Eurovelo 8: in bici sulle sponde del Mediterraneo

Pubblicato in Viaggi
Vota questo articolo
(1 Vota)
Iniziamo a parlare della rete Eurovelo partendo da uno dei tre itinerari che attraversano l'Italia: la rotta del Mediterraneo. L'itinerario Eurovelo 8 va da Cadice in Spagna ad Atene in Grecia, con un possibile anello aggiuntivo sull'isola di Cipro. In Italia il percorso si sovrappone alla ciclovia del Po, tagliando la pianura Padana da ovest ad est e rappresenta l'unico tratto del tragitto che non si snoda sulle coste del mar Mediterraneo. La presenza dei Pirenei e delle Alpi da attraversare oltre ad altre salite nel tratto orientale rendono questo percorso uno tra i più impegnativi di quelli della rete Eurovelo, ma le migliaia di chilometri lungo la costa ed la sua ubicazione nel sud del continente ne fanno anche un itinerario perfetto per gli amanti del caldo e del sole.
logo ECFLa rete di itinerari europei Eurovelo è un progetto co-finanziato dall'Unione Europea e sviluppato dall'ECF (European Cyclists' Federation). Attualmente consta di 14 percorsi ciclabili di lunga percorrenza che uniscono tutta l'Europa. La rete Eurovelo, quando verrà completata, comprenderà oltre 70000 km di itinerari ciclabili in 42 paesi differenti.  

Mappa

 
 
L'itinerario ciclabile Eurovelo 8, la rotta del Mediterraneo attraversa undici nazioni, decine di città meritevoli di una visita ma soprattutto percorre migliaia di chilometri di costa del mare Nostrum per un totale di circa 5900 km. Molte delle strade percorse sono tutt'ora promiscue e a volte anche piuttosto trafficate, soprattutto nel periodo estivo. Il fatto che si tratti di un itinerario costiero non aiuta da questo punto di vista e per questo in certe aree si è cercato di trovare alternative a basso scorrimento anche spostandosi verso l'entroterra.
Per una volta l'Italia dimostra di essere piuttosto avanti in termini di ciclabilità dato che l'itinerario lungo il Po è quello meglio segnalato o di cui meglio si trovano informazioni su internet assieme ad un breve tratto nella Spagna del nord.
Di seguito alcune informazioni nazione per nazione. 
 

Spagna - da Cadice al col de Panissars

Lunghezza nella nazione1990 km |Città attraversate4 |Parchi nazionali1  |Siti UNESCO6  |Piatto tipicoPaella

In Spagna l'itinerario Eurovelo 8 segue la costa mediterranea da Cadiz passando per l'estrema punta meridionale della penisola iberica a Tarifa. Seguendo in parte l'itinerario della Transandalus il percorso alterna tratti nell'entroterra e passaggi costieri nei pressi di Malaga. Il passaggio per Granada segna un'altra deviazione lontana dal Mediterraneo che viene ritrovato, dopo aver aggirato la Sierra Nevada, nei pressi di Almeria. Si punta decisamente verso Nord passando per Murcia e raggiungendo Valencia per poi entrare in Catalogna e raggiungere Barcellona ed avviarsi verso i Pirenei ed il confine francese.
Il tracciato presenta tutt'ora notevoli criticità: soltanto il tratto che unisce il confine francese a San Feliu de Guixols è tracciato e segnalato e fa parte dell'anello di 353 km Pirinexus, un percorso cicloturistico nel nord della Catalogna. Un altro tratto, quello compreso nella Comunidad Valenciana e la regione di Murcia tra Ulldecona hasta Alcoi (maggiori informazioni e aggiornamenti sul sito valenciaenbici.org).
alhambra granata

Francia - da col de Panissars a Menton

Lunghezza nella nazione707 km |Città attraversate4 |Parchi nazionali0 |Siti UNESCO|Piatto tipicoRatatouille

 
In Francia l'itinerario Eurovelo 8 segue soltanto in parte la costa mediterranea, dal confine spagnolo poco prima della cittadina di Argelès-sur-Mer fino a quello italiano nei pressi di Menton. Nel mezzo si attraversano le belle cittadine di Perpignan, Narbonne e Béziers prima di seguire la costa per un breve tratto. Chi volesse visitare Montpellier può effettuare una breve deviazione mentre gli amanti della natura potranno soffermarsi nella zona della Camargue che viene lambita dall'itinerario.
In questo punto si abbandona ancora una volta il Mediterraneo per attraversare la regione della Provenza e passare nei pressi di due splendide cittadine, Arles e Avignone, che meritano una piccola deviazione. Si ritorna a lambire il mare sulla costa Azzurra. Il passaggio nel paradiso fiscale del Principato di Monaco permette di attraversare uno tra gli stati più piccoli della rete Eurovelo. Poco più avanti si entrerà in Italia lambendo il parco nazionale del Mercantour ed entrando in Liguria.
Avignone

