fbpx

Unisciti alla LiT Family

 


Viaggiare in bici con le lenti a contatto

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
 
 

Per chi ha problemi alla vista, dover indossare gli occhiali durante i propri viaggi in bicicletta può risultare scomodo o inadatto. Fino a qualche anno fa non esistevano alternative e quindi ci si adeguava, mentre oggi è possibile avere maggior libertà e pulizia utilizzando le lenti a contatto, anche nei viaggi in bici. Di seguito vediamo i vantaggi e le accortezze da adottare nell'utilizzo delle lenti a contatto in viaggio e quando si pratica cicloturismo.

ritorno a occidente indice Georgia
Sono arrivati i 2 volumi di Ritorno a Occidente, libri fotografici dedicati al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia e la Turchia, tra le alte vette del Caucaso e le lande anatoliche. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 

I vantaggi delle lenti a contatto nel cicloturismo

Come già detto, viaggiare in bici con le lenti a contatto è probabilmente la soluzione migliore sia in termini di praticità che in termini di sicurezza. Se infatti è vero che durante un viaggio non si bada alla prestazione, è anche un dato di fatto che le condizioni meteo sono una variabile importante per chi pratica cicloturismo.

Gli occhiali presentano dei limiti piuttosto evidenti nell'utilizzo durante la pratica sportiva e lo stesso vale, nonostante in misura più ridotta, anche nel cicloturismo.

Se pedali sotto il caldo umido estivo, ad esempio, non è difficile che gli occhiali si appannino rendendo difficile la visione e costringendoti a soste frequenti e noiose per la loro pulizia.

Un altro nemico degli occhiali è la pioggia. Le gocce si fermano sulle lenti rendendo complicata la gestione del mezzo. Pedalare e dover continuamente pulire gli occhiali dall'acqua è scomodo e a volte, soprattutto in discesa, può diventare anche pericoloso.

Questo problema si acuisce se il tuo viaggio in bici si svolge su sterrati o strade bianche: oltre alla pioggia anche la polvere e il fango sporcano le lenti che necessitano di continue cure e manutenzioni.

Tutte queste problematiche sono bypassabili semplicemente con l'utilizzo delle lenti a contatto in viaggio.MTB nel bosco con occhiali da sole

Viaggiare con le lenti a contatto: accortezze e precauzioni

Viaggiare in bici con le lenti a contatto è di certo vantaggioso rispetto all'utilizzo degli occhiali ma è opportuno prendere delle precauzioni prima di partire, e durante il viaggio, per evitare spiacevoli inconvenienti.

Innanzitutto assicurati di avere le lenti a contatto più adatte a te: che siano giornaliere, mensili o quindicinali, controlla di averne una scorta per tutta la durata del viaggio. Se dovessi avere la necessità di acquistarle online, ti consiglio il sito di Vision Direct, dove troverai la marca che vorrai e dove potrai acquistare anche soluzioni saline, colliri e prodotti per la cura dell'occhio. Tra l'altro eseguono anche la spedizione in tutta Europa e quindi, se ne avessi l'esigenza anche quando sei in viaggio, potrai acquistare comodamente sul sito il prodotto di cui hai bisogno e fartelo recapitare sul luogo della tua vacanza.

In base al tipo di lente a contatto che indossi, porta con te gli accessori necessari: il cofanetto porta lenti, la soluzione salina, un collirio… se invece vuoi evitare di dover trasportare tutto ciò, per il viaggio prova a passare alle lenti giornaliere. In quest'ultimo caso però prova le lenti qualche giorno prima di partire per essere sicuro che non ti diano fastidio o non creino altri problemi.lenti a contatto e soluzioni

Soprattutto in estate, oltre alle lenti, porta sempre con te un flaconcino di collirio per tenere idratati gli occhi: il vento e il caldo potrebbero causare secchezza che porta all'irritazione in breve tempo.

Infine, soprattutto se la tua vacanza sarà in mountain bike o su fuoristrada, ma in generale quando il terreno è polveroso, porta con te un paio di occhiali da sole che proteggano gli occhi sia dalla luce che dallo sporco.

Per la sera, quando non pedali, potrebbe essere una buona idea avere un paio di occhiali da vista da indossare per far riposare l'occhio ed essere pronto a ripartire alla grande il giorno successivo per una fantastica giornata di pedalate sulle ciclabili o sulle strade più belle del mondo!

Non mi resta che augurarti buona visione e buone pedalate… e se hai altri consigli o vuoi raccontarci la tua esperienza non esitare a scriverlo qui sotto!

 
 
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 7 anni fa
    Sconsiglio vivamente di partire senza occhiali e senza una boccettina di soluzione.
    A parte la secchezza degli occhi, è la possibilità non remota che un corpo estraneo richieda un lavaggio dell'occhio; tenere le lenti non stop oltre 12 ore crea affaticamento, è può creare conseguenze spiacevoli.
    Occhiali di scorta e soluzione per lenti sono sempre indispensabili.
Leo

ITA - Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita. Sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato e dedica gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Europa, Asia, Sud America e Africa con Vero, compagna di viaggio e di vita e Nala.

EN - Slow cycle traveler with a passion for writing and photography. If he is not traveling, he loves to get lost along the thousands of paths that cross the splendid mountains of his Trentino and the surroundings of Lake Iseo where he lives. Both on foot and by mountain bike. Eternal Peter Pan who loves realizing his dreams without leaving them in the drawer for too long, has dedicated and dedicates a large part of his life to bicycle touring in Europe, Asia, South America and Africa with Vero, travel and life partner and Nala.