Borse per bici: come scegliere quella giusta da cicloturismo

Pubblicato in Recensioni
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto

Uno degli accessori più importanti quando si viaggia sono le borse da bici e scegliere quelle giuste non è né facile né scontato: acquistare borse troppo piccole causerà mancanza di spazio per il bagaglio; acquistarle troppo grandi viceversa ci inviterà a riempirle trasportando spesso peso inutile e oggetti che resteranno inutilizzati sul fondo delle borse stesse. Di seguito vediamo in breve come scegliere quelle giuste, quali caratteristiche valutare e come capire se sono adatte alle nostre esigenze.

Prima di entrare nel dettaglio è doveroso fare una premessa che avevamo già fatto anche nel caso delle tende da campeggio per cicloturismo e valida per quasi tutti gli accessori da cicloturismo e da campeggio: non esistono borse da bici perfette. Ad ogni viaggio e ad ogni viaggiatore va accoppiata una borsa per bici differente. Non ha senso spendere centinaia di euro per avere un'attrezzatura valida per un giro del mondo in bici se poi il nostro obiettivo è pedalare per qualche giorno sulle ciclabili dietro casa, così come non ha senso risparmiare dieci euro ed acquistare un accessorio che poi dovremo sostituire dopo un mese di viaggio se stiamo affrontando un tragitto molto lungo.
Prima quindi dovrete capire che tipo di cicloviaggiatore siete e quali viaggi vorrete affrontare: una volta chiari questi concetti potrete concentrarvi sull'allestimento dell'attrezzatura, comprese le borse da bici.
 

Capacità, materiale e attacchi: tre elementi fondamentali

Le principali caratteristiche a cui si deve fare attenzione quando si acquistano delle borse da bici sono le seguenti:
Capacità
la capacità è, in pratica, il volume utile a disposizione per riempire le vostre borse. Quando acquistate delle borse da bici generalmente i dati tecnici che trovate allegati si riferiscono alla coppia quindi se viene indicata una capacità di 60 litri, significa che ogni borsa avrà una capacità di 30 litri. Per viaggi di due o più settimane, magari in paesi freddi e piovosi, la capacità minima che vi consigliamo è 40 l. L’ideale sarebbe avere 30/40 l sul portapacchi posteriore e 10/20 l su quello anteriore, caricando gli oggetti più pesanti davanti, ma poichè sappiamo quanto costino le borse, anche avere a disposizione soltanto le borse posteriori vi sarà sufficiente per viaggiare a lungo: noi abbiamo trascorso i 10 mesi in asia con le sole borse posteriori da 60 l. Nel caso di viaggi più brevi e principalmente estivi, non esagerate ed accontentatevi di borse da 30/40 l fissate sul portapacchi posteriore: il poco spazio a disposizione vi aiuterà a ridurre il peso e vi permetterà di faticare meno per raggiugere la meta. In una settimana non avrete bisogno di molto!
Materiale
E’ fondamentale che le vostre borse siano impermeabili o dispongano di un copriborse che lo sia. Il materiale con cui sono realizzate le borse da bici delle principali aziende è il tessuto di nylon (poliestere), rivestito di poliuretano che le rende impermeabile. In alternativa, vista la scarsa resistenza all’abrasione di questo materiale, si utilizzano le borse con esterno in cordura, materiale molto più resistente all’abrasione ma meno all’acqua. In tal caso assicuratevi che le borse siano rivestite internamente con poliuretano impermeabile. A mio parere quest’ultima è la scelta migliore per garantirvi resistenza in caso di graffi o abrasioni ma assicurarvi anche protezione dall’acqua. Vi sconsiglio di acquistare borse non impermeabili che vengano ricoperte con un copriborse: sono meno pratiche e più facilmente soggette a perdite. Borse che non siano impermeabili e che non dispongano di un copriborse che lo sia non sono un’opzione da tenere in considerazione. Dopo una giornata trascorsa sotto la pioggia, scoprire che i tuoi abiti di ricambio sono bagnati può risultare parecchio frustrante! Un rimedio estremo potrebbe essere quello di utilizzare i sacchi neri della spazzatura, ma solo se disponete già di borse da bici e non volete affrontare un'altra spesa per acquistarne di nuove. Assicuratevi che le borse dispongano di uno scheletro rigido sulla parte posteriore, che le protegga da urti e vi permetta di ancorarle meglio al portapacchi. Inoltre la presenza di alcuni inserti catarifrangenti nella parte posteriore aumenterà la visibilità nelle ore di scarsa luce.
materiale borse bici
Attacchi al portapacchi
Un ultimo fondamentale dettaglio di cui è importante curarsi nell’acquisto di una borsa da bici è l’attacco al portapacchi. In questo caso non ci si deve solo concentrare sull’attacco ma anche sulla sua compatibilità con il nostro portapacchi, altro accessorio da scegliere con cura. Ci sono borse economiche con attacchi in stoffa o in velcro… lasciate perdere! Le due alternative più valide a nostro avviso sono gli attacchi automatici presenti su molti modelli delle aziende più note e i clip metallici con gancio d’ancoraggio in basso. Il primo sistema è il più innovativo ma presenta ancora qualche pecca: gli agganci sono dotati di un uncino che attraverso il rilascio del manico della borsa si chiude avvolgendo il tubo del portapacchi. Il problema principale è che spesso questi attacchi sono in plastica e pertanto sono fragili e deformabili. Il secondo è quanto di più semplice, ma a mio parere anche pratico, possa esistere: i ganci superiori in metallo non sono chiusi ma vanno semplicemente infilati dall'alto sul tubo orizzontale del portapacchi posteriore. Ciò che garantisce di evitare lo scalzamento delle borse in caso di passaggio su sterrati o terreni sconnessi, è il gancio elastico che va applicato (verso l'alto) sul tubo inferiore del portapacchi stesso, adattandone la lunghezza in maniera tale da fornire una buona tensione all'elastico che manterrà i due ganci superiori nella loro sede. In entrambi i casi sopra citati è importante aver cura che siano presenti degli spessori per adattare la dimensione del gancio a quella del tubo del portapacchi, per evitare che le borse oscillino e scivolino avanti e indietro diventando fastidiose nell’atto della pedalata.
attacchi confronto

Come scegliere le borse per bici

In conclusione, prima di acquistare una borsa da bici dovrete valutare svariati aspetti:
  • le borse laterali sono l'ideale per il mio stile di viaggio o è meglio preferire un carrello? Se non ne avete idea, ecco un confronto tra borse da bici e carrelli che vi può essere d'aiuto.
  • ho bisogno di molto spazio o è meglio puntare sulla leggerezza?
  • farò viaggi facili e su strade ampie dove il poliestere è sufficiente o è meglio avere borse in cordura perchè passerò sentieri dove è facile graffiare l'involucro esterno?
  • voglio spendere un po' di più e avere delle borse che durino nel tempo o preferisco risparmiare un po' poichè questo sarà il mio unico viaggio in bici?

borse bici epoca

Insomma, tutte queste domande devono avere una risposta prima di effettuare una scelta... una volta risolti questi dubbi, avrete più chiara anche la tipologia di borsa da bici adatta alle vostre esigenze e potrete scegliere tra molti modelli presenti sul mercato.

Oltre alla borse da bici, nel cicloturismo sono fondamentali altri accessori. Vi potrebbero interessare:
Borse per bici: scegliere quella giusta Portapacchi per bici: quale scegliere Kit riparazioni da viaggio: in bici senza problemi! GPS outdoor: confronto tra le migliori aziende Casci da bici: come scegliere
Ed inoltre, l'elemento fondamentale, la bici da viaggio: Bici da viaggio: consigli per gli acquisti

Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Persone in questa conversazione

  • Ospite - Francesco

    1 anno fa

    Ma per quanto riguarda i parafanghi ? Sono tutti compatibili con i portapacchi?

  • Leonardo

    1 anno fa

    Ma per quanto riguarda i parafanghi ? Sono tutti compatibili con i portapacchi?


    Non ti so dire poiché non abbiamo mai montato parafanghi sulle nostre bici... di certo il parafanghi potrebbe essere d'intralcio nel montare il portapacchi, sia anteriormente che posteriormente, soprattutto se va montato al mozzo della ruota! Non ho però maggiori elementi per indicartene di buoni o meno da montare con il portapacchi. :(

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×