Eurovelo 7: in bici sulla via del Sole

Pubblicato in Viaggi
Vota questo articolo
(1 Vota)
L'Eurovelo 7 è il secondo fra gli itinerari ciclabili europei ad attraversare l'Italia. Da nord-est fino a sud, dall'Alto Adige alla Sicilia, nel Bel Paese segue piste ciclabili, strade secondarie, il sedime di vecchie ferrovie... fino a toccare il mare.
Il tracciato Eurovelo 7 inizia a Capo Nord, l'estrema punta settentrionale del nostro continente per poi terminare nel cuore del Mediterraneo, su Gozo e Malta dopo aver attraversato Norvegia, Finlandia, Svezia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca, Austria e Italia. Il percorso è ideale per un viaggio in bici da iniziare in maglione e sciarpa e finire in costume da bagno nelle acque calde del Mediterraneo.
logo ECFLa rete di itinerari europei Eurovelo è un progetto co-finanziato dall'Unione Europea e sviluppato dall'ECF (European Cyclists' Federation). Attualmente consta di 14 percorsi ciclabili di lunga percorrenza che uniscono tutta l'Europa. La rete Eurovelo, quando verrà completata, comprenderà oltre 70000 km di itinerari ciclabili in 42 paesi differenti.  

Mappa

 
 
L'itinerario ciclabile Eurovelo 7, la rotta del Sole attraversa nove nazioni, lande selvagge, grandi città e capitali europee, le Alpi e gli Appennini fino a giungere nell'arcipelago di Malta dopo oltre 7400 km. Questo tracciato europeo si sviluppa su alcune famose ciclabili come la Copenhagen - Berlino, tra Danimarca e Germania e le Ciclabili dell'Isarco, dell'Adige e del Mincio, in Italia. Molti tratti dell'itinerario si sviluppano su strade promiscue, solitamente poco trafficate e, di conseguenza, senza eccessivi pericoli per i cicloviaggiatori. La maggior parte del tracciato verrà completata nei prossimi anni mentre in alcune aree come la Sicilia o Malta, si ha solo un'idea di dove potrebbe passare il percorso ma non è stato progettato ancora nulla.
Di seguito alcune informazioni nazione per nazione. 
 

Norvegia - da Capo Nord al lago Geadgejavri

Lunghezza nella nazione436 km |Città attraversate0 |Parchi nazionali1  |Siti UNESCO0  |Piatto tipicoSodd

In Norvegia l'Eurovelo 7 inizia a Capo Nord, uno dei luoghi più settentrionali del nostro continente (Knivskjellodden, in Norvegia è situato ancora più a nord). Il tracciato scende verso sud sfiorando Honningsvåg e seguendo la costa (necessario un passaggio in traghetto) fino a Lakselv. Questa area della Norvegia conta pochi insediamenti umani: è terra di volpi artiche, renne ed alci. Si pedala in Lapponia e a Kautokeino (Guovdageaidnu in lingua sami) si capisce subito di essere giunti in un luogo particolare: l'85% della popolazione del paese è di etnia sami e Kautokeino è il comune più grande dell'intera Norvegia per estensione. Le sponde del lago Geadgejavri decretano l'avvicinarsi repentino della Finlandia che si raggiunge continuando a pedalare sulla strada 93.
norvegia eurovelo7

Finlandia - dal lago Kivilompolo a Karesuvanto

Lunghezza nella nazione102 km |Città attraversate0 |Parchi nazionali0 |Siti UNESCO0|Piatto tipicoKalakukko

 
In Finlandia l'Eurovelo 7 percorre poco più di un centinaio di chilometri lambendo laghi che si perdono all'orizzonte e tagliando terre disabitate e selvagge. In inverno, a nord del circolo polare artico, le giornate sono brevi e fredde, per questi motivi ti consiglio di intraprendere un viaggio in bici dopo aprile. Il tratto finlandese termina a Karesuvanto, paese in cui ha inizio la strada europea 45.
 

