• English (UK)
Bike Jamming - Bici da viaggio

Italia in bici: viaggi, cicloturismo e tracciati consigliati

Sempre più spesso la fuga ideale dalla frenesia della vita moderna è associata ad una vacanza immersi nella natura, rilassandosi in accoglienti centri wellness o svolgendo attività outdoor come il trekking e la mountain biking. Per trovare un ambiente incontaminato e curato, il Trentino è una provincia ideale (lo so, sono un po' partigiano essendoci nato) e per scoprire il territorio sia dal punto di vista culturale che ambientale, è stata istituita una rete di Ecomusei sul territorio, con l'obiettivo di valorizzare il paesaggio, la storia e la cultura locale. Scopriamo dove sono e come visitarli.
In occasione dei 150 anni dell'Unità del nostro paese, nasce il sito Meraviglia italiana con l'intento di individuare le 1000 bellezze d'Italia e di attuare dei progetti di conservazione che le tutelino. Patrocinato dal governo italiano e dal Ministero per i beni e per le attività culturali, Meraviglie d'Italia vuole dare voce all'opinione di ogni cittadino italiano concedendo la possibilità a chiunque, di proporre direttamente sul loro sito internet, le bellezze di ogni località, anche di quelle più sconosciute.
 
L'estate si è appena conclusa (con lo splendido settembre di quest'anno abbiamo avuto un piccolo extra!) e già è tempo di pensare alle festività ed agli splendidi mercatini di natale in Trentino... Manca infatti meno di un mese all'inizio dei vari eventi che fanno da contorno alla celebrazione religiosa... il nostro Trentino-Alto Adige diviene, tra Novembre e Dicembre, la Mecca di curiosi e shoppingari, catalizzando l'attenzione degli amanti del week end al fresco con i numerosi Mercatini di Natale che aumentano di numero di anno in anno. Oltre ai classici, vediamo quindi qualche chicca per i più appassionati di bancarelle e regali.
Firenze è una delle città più visitate d’Italia. Città rinascimentale, nel cuore della Toscana, possiede alcuni dei migliori musei italiani, chiese bellissime e interessanti strade con eleganti palazzi e negozi. Ma quali sono le 10 migliori cose da fare e visitare in città?
 
Chi in Italia non ha mai sentito parlare di Ischia? Ed in Europa? Considerata l'isola con la più altra concentrazione di terme dell'intera UE, visitare Ischia è un'esperienza interessante e può essere anche più wild ed insolita di quello che ci si aspetta da un'isola che conta ogni anno migliaia di turisti sulle sue coste e i suoi centri benessere. Raggiungono Ischia da ogni parte dell'emisfero per godere delle sue meravigliose e, a quanto si dice, prodigiose acque, ma non solo...quest'isola campana ha infatti decine di attrattive turistiche, dalle naturali a quelle nate nel corso dei secoli grazie alle menti più creative che han voluto lasciare una traccia nell'amata isola! Non ci credete?!? Allora scopriamo insieme quali sono le dieci meraviglie davvero imperdibili di ISCHIA!
 
Vivendo a Trento ed avendo una bici da corsa, mi è capitato molte volte, soprattutto ad inizio stagione, di allenarmi lungo la ciclabile dell'Adige che percorre il fondovalle e spesso in estate mi è capitato di incontrare moltissimi cicloturisti, soprattutto tedeschi: il tracciato è infatti l'ideale per chi vuole evitare il traffico ed è ben collegato con altri percorsi che uniti possono costituire un viaggio in bici piuttosto vario ed interessante.
La ciclabile dell'Adige è la ciclovia più lunga dell'intera provincia e prosegue nelle vicine province di Verona e di Bolzano, costituendo un tracciato perfetto per chi ama la tranquillità di una pedalata senza sforzi e con valide alternative cultural-turistiche sulla sua via.
Uno dei manieri più spettacolari da visitare in Alto Adige è il castel Forte o Trostburg che si trova nella valle Isarco, all'imbocco della Val Gardena. La valle Isarco si sviluppa dal passo Brennero, la vecchia dogana con l'Austria, luogo dove nasce l'omonimo fiume Isarco, fino al capoluogo del Sud Tirolo, la città di Bolzano che vede il corso d'acqua gettarsi nell'Adige. Per circa 75 km quindi, l'Isarco scorre verso sud  e, nel corso dei millenni, è riuscito a dare vita alla sua stretta, ma ricca valle! Noi siamo andati a visitare il castel Forte, raggiungibile anche in bicicletta seguendo la ciclopista del sole fino all'altezza di Barbiano per poi salire i tornanti che conducono al castello.
Coccolati, cullati, viziati... come ormai accade sempre più raramente nelle strutture turistiche del nostro Belpaese. Ci è capitato al camping Norcenni Girasole club di Figline Valdarno, nel cuore toscano, a metà strada tra Firenze ed Arezzo. Due giorni e mezzo di puro relax e divertimento, invitati per partecipare ad un blog tour con altri amici blogger.
 
Il sole è sempre più mattiniero in questo periodo, si esce in maniche corte da casa e, la mattina presto, ci si gode quel tepore sognato per l'intero inverno. Siamo già nel mese di luglio quando, qui sulle montagne, si scorgono lente processioni marciare verso le vette per sfuggire all'umidità. La Vallarsa si insinua ad oriente di Rovereto ed è proprio li che ci stiamo dirigendo...
La grotta Zinzulusa, Castro, Maglie, tutti luoghi che ricordo con nostalgia, ma quando non si è abituati all'odore di salsedine e al rumore del mare, svegliarsi al mattino e respirare un'aria nuova, che non ti appartiene, è come viaggiare verso una dimensione sconosciuta che ti concede di usufruire dei tuoi cinque sensi in un modo diverso dall'usuale. Sembrerò forse banale, soprattutto a chi è abituato ad avere l'infinità del mare a portata di mano ogni giorno, ma è veramente una sensazione particolare... dopotutto mi trovo lontano da casa, sono nel Salento!
Un week end in trasferta ci ha condotti sulle sponde del lago d'Idro, al confine tra Trentino e Lombardia, per gran parte in provincia di Brescia. Qui abbiamo trascorso una due giorni tra mountain bike e trekking in montagna, riposando in un accogliente quanto semplice campeggio e concedendoci al termine delle escursioni un bagno rigeneratore nelle tiepide acque del lago. Il tutto è stato condito da un sole splendente e dalla compagnia piacevole di alcuni amici.
Mi si è presentata l'occasione di dovere andare a Roma per lavoro ed ho scelto di alloggiare in un b&b a Roma centro. Avere la possibilità di passare anche solo pochi giorni nella Città Eterna sicuramente è sempre un'esperienza particolare, se poi considero che il lavoro mi ha lasciato parecchio tempo libero, questo soggiorno è stato ancora più piacevole.
 
Il Salento, la terra de lu sule, lu mare, lu ientu. Oggi ultimo giorno nella terra salentina così ricca e piena di risorse e bellezze naturali da far invidia a qualsiasi altra zona. Raccogliamo tutte le nostre cose in una grossa borsa ed, in pochissimo tempo, abbiamo già caricato l'auto e siamo pronti alla partenza. Au revoir Salento!

 

Da qualche anno mi riproponevo di andare a visitare il parco fluviale installato lungo il rio Novella, un profondo canyon in val di Non, nella parte più alta. Per anni mia madre mi ha narrato delle sue escursioni in barca affrontate da giovane risalendo il corso del piccolo fiume che si getta nel lago di Santa Giustina. La giornata del Parco Aperto è stata l'occasione giusta per scoprire questa piccola perla naturalistica nel cuore del Trentino.
Il tempo minaccioso di stamattina e la ricerca di una caffetteria dove far colazione ci fanno affrontare questa prima parte della giornata con calma da bradipi. Lasciata Castro Marina, sita sulla costa della Puglia, raggiungiamo Uggiano città del pane. Abbiamo notato con folle divertimento che qui i segnali stradali di Stop sembrano posizionati un po' a caso: per esempio sulla statale provinciale sono posti degli stop per dare precedenza a chi esce dai vari garage o villette poste lungo la strada. Bizzarro no? Ma dopotutto, pensandoci con attenzione, è un modo intelligente per far rallentare gli spericolati che circolano ad alte velocità non appena trovano un tratto di strada asfaltata diritta! A Melpignano ci ritroviamo in Piazza San Giorgio dove sorge l'omonima chiesa e una sorta di resti di antico colonnato. E' l'ora di una pausa caffè e ci stupiamo dell'estrema curiosità e gentilezza degli abitanti del paese, un avventore del bar addirittura, sentendomi parlare del Giro d'Italia, mi procura la Gazzetta dello Sport per permettermi di leggere l'articolo riguardante l'ultima tappa. Prima di lasciare il borgo, decidiamo di visitare l'interno della Chiesa di San Giorgio: imbiancata probabilmente di recente, questo luogo religioso conserva molti affreschi in perfetto stato ed addirittura un paio di quadri elegantemente rifiniti da cornici dorate che fanno ricordare all'attento osservatore le esuberanti icone russe.
 
Domenica all'insegna del gusto in occasione della manifestazione culturale enogastronomica organizzata presso alcune cantine del Trentino e nominata appunto Cantine aperte. Noi abbiamo visitato la Cantina Endrizzi situata fra San Michele all'Adige e Salorno...Dopo una mattinata sportiva in sella alla MTB intorno al Lago Santo, siamo veramente cotti e l'idea di rilassarci sorseggiando del buon vino ci alletta sopra ogni altra alternativa possibile.

           

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

Dal Perù all'Argentina
Bike the south - Sudafrica e Lesotho in bici
Marocco in bici
Transitalia - Italia in bici
Albania in bici
Scandibike - Norvegia in bici
Asia in bici
Iberiabike - Spagna in bici
Noplansjourney - Europa in bici
Torna su