fbpx

Unisciti alla LiT Family

 


Val Seriana in MTB: itinerario tra Bossico e il passo della Presolana

Scritto da
Vota questo articolo
(9 Voti)
 
 

A nord del lago d'Iseo, sul confine tra le province di Bergamo e Brescia, esiste una fitta rete di sentieri praticabili con la MTB e concatenabili con strade sterrate non accessibili al traffico motorizzato se non ai pochi possessori delle baite che costellano i pendii e le radure che separano la Val Seriana dalla Val Camonica. Il giro ad anello proposto prevede un paio di salite impegnative, diversi saliscendi, qualche tratto di portage e necessariamente dei tratti asfaltati di collegamento ma comunque su strada non trafficata. Durante la descrizione verranno accennate inoltre eventuali varianti nel caso in cui si abbia l'intenzione di accorciare questo impegnativo ma entusiasmante itinerario.

ritorno a occidente indice Georgia
Sono arrivati i 2 volumi di Ritorno a Occidente, libri fotografici dedicati al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia e la Turchia, tra le alte vette del Caucaso e le lande anatoliche. Puoi acquistarli singolarmente, in bundle o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!
 

L'altopiano di Bossico

L'itinerario ha inizio a Bossico, ridente località che domina dall'alto dei suoi 860 m il lago d'Iseo e la val Borlezza. Lasciata l'auto in uno dei tanti parcheggi del paese si inforca la MTB e si comincia a salire lungo la strada asfaltata ignorando la deviazione per Ceratello. Proseguendo si giunge alla località Sette Colli (990 m), così chiamata in quanto nella seconda metà dell'Ottocento l'alta borghesia locale vi fece costruire sette residenze per la villeggiatura dando loro il nome dei sette colli di Roma. Qui si prende sulla sinistra un piacevole sterrato pianeggiante che si inoltra tra boschi baite e radure della Costa Gromo sino a concludersi con una breve discesa a Pila. Si svolta bruscamente a destra immettendosi su uno sterrato che alterna tratti a pendenza moderata a rampe cementate sino a giungere alla località Pozza d'Ast, radura attrezzata per i picnic e le feste di paese   attorno alla Chiesetta dei Caduti.

1 bossico presolana mtb

San Fermo e il Monte Torrione

Ora i panorami e il contesto agreste lasciano spazio ad un fitto bosco di abeti in cui lo sterrato si districa tra pendenze elevate e qualche brevissimo tratto ideale per rifiatare. Ignorate tutte le deviazioni e mantenendosi sul tracciato principale si giunge al Colle San Fermo (1250 m), vasto pianoro impreziosito da una bella chiesetta e da casolari sparsi sottostanti il Monte Colombina (1458 m).

2 bossico presolana mtb

Dopo uno spuntino sotto una bella tettoia in legno, adibita anch'essa a picnic e feste di paese, si riparte seguendo lo sterrato in direzione nord – ovest; in breve e con un ultimo sforzo si giunge al punto di scollinamento, dove sulla sinistra si stacca un sentiero in forte pendenza percorribile solamente a piedi e che in pochi minuti permette di raggiungere la vetta del Monte Torrione (1312 m).

3 bossico presolana mtb

Lo spettacolo è garantito: ci si trova su una elevazione poco conosciuta che si configura a tutti gli effetti come uno splendido balcone panoramico sull'altopiano di Bossico e sul lago d'Iseo con la sua montagna simbolo: il Monte Guglielmo.

La discesa verso Onore e la Valle di Tede

Tornati al punto di scollinamento si può di nuovo inforcare la propria bicicletta per effettuare una lunga discesa sterrata all'interno di un bosco di conifere. Alternando brevi tratti cementati a tratti dal fondo naturale più filanti e meno ripidi, si raggiungono i prati di Camasone.

4 bossico presolana mtb

Procedendo ulteriormente in discesa si raggiunge Falecchio, località punteggiata da baite sparse da cui si ha una bella visuale su una delle montagne simbolo della bergamasca: la Presolana.

5 bossico presolana mtb

La prima vera discesa di giornata termina a Onore, paese di fondovalle posto a 700 m di quota.

6 bossico presolana mtb

Per evitare di raggiungere Castione della Presolana su strada asfaltata si opta per una diversa soluzione, ovvero percorrere lo sterrato che costeggia il torrente quasi permanentemente in secca della Valle di Tede. E' un percorso incassato nella valle e quindi per nulla panoramico, che si svolge in un ambiente di natura prettamente calcarea. Giunti al termine dello sterrato in corrispondenza di un ampio prato e di una baita, si dovrà necessariamente effettuare portage per mezzora su un sentiero in forte pendenza e pure poco comodo per una camminata.

7 bossico presolana mtb

Il “Salto degli Sposi”

Dopo una doverosa sosta sul limitare dell'area interessata dal parco naturalistico Plis del Monte Varro, si procede verso Castione della Presolana e quasi integralmente su strada secondaria fino al passo della Presolana (1297 m). Chi invece non se la sentisse di allungare il percorso in tal modo potrebbe dirigersi al Colle di Vareno sempre su strada asfaltata, al fine di ricongiungersi al tracciato ufficiale ma con meno chilometraggio nelle gambe.

8 bossico presolana mtb

Dal giogo si scende per un centinaio di metri e si intercetta a destra una strada sterrata recante la scritta “Foresta Regionale Valle di Scalve”. Dopo qualche minuto si raggiunge un belvedere sulle montagne della valle di Scalve e sul dirimpettaio rifugio San Fermo – luogo attraversato durante il giro della Concarena in MTB –, chiamato “Salto degli Sposi” in onore a due sposi polacchi innamorati di questo luogo che, in un alone di mistero tra storia e leggenda, persero la vita gettandosi dal dirupo che si affaccia sulla sottostante Via Mala. Ora si entra in provincia di Brescia e dopo circa due chilometri nel bosco si raggiunge l'area attrezzata di Castello Orsetto, dove l'Ersaf ha allestito il sentiero dell'Orso, un percorso eco – didattico che permette la visita dell'ecosistema forestale locale.

9 bossico presolana mtb

Dal Monte Pora al rifugio Magnolini

Dopo un altro paio di chilometri nel bosco in leggera salita si ritorna in provincia di Bergamo in corrispondenza del Colle di Vareno (1373 m), da dove si prosegue su asfalto fino alle vicine residenze estive del Monte Pora, lungo lo stesso itinerario MTB nella conca della Presolana.

10 bossico presolana mtb

Con uno strappo impegnativo ci si porta ai rifugi Pian del Tèrmen e Magnolini (1612 m) tra sterrate e sentieri non tecnici che solcano i bellissimi tappeti erbosi del Monte Pora e del Monte Alto.

11 bossico presolana mtb

Qui una sosta è doverosa, sia per assaggiare una fetta di torta casereccia che per contemplare questi spazi aperti così rilassanti e panoramici sull'onnipresente Presolana.

12 bossico presolana mtb

Il meritato single trail

E ora si scende verso il Forcellino di Ramello (1328 m) attraverso un sentiero ripido in mezzo ai prati e un breve tratto enduristico nel bosco, dove consiglio di accompagnare la bici al proprio fianco. Seguendo sempre il segnavia Cai 551 ci si porta verso Fontana Fredda; qui si potrebbe sfruttare un'ulteriore percorso alternativo, che consiste nel pedalare su una strada sterrata in discesa fino a Ceratello per poi proseguire sino al punto di arrivo (Bossico). Optando, invece, per la traccia originale, si deve deviare a destra su un sentiero in saliscendi quasi integralmente pedalabile (segnavia Cai 552) che termina al Forcellino di Bossico (1174 m).

13 bossico presolana mtb

Scendendo ulteriormente su sterrato si giunge alla località Monte di Lovere, costellata di ville risorgimentali, e si svolta a destra seguendo uno dei percorsi ufficiali mtb di Bossico attraverso i Prati di Sta e le sue doline, fino ad arrivare alla conclusione di questo duro ma affascinante itinerario ad anello in MTB tra Bossico e il passo della Presolana.

14 bossico presolana mtb

 
 
Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Persone nella conversazione:
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 3 anni fa
    Ciao Beppe
    Grazie per i complimenti e per l'invito! Quando ci sarà la possibilità verrò a trovarti, in bici chiaramente!
    Buone pedalate
    Davide
    • Questo commento non è pubblicato.
      · 3 anni fa
      ciao Davide, mi piacerebbe sapere quale è stato il tempo in movimento, sulle 6-7 ore di tempo totale indicate. Inoltre, mi spaventa il 'portage' di mezzora in forte pendenza (dove, scrivi, è pure difficile camminare) perchè ho una e-mtb. Pur avendo la funzione 'walk', a causa della pesantezza della bici ho spesso constatato che su fondo estremamente sconnesso è difficoltoso anche portarla a piedi: per caso non hai anche una traccia gpx, come scritto da Beppe, che eviti i tratti da 'portage' ? Comunque complimenti per l'ottima descrizione, da manuale !
      • Questo commento non è pubblicato.
        · 3 anni fa
        Ciao Gio46, grazie per i complimenti.
        Le 6-7 ore indicate nei dati tecnici del percorso si riferiscono ad una tempistica di pedalata effettiva, quindi in movimento, indicativa in base alla gamba del biker non agonista che utilizzi una mtb. Il mio tempo in movimento con la mtb è stato di 6 ore e – vista la lunghezza, il portage e il dislivello – non mi sentirei di proporre tempistiche più ristrette.
        Ti sconsiglio vivamente di affrontare il sentiero della Val di Tede con la emtb in quanto inadatto anche con la funzione “walk”e non ha alcun senso portare in spalla una bicicletta di oltre 20 kg per mezzora! Piuttosto ti propongo due alternative: quando sei a Onore procedi su strada asfaltata seguendo le indicazioni per Castione della Presolana ricongiungendoti al percorso originale con facilità oppure all'imbocco della Val di Tede puoi prendere uno sterrato (Via di Res) che ti permette di salire direttamente a Castione (purtroppo non so darti nessuna conferma sulla fattibilità di questa seconda opzione in quanto non ho mai percorso questa stradina). Sempre disponibile per chiarimenti. Buone pedalate!
  • Questo commento non è pubblicato.
    · 3 anni fa
    Bellissimo itinerario, molto simile a quello che offro io dal mio BIKE HOTEL AI CIAR, che pero' sostituisco alcuni tratti da te descritti con percorsi meno impegnativi (da non dover prendere la bici in spalla).

    Se verrai a trovarmi lo potremo fare insieme o farne altri molto affascinanti con vista lago. Sarai mio ospite presso Chalet del Bosco-Ceratello-Iseo-Lake-

    complimenti per le foto e accurata descrizione, assolutamente da condividere.

    Beppe Cretti

Leo

ITA - Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita. Sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato e dedica gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Europa, Asia, Sud America e Africa con Vero, compagna di viaggio e di vita e Nala.

EN - Slow cycle traveler with a passion for writing and photography. If he is not traveling, he loves to get lost along the thousands of paths that cross the splendid mountains of his Trentino and the surroundings of Lake Iseo where he lives. Both on foot and by mountain bike. Eternal Peter Pan who loves realizing his dreams without leaving them in the drawer for too long, has dedicated and dedicates a large part of his life to bicycle touring in Europe, Asia, South America and Africa with Vero, travel and life partner and Nala.