Svezia - da Karesuando a Helsingsborg

Lunghezza nella nazione2321 km  |Città attraversate6 |Parchi nazionali2 |Siti UNESCO: Gammelstad, la Lapponia e Falu koppargruva 3 |Piatto tipicoTisdagssoppe

La Svezia è percorsa dall'Eurovelo 7 per quasi 2000 km, da nord al confine con la Finlandia, a sud quando ci si imbarca per raggiungere la Danimarca. Il tracciato attraversa sei città con più di 30000 abitanti alternando aree desolate e punteggiate da laghi a zone urbane abitate e culturalmente più interessanti.
Da Karesuando l'Eurovelo 7 corre verso sud-ovest sfiorando bacini naturali e aree protette. Nei dintorni di Gällivare sfiora il parco nazionale di Muddus, famoso per le sue cascate e le distese di pini a perdita d'occhio. Il golfo di Botnia con la città di Luleå e le sue 800 isole sono uno spettacolo suggestivo, se poi si è appassionati di Natura non si può mancare una visita alla vicina riserva di Bälinge di fronte a Gammelstad. Patrimonio UNESCO, Gammelstad è una cittadina antica che conta oltre 400 abitazioni in legno costruite per ospitare i fedeli che giungevano fin qui. Meno di 300 km più a sud sorge Umeå, capitale della cultura 2014, una città grande ed accogliente. L'Eurovelo 7 da Umeå non si allontana più dal mare fino a giungere fino a Sundsvall. Prima di tagliare completamente la Svezia da est ad ovest, in direzione della Danimarca, l'Eurovelo 7 tocca un altro sito patrimonio UNESCO: l'area estrattiva di Falu koppargruva dove si raccolse rame fin dal XI secolo e forse ancora più anticamente. Da nord-est a sud-ovest l'itinerario attraversa riserve, cittadine, aree dove la Natura detta legge. L'Eurovelo 7 giunge nuovamente sul mare a sud di Göteborg, 200 km prima di imbarcarsi alla volta della Danimarca nel porto di Helsingborg.svezia
 

Danimarca - da Helsingør a Gedser

Lunghezza nella nazione313 km circa |Città attraversate3 |Parchi nazionali0 |Siti UNESCO2 |Piatto tipicoSmørrebrød

L'attracco nel porto di Helsingør lascia subito senza fiato: la vista del suggestivo castello di Kronborg, la fortezza di Amleto, patrimonio UNESCO dal 2000, obbliga il cicloviaggiatore ad una sosta più lunga del previsto. Il castello risale al XV secolo e ospita la statua dell'eroe nazionale Holger Danske, Holger il danese. La leggenda dice che in caso di pericolo per la Danimarca, l'eroe potrebbe svegliarsi... L'Eurovelo 7 lascia il porto d'arrivo in terra danese procedendo verso sud lungo la costa fino alla bella capitale Copenhagen che merita assolutamente una visita. A pochi chilometri verso ovest sorge la città di Roskilde la cui cattedrale ospita le tombe di tutti i re danesi ed è patrimonio UNESCO. Nella cittadina si può visitare anche il museo vichingo con cinque navi ottimamente conservate. Dalla capitale danese l'Eurovelo 7 segue la ciclabile Copenhagen - Berlino passando dalle scogliere di gesso di Stevns Klint, anch'esse patrimonio UNESCO, e salutando la Danimarca nel paese di Gedser, sul Mar Baltico.
 
 

Germania - da Rostock all'Elba (Schöna)

Lunghezza nella nazione711 km |Città attraversate4 |Parchi nazionali1 |Siti UNESCO3 |Piatto tipicoWeißwurst

In Germania l'Eurovelo 7 inizia con l'attracco del traghetto a Rostock, città medievale adagiata tra il fiume Warnow e il Mar Baltico. L'aria salmastra lascia ben presto spazio ai paesaggi dell'entroterra disegnati dal corso del fiume Warnow. Güstrow è la prima cittadina interessante con la sua storia, il castello e la cattedrale gotica. L'Eurovelo 7 continua a seguire la ciclabile Copenhagen - Berlino aggirando Krakow Am See e continuando fino al lago di Müritz dove è adagiata l'omonima pittoresca cittadina. Da qui si estende il parco nazionale di Müritz. L'Eurovelo 7 lambisce la riserva naturale protetta tagliandola verticalmente. Il numero impressionante di bacini lacustri presenti in questa area tedesca ti stupirà. Prima di raggiungere Berlino, l'Eurovelo 7 attraversa parte della regione del Brandeburgo con cittadine come Zehdenick ed Oranienburg. A Berlino e Potsdam si possono visitare i tre siti patrimonio UNESCO attraversati dal tracciato in Germania. Dopo aver lasciato la capitale tedesca e, poco oltre, anche Potsdam, che vanta venti laghi nei dintorni e il maggior numero di siti culturali della nazione, l'Eurovelo 7 scende a sud-ovest verso la caratteristica Bad Belzig per poi continuare fino al fiume Elba che raggiunge a Lutherstadt Wittenberg.
Da Wittenberg l'Eurovelo 7 segue la pista ciclabile dell'Elba verso est e la Repubblica Ceca. La prima parte del tragitto lungo il grande fiume è un alternarsi di vasti territori e paesaggi fluviali caratteristici che anticipano l'ammaliante Werben, cittadina anseatica come la vicina Havelberg.
Pretzsch, Torgau, Belgern, castelli e cittadine pittoresche si susseguono una dopo l'altra nell'incredibile scenario del fiume Elba e della sua ciclabile percorsa ogni anno da migliaia di persone. Agricoltura e vigneti sono le due parole chiave che contraddistingono il tratto dell'Eurovelo 7 tra Belgern e Meißen, famosa per la porcellana e amata per il castello di Albrechtsburg. Il viaggio in bici viene rallentato dai continui siti culturali che si incontrano lungo l'Elba tra i quali, uno dei più eleganti è Dresda. Mezzo milione di abitanti e un soprannome importante "Firenze sull'Elba", l'incantevole Dresda si riflette nelle acque del fiume nelle serate estive regalando un'ambita location agli appassionati di fotografia. Ancora pochi chilometri e l'Eurovelo lascia la Germania per iniziare il suo percorso in Repubblica Ceca. Prima di cambiare nazione però è impossibile non iniziare ad organizzare una visita alle Elbsandsteingebirge.
germania

Repubblica Ceca: da Dolní Žleb a Český Heršlák

Lunghezza nella nazione449 km |Città attraversate2 |Parchi nazionali2 |Siti UNESCO5 |Piatto tipicoVepřo-knedlo-zelo

In Repubblica Ceca l'Eurovelo 7 taglia il Parco nazionale della Svizzera Boema e continua a costeggiare il corso sicuro del fiume Elba (Labe in lingua ceca) attraversandolo in più punti: a Děčín, a Roudnice Nad Labem, una delle città più antiche della Boemia, nei pressi di Kozàrovice, a Veltrusy e Kralupy nad Vltavou. Fra le città ceche sull'Elba una delle più interessanti da visitare è sicuramente Roudnice nad Labem con il castello che domina i dintorni. Il tracciato, seguendo il corso d'acqua fino a Mělník e poi la Moldava dalla sua foce in avanti, è pianeggiante e adeguato a tutti. Pochi chilometri dopo Roztoky l'Eurovelo 7 entra a Praga, una delle capitali europee più affascinanti. Patrimonio UNESCO, la città delle cento torri è attraversata dalla Moldava che nasce nella Selva Boema e finisce il suo viaggio nell'Elba dopo 430 km. Visitare Praga, una delle città della magia, è un'esperienza imperdibile, da fare almeno una volta nella vita. Prima di riprendere la tua avventura, lasciati coinvolgere dall'atmosfera del Ponte Carlo di notte e dalla vivacità di Staré Město, la città vecchia. A sud della capitale, nei pressi di Štěchovice, l'Eurovelo 7 lascia la Moldava per seguire il corso sinuoso del Kocaba e poi del più piccolo Královka addentrandosi in una vasta piana della Boemia. Nei pressi di Zivohost l'Eurovelo 7 si riavvicina alla Moldava attraversandola per poi non perderla più di vista, o quasi, fino all'Austria. Lungo l'itinenario si susseguono, una dopo l'altra, cittadine con una storia da raccontare. L'Eurovelo approdapiù a sud poi a České Budějovice, città della Boemia meridionale dove confluiscono Moldava e Malše. České Budějovice è il luogo ideale per una piacevole deviazione verso due siti patrimonio UNESCO situati più ad est (90 e 125 km circa): Telč e Třebíč. Se invece preferisci alternare al viaggio in bici qualche giorno di trekking, puoi optare per un giro nel vicino parco nazionale di Šumava, situato più ad ovest (65 km circa). Le sorprese però non sono finite perchè a sud l'Eurovelo 7 incontra un altro sito UNESCO imperdibile: la cittadina di Cesky Krumlov. Si pedala ancora lungo la Moldava fino a Vyšší Brod, che vanta un monastero dei cistercensi. Pochi chilometri e si valica il confine con l'Austria poco a sud di Český Heršlák.repubblica ceca
  

Austria - dal confine a Huben

Lunghezza nella nazione558 km |Città attraversate3 |Parchi nazionali0|Siti UNESCO1 |Piatto tipicoGulasch

In Austria l'Eurovelo 7 attraversa alcune delle città più importanti e maestose, costeggia il leggendario Danubio blu e attraversa le Alpi per approdare in Val Pusteria, in Italia. Dal confine ceco il tracciato punta a sud verso Sankt Georgen an der Gusen dove l'Eurovelo 7 incontra il Danubio che seguirà fino a Passau. Lungo il percorso ciclabile del Mühlviertel (R5) prima e del Gusental (R28) poi raggiunge il grande fiume. I paesaggi sono quelli della grande pianura fluviale con il Danubio protagonista assoluto. Guardando a nord si vede la Germania mentre a sud ci si inoltra nel cuore dell'Austria. Linz è una bella città da visitare se hai tempo. L'arrivo nei dintorni di Passau dopo quasi 90 km di pista ciclabile del Danubio lascia a bocca aperta. La rinomata città è un comune tedesco e l'Eurovelo 7 la sfiora deviando poi bruscamente verso sud lungo l'Inn. La città dei tre fiumi dove confluiscono Danubio, Linz e Ilz ha origini celtiche ed è l'ultimo baluardo del nostro tracciato europeo sul grande fiume blu. Si  prosegue lungo il percorso ciclabile dell'Inn attraversando piccoli gioielli come Schärding e raggiungendo l'ammaliante Salisburgo.
Patrimonio UNESCO, Salisburgo è la città di Mozart e della musica ed ha un'origine antichissima, si pensa addirittura risalga a prima del 15 a.C. Da Salisburgo l'Eurovelo 7 segue la ciclovia Alpe Adria che prende il nome di pista ciclabile Glockner Radweg (R8) fino a Möllbrücke, per poi deviare repentinamente lungo la Drava verso ovest. Dalla Carinzia si entra in Tirolo alternando il lungofiume a strade di campagna con brevi saliscendi fino alla città di Lienz. Da Lienz al confine italiano l'Eurovelo 7 corre lungo la pista ciclabile San Candido - Lienz regalando scorci incantevoli della quieta vita di questa regione.
austria

Italia - da Prato alla Drava a Pozzallo

Lunghezza nella nazione 2204 km |Città attraversate6 |Parchi nazionali4 |Siti UNESCO11 |Piatto tipicoPizza

