Menu
LunOtt09

Viaggio in bici da Hong Kong alla Francia si ferma in Italia

Queste sono notizie che non si vorrebbero mai leggere perchè rattristano davvero. Etienne e moglie, due cicloviaggiatori francesi, stanno viaggiando in bicicletta da 11 mesi: 15000 km attraverso la Terra vivendo esperienze e visitando luoghi incredibili. I due giovani sono partiti per questa grande avventura da Hong Kong con l'obiettivo di pedalare fino alla Francia del Nord, ma il loro viaggio si è interrotto in Italia, sulla spiaggia del Lido Costazzurra a Castel Volturno perchè la bici di Etienne, come scrive sul proprio profilo il 1° di ottobre, è stata rubata.

Tante volte cicloviaggiatori alla prima esperienza ci hanno scritto chiedendo qualche idea per proteggere la bicicletta in viaggio dai furti e, a parte qualche suggerimento dettato dal buonsenso, non ci siamo mai spinti a consigliare soluzioni estreme. Il furto subito da Etienne Godard a Castel Volturno lascia tanta amarezza e subito una domanda mi sorge spontanea: "Perchè? Perchè bisogna approfittare della buonafede del prossimo? Perchè bisogna rovinare un viaggio in bici, un evento così coraggioso e importante allo stesso tempo, solo per appropriarsi di qualche oggetto di poco valore da rivendere? (senza poi la garanzia di riuscirci!)."

La speranza è che il giovane francese possa ritrovare la propria bicicletta per continuare il lungo viaggio verso casa e che avvenimenti del genere, in un paese come l'Italia, non accadano mai più.

Aiutiamo Etienne a ritrovare la sua bici: se vedi in giro una bicicletta che potrebbe essere quella del ragazzo segnalalo direttamente al proprietario e fai sapere ai tuoi amici del furto. Tutti possiamo fare qualcosa per questo cicloviaggiatore in difficoltà!etienne

Vota questo articolo
(0 Voti)
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...

Aggiungi commento

Codice di sicurezza Aggiorna

Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati