fbpx

Unisciti alla LiT Family

 


Viaggio in Europa in bici: intervista a Stefano (quasi) pronto a partire!

Scritto da
Vota questo articolo
(6 Voti)
 
 
Stefano stà per laurearsi, mancano pochi giorni ormai... e questi sono i suoi ultimi giorni a casa prima di partire per un lungo viaggio in Europa in bici.
Non vi anticipiamo nulla sul progetto avventuroso di Stefano: non quanto starà via, non perchè lo sta facendo e neppure da dove partirà..., vi lasciamo rivelare tutto direttamente dal protagonista di questa avventura a due ruote...
ritorno a occidente indice Georgia
Sono arrivati i 2 volumi di Ritorno a Occidente, libri fotografici dedicati al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia e la Turchia, tra le alte vette del Caucaso e le lande anatoliche. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 



 

Ciao Stefano, intanto volevamo farti i complimenti perchè sappiamo che proprio in questi giorni stai terminando la tesi di laurea, parlando invece di viaggi in bici, la data della partenza della tua avventura si avvicina in fretta, ma ci racconti più nel dettaglio qual'è il tuo progetto?

 
Si tratta di un viaggio in bici di 10 mesi e circa 20000 km, in cui vorrei attraversare la maggior parte degli stati europei. Partirò tra 15-20 giorni, inizialmente diretto verso i Balcani. Ho intenzione di tornare in Italia per qualche settimana a Natale, per poi andare verso Francia, Spagna e Portogallo. In primavera poi vorrei salire sempre più a nord, possibilmente arrivando a Capo Nord, per poi ridiscendere e terminare il viaggio in agosto. Questo è l'aspetto ciclistico del progetto. Per il resto, mi piacerebbe riuscire a scrivere qualcosa sull'Europa e sui suoi popoli, anche con l'aiuto di coloro di incontrerò facendo couchsurfing, per trasformare il mio viaggio individuale in un racconto collettivo che cresce nel corso del viaggio.
 

Quale paese ti incuriosisce maggiormente e quale invece ti spaventa di più dal punto di vista ciclistico?

 
Sono molto attratto dalla Grecia, ma nei Balcani tutto sarà nuovo per me, quindi è una scelta difficile... Cercherò di evitare tutte le strade più trafficate: pedalare nel traffico per me rovina la bellezza del viaggio in bicicletta, a prescindere dal luogo in cui mi trovo.
 

Per trasportare i tuoi bagagli userai borse o carrello? Con quanti chili viaggerai?

 
Borse: anteriori, posteriori e manubrio. Sinceramente non ho idea del peso totale, vi farò sapere quando sarà tutto pronto!
 

Questo è il tuo primo viaggio in bicicletta o hai già avuto esperienze in solitaria? Non temi un pochino le condizioni climatiche durante l'inverno europeo?

 
È il secondo viaggio. Nell'agosto 2011 ho attraversato l'Italia in solitaria, dal Veneto fino a S.Maria di Leuca, 1700 km in 18 giorni.
Le temperature allora arrivarono fino a 40°C. Questa volta sarà un pochino più freddo e le giornate saranno più corte, ma ho intenzione di affrontare il viaggio con più calma, restando sui 60-70 km al giorno. Mi prenderò anche qualche giorno di riposo in più e percorrerò qualche tratto in treno.
 

Il tuo viaggio in bici sarà di casa in casa, hai già stilato un itinerario di massima e preso contatti con chi ti ospiterà?

 
L'itinerario è per gran parte già definito. Contatterò i couchsurfers con 10-15 giorni di anticipo, tenendomi un margine di 1-2 giorni per gli inconvenienti che possono sempre capitare.
 

Hai un budget prestabilito per un viaggio in bici così lungo?

 
Per la parte balcanica mi sono posto l'obiettivo dei 10 € al giorno, usando parte dei miei risparmi. Per ora due aziende mi hanno supportato con l'abbigliamento e il materiale da bici. Se poi qualche altro sponsor ritenesse interessante il progetto...
 

Perchè hai scelto l'Europa e non un paese più caldo o più distante?

 
Sono reduce da un semestre di Erasmus a Coimbra e sono rimasto sorpreso da quanto poco noi europei ci conosciamo. L'idea del viaggio era nata già nell'autunno scorso, ma questa esperienza mi ha dato ulteriori stimoli.
 

Ci dici tre cose che proprio non potrai dimenticare a casa?

 
L'ottimismo, la voglia di conoscere e la testa (sulle spalle)... Penso che siano le cose fondamentali per partire con il piede giusto!
 

Cosa significa per te viaggiare in bicicletta?

 
Significa viaggiare ad una velocità sostenibile, innanzitutto da me stesso. Viaggiando in bicicletta si ha la grande libertà di poter usare tutto il tempo che serve per fare bene una cosa.
 

Con che bici affronterai la tua avventura?

 
Userò la stessa bici ibrida che mi ha accompagnato in Puglia. Ha qualche annetto, ma il telaio è resistente ed ho cambiato le parti più usurate.
 

Dove potremo seguirti durante il tuo peregrinare a pedali per l'Europa?

 
Terrò un blog “aperto” a cui, se l'idea funzionerà, contribuiranno anche gli amici che incontrerò per strada. Spero ne venga fuori qualcosa di interessante e divertente! Facebook e Twitter invece li userò come diario di viaggio, con aggiornamenti e foto.
Twitter: http://twitter.com/BikingEurope ...e, se vorrete, vi terrò aggiornati su Life in Travel! :)
 
Allora aspettiamo con piacere i tuoi aggiornamenti in viaggio Stefano da pubblicare su Life in Travel e... buona strada!!!

 
 
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Persone nella conversazione:
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 9 anni fa
    immaginavo fornissero il materiale, è già molto secondo me... mi chiedevo : in qualità di tester? Che ritorno hanno insomma? grazie :)
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 9 anni fa
    Un mio ononimo, con un progetto simile! Buon viaggio! Ma volevo chiedere, le aziende che ti supportano, come lo fanno?

    Ciao Stefano, non so se "Stefano A European Journey" abbia avuto sponsorizzazioni in termini economici ma per quanto ci riguarda, solitamente le aziende con cui collaboriamo ci forniscono materiale tecnico. Trovare aziende che ti supportino anche economicamente in un viaggio in questo periodo storico è davvero difficile! :(
    Ciao e buona giornata
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 9 anni fa
    Un mio ononimo, con un progetto simile! Buon viaggio! Ma volevo chiedere, le aziende che ti supportano, come lo fanno?
Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!