L'Eurovelo 7 in Italia segue la cosidetta Ciclopista del Sole attraversando aree naturali, percorrendo ciclabili e toccando alcune tra le città d'arte più importanti della nostra penisola. Dalla Val Pusteria l'itinerario segue la pista ciclabile immersa nelle Dolomiti, Patrimonio UNESCO, fino alla valle Isarco. Nel fondovalle si affianca l'omonimo fiume fino ad approdare nella bella Bolzano. Dalla città sudtirolese, che merita senza dubbio una sosta, l'Eurovelo 7 segue la pista ciclabile dell'Adige che attraversa Trento e Rovereto continuando a correre verso sud e Verona. All'altezza del forte San Marco il percorso devia su strade secondarie verso il lago di Garda e Peschiera. Dal lago più conosciuto d'Italia l'Eurovelo 7 segue il corso del fiume Mincio ricalcando l'omonima ciclabile fino a Mantova. Poco più a sud della città Patrimonio UNESCO si deve attraversare il Po (attenzione al traffico!) ma poi fortunatamente si ritorna a percorrere strade secondarie e l'argine ciclabile del fiume Secchia. A questo punto dell'itinerario si può scegliere se passare da Modena (patrimonio UNESCO) o da Bologna prima di iniziare ad affrontare l'Appennino con i dislivelli del caso (un'opzione per evitare le salite è quella di utilizzare il treno dove è possibile!). Si costeggia il lago di Suviana, si superano Montemurlo e Prato. Fino alla bella Firenze, città di numerosi artisti, dei Medici e del Ponte Vecchio, si alternano strade a bassa percorrenza e tratti ciclabili pedalando nei paesaggi appenninici, tra storie e leggende. Da Firenze si raggiunge in fretta Arezzo per poi proseguire sul sentiero della bonifica fino a Chiusi. Lungo il tracciato potrai vedere la Chiusa dei Monaci, il lago di Montepulciano e di Chiusi, il callone di Vallano e molti altri punti d'interesse. Strade bianche, paesaggi indimenticabili, tradizioni e cultura della nostra Italia: si continua verso il Lazio e la città Eterna passando da Orvieto ed Orte, entrambe meritevoli di una visita. Oltre Roma l'Eurovelo 7 continua lungo l'Appia Antica e la costa attraversando la Campania con le sue incredibili bellezze spesso trascurate: Napoli e il suo Vesuvio, Pompei ed Ercolano, la costiera amalfitana, Paestum e il parco nazionale del Cilento. Il mare ci accompagna lungo la penisola più bella del mondo fino alla Calabria ed i parchi nazionali del Pollino, Sila ed Aspromonte. Un traghetto ci permette di sbarcare in terra di Sicilia dove, seguendo la costa orientale, si attraversano Siracusa e la Valle di Noto fino a Pozzallo. La compagnia di navigazione Virtu Ferries  collega la Sicilia a Malta e il trasporto bici è gratuito (le informazioni sono aggiornate a febbraio 2015). L'Eurovelo 7 nel sud Italia è ancora in fase di definizione e per ora esiste solo una definizione a grandi linee del corridoio da seguire. In futuro il reticolo di strade secondarie e le vecchie ferrovie dismesse che attraversano la nostra penisola potrebbero giovare al completamento della Ciclopista del Sole e dell'Eurovelo 7 anche in Italia.
italia peschiera del garda

Malta e Gozo

Lunghezza nella nazione/ km |Città attraversate1 |Parchi nazionali0 |Siti UNESCO3 |Piatto tipicoAljotta

L'itinerario Eurovelo 7 sulle isole di Malta e Gozo non è ancora stato definito: un'idea potrebbe essere quella di percorrerle con due anelli che tocchino i siti più importanti e i tre luoghi patrimonio UNESCO. Malta si trova a sud della Sicilia, nel Mediterraneo e il clima è piuttosto mite durante tutto l'anno. Se intendi affrontare un viaggio in bici a Malta fai sempre attenzione al traffico.malta marsaslokk
 

Gli altri itinerari Eurovelo:
Eurovelo 1: lungo la costa atlantica Eurovelo 2: l'itinerario delle Capitali Eurovelo 3: la via dei pellegrini Eurovelo 4: il percorso in Europa centrale Eurovelo 5: la via Francigena RomeaEurovelo 6: dall'Atlantico al mar Nero Eurovelo 7: la ciclovia del Sole Eurovelo 8: la rotta del Mediterraneo Eurovelo 9: dal mar Baltico al mar Adriatico Eurovelo 10: l'anello del mar Baltico Eurovelo 11: il tracciato dell'Est EuropaEurovelo 12: la ciclovia del mare del Nord Eurovelo 13: il percorso della Cortina di Ferro Eurovelo 15: la ciclovia del Reno

 

Eurovelo 7: in bici sulla via del Sole - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 

×