Sassi di Roccamalatina: MTB in Emilia Romagna

Pubblicato in Itinerari in MTB
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Torniamo nuovamente in quella zona di notevole particolarità geomorfologica che sono i Sassi di Roccamalatina sull’ apppennino modenese a poco meno di 30 km dal capoluogo per dedicarci a scoprire un po' di Emilia Romagna in MTB. Gli enormi speroni rocciosi sono di nuovo l'epicentro panoramico del nostro giro, ma con due nuove discese rispetto all’itinerario ad otto nel parco dei Sassi di Roccamalatina già raccontato.

Mappa

 
 

Tra chiese e cani bianchi

L’ampio parcheggio di Casona si riconferma un buon punto dove lasciare l’auto. Il primo tratto di salita è un riscaldamento ottimo e abbondante che perdura fino a raggiungere l’abitato di Rocchetta. La fatica è ripagata ad ogni svolta da una vista che domina su tutta la pianura padana. Arrivati alla Chiesa si riprende fiato e si possono ricaricare le borracce con acqua fresca che comunque non è difficile trovare lungo tutto il percorso. Si noterà uno scenario completamente trasformato: ad attrarre sono ora le eterogenee formazioni collinari che spaziano dal verde silvestre alle praterie fino alle brulle formazioni calanchive.
Dopo un breve saliscendi su una carrareccia si arriva all’altezza di un palo in cemento contrassegnato da una freccia gialla che indica un pratone in mezzo al quale spunta un quasi impercettibile single track. Inizia così la prima discesa: è la White Dog, rapida e sconnessa, dura il tempo di un respiro e porta all’interno di un fitto bosco. Il tratto tramuta ora in una discesa decisamente tecnica e divertentissima con fulminanti passaggi tra rocce e paraboliche scavate dall’acqua e dal passaggio di altri biker. L’ultimo tratto ci riporta progressivamente sulla strada asfaltata, concludendosi con un bel passaggio su un brullo dorso di calanco.
MTB ai sassi di roccamalatina

Pieve di Trebbio e castellino delle Formiche

Si riprende a salire alla volta della Pieve di Trebbio verso un percorso già descritto nella seconda parte dell'altro itinerario MTB ai Sassi di Roccamalatina: i Ponticelli. Dopo questo suggestivo percorso riprendiamo la salita su asfalto che ci porta verso l’ultimo anello: destinazione Castellino delle Formiche. La fatica si fa sentire sulla lunga distanza mentre aumentano i tornanti e l’asfalto lascia il posto alla ghiaia: è però questo il tratto in cui i Sassi mostrano da vicino tutta la loro suggestiva imponenza. L’apparire della Trattoria S. Apollonia rende pressante il pensiero di una tazza fumante: un premio più che meritato, soprattutto con i rigori della bassa stagione.
Dopo la sosta, Castellino delle Formiche è presto raggiunto, e la visita al torrione su sperone roccioso non può mancare. Curiosando, scopriamo che questo piccolo e rustico borghetto è anche una colonia felina protetta… buono a sapersi. Dopo un breve saliscendi su asfalto s’imbocca sulla sinistra una stretta strada sterrata che scorre in mezzo ad un castagneto. La discesa richiede una discreta abilità nei passaggi più tecnici come i tornanti stretti e i gradoni. Si arriva in una zona selvatica, dove i castagni lasciano il posto alla piantagione spontanea. Un ruscello, un ponte ed uno spiano erboso dove svetta una vecchia macina idraulica ed un rudere d’epoca sono la coreografia finale di questa entusiasmante discesa. Lasciando la radura sulla destra oltre il ponte, si prosegue per un breve tratto a spinta in salita per poi ripercorrere, dalla trattoria, la discesa sulla strada dell’andata, che riporta al parcheggio di Casona.
Per scoprire altri itinerari in MTB sugli Appennini ed in Italia consultate la mappa dei percorsi MTB di Life in Travel: tra i percorsi in Emilia Romagna potete dare un'occhiata all'itinerario MTB tra Zocca e Montese o a quello tra Fanano e Croce Arcana
Un grazie a Dietor per il supporto in questa due giorni nella Natura in mountain bike! #dietorstevia
Raffaele

Vivo nella provincia di Modena ma appena posso, scappo dalla pianura per esplorare gli Appennini e le Alpi in mountain bike.
Adoro pedalare nella natura, lontano dal traffico, immerso completamente nel silenzio dei boschi. Da un po' di anni a questa parte viaggio anche all'estero portandomi dietro la mia fedele mtb, dopo Perù, Tenerife, Creta, i Balcani da cui è nato un libro: Da Trieste a Spalato passando per Sarajevo e Mostar
In quest'ultimo anno sono nati tre nuove pubblicazioni legate alla mountain bike: Adrenalina in MTB: 12 itinerari tecnici e panoramici nel centro-nord Italia nella quale sono presenti itinerari fuoristrada tecnici e spettacolari, MTB in trincea: 12 itinerari sul fronte italoaustriaco dal Passo del Tonale a Caporettocon 12 itinerari lungo i sentieri della Grande Guerra e La Mountain Bike pezzo per pezzo

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito