La passione per la mountain bike, per la Natura e per la condivisione sono peculiarità del carattere di Steppina, lecchese di casa ma cittadina del mondo. Dopo aver iniziato a viaggiare in MTB negli anni '80, ha intrapreso la traversata delle Alpi pedalando tappa dopo tappa accompagnata da tanti appassionati di ruote grasse, ma quale sarà la sua prossima avventura?

 
 
La grande esperienza dell'organizzazione World Bicycle relief dimostra quanto una bicicletta possa essere importante nella vita di tutti i giorni.
Una bici permette ad una donna di trasportare un peso 5 volte superiore rispetto a quanto possa fare a piedi, nello stesso arco di tempo può percorrere 4 volte la distanza di una donna che cammina, ogni 10 miglia in sella è possibile risparmiare tre ore di tempo utile da investire in altre attività... una bicicletta può davvero cambiare la vita?

"Io viaggio sola ed è l'avventura più emozionante della mia vita", questo e poco altro nella voce labile delle cicloviaggiatrici dagli occhi lucidi che ogni anno partono in bicicletta, in solitaria, per scoprire ciò che di più bello c'è al mondo. Viaggiano sole, le puoi incontrare sulle strade più improbabili, vengono dal nord, dall'Oriente, dall'Occidente, dal sud, sono curiose, fiduciose nella bontà delle persone, amanti della lentezza, della bicicletta, dell'avventura...

Shannon Galpin è un'americana del Colorado di 39 anni: capelli biondi lunghi, viso splendente, sorriso dolce e una bicicletta che l'accompagna sempre da quando, nel 2009, ha deciso di iniziare la dura battaglia per permettere alle donne afghane di andare in bicicletta. Sono passati 5 anni e di progressi ne sono stati fatti tanti anche se, andare in bicicletta in Afghanistan, rimane sempre un tabù difficile da sconfiggere...
Ogni anno è la stessa storia: arriva il Natale e non si sa mai cosa regalare ad una ragazza ciclista. Non sto parlando delle solite cose, ma di regali davvero originali! Quest'anno allora ho deciso di consigliarvi qualche accessorio e articolo fuori dal comune che possa sorprendere chi riceverà il vostro dono strappandole un gran sorriso. Ho unito l'utile al dilettevole evitando soprammobili pittoreschi ma inutili che finiscono con l'impolverarsi e basta. Fra questi oggetti, sono certa, troverete quello adatto da regalare ad una ragazza che ama andare in bicicletta evitando di perdere ore ed ore in una ricerca poco producente.
Durante il week end in bici organizzato da lifeintravel in Ottobre abbiamo deciso di fare un regalo a tutti i partecipanti per ringraziarli della loro presenza e così, dopo le divise da bici life in travel, abbiamo realizzato una maglietta "a due ruote".
Visto l'entusiasmo con cui è stata accolta questa iniziativa e viste le numerose richieste che ci sono arrivate abbiamo deciso di ristampare la maglietta per tutti coloro che la volessero per sè o per fare un bel regalo ai propri compagni di pedalata... Ecco allora come fare per averla. 
Andare in bicicletta deve essere prima di ogni altra cosa un piacere: si scoprono posti, si improvvisano gare su rettilinei o su sterrati sconnessi con i compagni di scampagnata, ci si prende in giro mentre si arranca su una salita con la lingua penzoloni... Ogni appassionata di bicicletta ha le proprie esigenze e durante le prime uscite dovrà cercare di capire come trovare il massimo comfort per trascorrere diverse ore a stretto contatto con la sella, altrimenti pedalare diventa un vero supplizio!
Le prime domande che sorgono spontanee dopo aver trascorso una giornata in bicicletta terminata con un dolore pazzesco al fondoschiena e la voglia di non salire mai più su quel diabolico cavallo di acciaio sono: come si vestono per pedalare tante ore consecutive le altre cicliste donne: senza mutande o con? Usano creme o stratagemmi per evitare arrossamenti ed irritazioni? Indossano pantaloncini con il fondello o no? E quando hanno il ciclo?
Gli affezionati a lifeintravel.it si saranno accorti che dall'inizio di questa settimana il sito ha subito un restyling importante. Ma lifeintravel.it non è cambiato soltanto graficamente: le modifiche sono evidenti soprattutto nella struttura del sito e sono profonde. I cambiamenti sono sempre difficili da affrontare ed anche in questo caso non è stata una decisione facile, ma la linea editoriale intrapresa negli ultimi anni ha avuto come conseguenza naturale questo processo... ci siamo evoluti nel tempo ed il sito non fa altro che rispecchiare questa evoluzione.
Bici al femminile è la nuova rubrica di lifeintravel.it dedicata al mondo delle due ruote viste da una prospettiva spesso trascurata o poco considerata, quella delle donne. 
La bicicletta è un mezzo umile e geniale allo stesso tempo, nella sua semplicità permette di sperimentare sensazioni spesso dimenticate o assopite nella frenesia della vita moderna, la bicicletta conosce il vero volto della felicità e della libertà... non vi ho ancora convinto?
Eppure le donne in bicicletta sono felici e vi racconterò il perchè.
101 anni (in bicicletta) e non sentirli... questo è il sogno di tutti anche se in pochi riescono a realizzarlo. Tziu Giuliu ce l'ha fatta: qualche giorno fa l'arzillo signore sardo ha superato il secolo di vita e per festeggiare è saltato in sella alla sua storica e amata bicicletta, una Graziella.
Scrivo questo post il giorno dopo, a freddo. Ho riflettuto molto se farlo o meno... non è un articolo inerente a quanto trattato qui ma in fondo lifeintravel è ancora un blog personale, in cui parliamo di ciò che facciamo e di ciò che ci circonda. Abbiamo seguito con coinvolgimento la vicenda di Daniza, così come quella di Jurka, di M13 e di tanti altri orsi vissuti e nati negli anni in Trentino grazie al progetto Life Ursus ed è per questo che scrivo di seguito due considerazioni in merito a questa triste vicenda. 
Torna la divisa da bici lifeintravel dopo un anno di pausa... e visto che amiamo la tradizione quest'anno riproponiamo, un po' rivisitata, la grafica dei primi anni, allegra, vivace, spensierata... come piace a noi. Scopri come averla e ordinala subito... c'è tempo fino a metà marzo!!!
Velocità silenziosa è il titolo di una canzone di Paolo Conte. Mi piace e mi mette di buonumore cantarla mentre pedalo.
Vado a farmi un giro; parto piano, lento e pesante, i muscoli freddi rifiutano la fatica, le articolazioni dolgono, manca il fiato, ogni metro è una conquista, poi… piano piano, le gambe cominciano a girare, il respiro si allunga, tutto diventa sempre più leggero e la bici va, senza sforzo.
La bicicletta è poesia, libertà ma anche ritmo: il ritmo dei pedali che si alternano nell'avanzare, il battito cardiaco che cresce quando incombe la salita, i motivetti ispirati dai luoghi attraversati a due ruote...
Dopo un'assidua ricerca, abbiamo trovato 10 canzoni dedicate alla bicicletta ed alle emozioni del pedalare per il mondo: canzoni, bicicletta... e si fischietta!!! Voi ne conoscete altre?
L'azienda polacca Crosso, specializzata nella produzione di borse da bici, ha da poco pubblicato il catalogo 2013 ed abbiamo scoperto che contiene una bella sorpresa...
 
 
La mia fedele compagna di viaggio nel mistico Sud Est Asiatico si chiamava e si chiama ancora oggi Viner! Ha due ruote, un fisico asciutto e pallido, una bella linea... si vede che è proprio in forma! Tanti momenti insieme pedalando le strade ed i sentieri più improbabili ed impervi, insieme attraversando foreste pluviali e scalando vulcani appena assopiti. Oggi la mia Viner ha alle spalle più di 20000 km e si stà preparando al prossimo viaggio in bici verso nord, verso la Scandinavia e Capo Nord, ma la mia bicicletta made in Italy sarà presto un pezzo raro...
 

             

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!
 

Contenuti recenti

 
 
Torna su