quattro megafoni salmodiano dai minareti. Vogliamo parlare delle no rules nel traffico delle doppie corsie? Da pazzi. Non sai se ridere o rimanere scioccato. Insieme al ragazzo che col Tuc Tuc (taxi biposto su Ape Piaggio) ci accompagna a comprare beni di prima necessità, ne prendiamo con buonumore l'aspetto più leggero e allegro...
Finito il dovere mi dedico al piacere di scoprire un po' di Ladakh in bicicletta ma non solo: giro la città vecchia, il castello, i templi buddisti in cima alle montagne, oltre i 4000 m esploro tutto a piedi o in bici, 3 giorni incredibili, vivendo, internet a parte, con ritmi inimmaginabili per la nostra frenetica società.
Serenità, pace, relax, sono le uniche parole che possono descrivere la mia condizione. La gente è cordiale, ci si saluta tutti per strada, ci si ferma a scambiare due parole o semplicemente ci si sorride ogni volta che si incrocia con qualcuno...
 
Atterrato, dopo 7 ore di volo da Roma a Nuova Delhi, sono talmente carico di adrenalina da non essere riuscito a chiudere occhio neanche un minuto nonostante abbia tentato più volte il suicidio cerebrale con i vari giochini e film presenti, fortunatamente, nel display del mio sedile.
L’impatto è fortissimo, non tanto con l’aereoporto che è moderno e confortevole, quanto con l’ambiente esterno…. 35°C con il 95% di umidità. Devo abituarmi a respirare!
 Da quando siamo rientrati dal Sud est asiatico in bici, non abbiamo più potuto concederci grandi viaggi (il portafoglio va rimpinguato, ma non ci siamo stancati, statene certi!), ma abbiamo avuto comunque la fortuna di conoscere grandi e piccoli viaggiatori che con il tempo sono anche diventati amici. Tra i primi, Marco e Felicity di Nonsoloturisti che, oltre ad avere un blog di viaggi molto seguito, sono soprattutto grandi viaggiatori (purtroppo spesso le due cose non vanno di pari passo).
L'India è un paese tra i più grandi dell'Asia meridionale con una popolazione di 1,210,193,422. La nazione ha una storia millenaria che risale a 30000 anni fa. E' anche una nazione multietnica, essendo tra l'altro casa di quattro tra le maggiori religioni del mondo: Buddismo, Hinduismo, Sikh e Cristianesimo. Luogo economico per viaggiare, l'India è un paese tutto da scoprire e leggendo questo articolo potreteimparare a conoscere qualche località interessante da esplorare.

           

Visit Rovereto

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

Dal Perù all'Argentina
Bike the south - Sudafrica e Lesotho in bici
Marocco in bici
Transitalia - Italia in bici
Albania in bici
Scandibike - Norvegia in bici
Asia in bici
Iberiabike - Spagna in bici
Noplansjourney - Europa in bici
Torna su