Italia - da Ventimiglia a Trieste

Lunghezza nella nazione1308 km |Città attraversate6 |Parchi nazionali0 |Siti UNESCO: Torino, Langhe-Roero e Monferrato, Ferrara, Venezia, Acquileia, Miramare6 |Piatto tipicoLasagne

L'asse portante dell'itinerario Eurovelo 8 in Italia è il Po. Il tracciato entra nel nostro paese in Liguria, passando per Ventimiglia e Sanremo prima di deviare verso nord, attraversare le alpi Marittime e giungere a Cuneo. Proseguendo, nei pressi di Villafranca Piemonte,  si raggiunge la ciclovia del Po che si abbandonerà soltanto una volta raggiunto l'Adriatico e la foce del fiume. Torino, sede dei Savoia, è la prima grande città attraversata e non si può passare senza visitarla, dedicandole almeno una giornata. L'itinerario attraversa poi le splendide terre del Monferrato, Pavia, Piacenza e le vaste pianure prima di raggiungere Ferrara, la città della bicicletta
Il delta del Po è a due passi dalla laguna di Venezia. Superata la Serenissima, il confine non è distante ma prima di lasciare il Belpaese c'è ancora tempo per scoprire Aquileia e il Miramare.
ciclovia del po in inverno

Slovenia - da Scofie a Sicciole

Lunghezza nella nazione37 km |Città attraversate0 |Parchi nazionali0 |Siti UNESCO1 |Piatto tipicoPrut

Breve ma affatto banale. Si potrebbe definire così il piccolo tratto di costa che separa la Croazia dall'Italia dove l'itinerario Eurovelo 8 passa in Slovenia. Il percorso segue quello della ex-ferrovia Parenzana, ottimamente risistemato per il transito delle bici. Pirano e Portorose sono le località principali della zona e meritano una sosta. Per il resto, potete attraversare la Slovenia in una giornata data anche la relativa semplicità del percorso nei suoi confini. Le saline di Sicciole potrebbero essere un'ottima scusa per prolungare la vostra permanenza così come l'esplorazione del Carso.
Ex-ferrovia Parenzana

Croazia - da Plovania a Vitaljina

Lunghezza nella nazione818 km |Città attraversate5 |Parchi nazionali1 |Siti UNESCO5 |Piatto tipicoRaznjici

La frastagliata costa adriatica fa da cornice all'itinerario Eurovelo 8 in Croazia, dove si mescolano armoniosamente natura e cultura. Il primo tratto del percorso segue ancora la ferrovia Parenzana già imboccata in Slovenia per abbandonarla però quasi subito e seguire il mare lungo le strade dell'Istria per riemergere a Fiume. Anche in Croazia, come spesso è stato in precedenza, il tracciato dell'Eurovelo 8 è un continuo alternarsi tra passaggi costieri e ritirate verso l'entroterra. Si passa così un saliscendi che riemerge non lontano da Spalato, all'altezza di Trogir (prima potrete fare una deviazione per scoprire la bella cittadina di Zadar). Dopo essere entrati in Bosnia per poco più di dieci chilometri, si continua verso sud passando per la splendida città portuale di Dubrovnik prima di raggiungere il Montenegro. In parte abbiamo seguito le rotte dell'Eurovelo 8 (ancor prima che ci fosse solo l'idea di realizzare la rete) durante il viaggio nei Balcani... dateci un'occhiata se siete in cerca d'ispirazione.
dubrovnik

Bosnia Herzegovina da Klek a Neum

Lunghezza nella nazione11 km |Città attraversate0 |Parchi nazionali0 |Siti UNESCO0 |Piatto tipicoĆevapčići

Pochi chilometri costituiscono il tratto di Eurovelo 8 in Bosnia Herzegovina, ma sono tutti i chilometri di costa che questa nazione possiede. L'unico centro abitato presente è Neum, popolare meta turistica estiva tra i locali. Dopo essere usciti dal confine a nord, si rientrarà presto in Croazia poco più a sud della città per proseguire verso Dubrovnik.
  

Montenegro - da Herceg Novi a Tuzi

Lunghezza nella nazione160 km |Città attraversate1 |Parchi nazionali1 |Siti UNESCO1 |Piatto tipicoSkakavica

Un percorso breve ma vario e suggestivo attraversa il Montenegro, entrando dalla porta settentrionale di Herceg Novi e seguendo l'arzigogolata costa che aggira la splendida baia di Kotor, sulla cui estremità sud-orientale sorge la città fortificate che da il nome alla baia. Non potete evitare di entrare in città e salire i molteplici scalini della fortezza che la sovrasta: il panorama da quassù sarà fantastico. Dopo il mare, i monti! Il tracciato si aggroviglia verso sud per scavalcare le montagne che separano Kotor da Podgorica, la capitale di questo piccolo stato dalle mille risorse naturali che si sta evolvendo rapidamente anche in un'ottica cicloturistica (potete consultare il sito ufficiale del turismo nazionale per maggiori informazioni). Il lago di Skadar e le sue coste vi condurranno dolcemente verso l'Albania.
baia di kotor

Albania - dal lago Skadar a Butrinto

Lunghezza nella nazione471 km |Città attraversate4 |Parchi nazionali0 |Siti UNESCO2 |Piatto tipicoQofte Te Ferguara

La bici in Albania non è un mezzo di locomozione molto rispettato nonostante in molti la utilizzino per spostarsi, soprattutto sulle strade che si allontanano dalla capitale, Tirana. Sulla carreggiata si trova di tutto, dalle auto di lusso ai carretti trascinati da cavalli emaciati... ed in quel tutto anche bici stracariche di merci.
Questa premessa è d'obbligo per raccomandare prudenza: le strade seguite dall'itinerario Eurovelo 8 in Albania sono perlopiù secondarie ma ci sono tratti in cui il traffico si fa sentire. Le difficoltà della strada verranno cancellate però dalla generosità e ospitalità della gente, dalla bellezza e unicità dei paesaggi e dalle perle nascoste che la storia ha lasciato sparse qua e là su questa terra. Il percorso Eurovelo, dopo aver costeggiato il lago Shkoder ed aver attraversato le città di Tirana e Durazzo, scende verso Valona. La parte costiera da qui in avanti è un delizioso saliscendi tra natura e storia (trovate maggiori informazioni sul racconto del nostro viaggio in Albania in bici che segue in gran parte il percorso oppure potete leggere la tappa albanese del giro del mondo in bici, anzi in tandem, di Alessandro e Stefania) che termina a Butrinto, sito UNESCO e località tra le più famose del paese.
Butrint in Albania

Grecia - da Sagiada ad Atene

Lunghezza nella nazione684 km |Città attraversate4 |Parchi nazionali2 |Siti UNESCO2 |Piatto tipicoMoussaka

L'itinerario Eurovelo 8 entra in Grecia dallla regione dell'Epiro, proprio di fronte all'isola di Corfù e segue le coste del mar Ionio aggirando il golfo di Igoumenitsa e passando piccoli villaggi storici. Si prosegue lungo le coste fino al golfo di Arta dove si trova anche il parco nazionale del golfo di Amvrakikos. Proseguendo sempre con il sole in fronte, si raggiunge il parco delle lagune di Messolonghi-Etoliko per poi superare lo stretto di Corinto sul ponte che unisce le città di Antirion e Rion. Patrasso è lì a due pedalate ma si prosegue verso est per raggiungere Corinto e attraversare l'istmo di terra che collega il Peloponneso alla regione di Atena. Si prosegue lungo la costa oltrepassando anche il golfo di Eleusina ed entrando nell'attica e passando dai siti unesco del monastero di Daphni e raggiungendo Atene ed il termine del percorso sulla terraferma. Nel tempo troverete maggiori informazioni sul sito greco dedicato ai tre itinerari Eurovelo che passano in questo paese: eurovelo.gr
 

Cipro

Eurovelo 8 compie un anello anche sull'isola del Mediterraneo anche se non esiste ancora alcuna segnaletica e non abbiamo trovato alcun dato per estrapolare una traccia GPS anche approssimativa. Come riportato anche sul sito ufficiale Eurovelo, potete affidarvi al sito del turismo visitcyprus.com per maggiori informazioni su possibili itinerari ciclabili sull'isola di Aphrodite.

 

 

Gli altri itinerari Eurovelo:
Eurovelo 1: lungo la costa atlantica Eurovelo 2: l'itinerario delle Capitali Eurovelo 3: la via dei pellegrini Eurovelo 4: il percorso in Europa centrale Eurovelo 5: la via Francigena RomeaEurovelo 6: dall'Atlantico al mar Nero Eurovelo 7: la ciclovia del Sole Eurovelo 8: la rotta del Mediterraneo Eurovelo 9: dal mar Baltico al mar Adriatico Eurovelo 10: l'anello del mar Baltico Eurovelo 11: il tracciato dell'Est EuropaEurovelo 12: la ciclovia del mare del Nord Eurovelo 13: il percorso della Cortina di Ferro Eurovelo 15: la ciclovia del Reno

Eurovelo 8: in bici sulle sponde del Mediterraneo - 3.0 out of 5 based on 1 vote
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Lago d'Iseo in due

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 

×