fbpx
Abbonati alla LiT Family
Abbonati alla LiT Family per accedere a tanti contenuti esclusivi e ricevere il magazine Impronte
Vota questo articolo
(5 Voti)

Trenino rosso del Bernina: viaggiare lenti da Tirano a Sankt Moritz

In treno, in bicicletta, a piedi! Questa volta si parte sul trenino rosso del Bernina, il treno rosso che ci porta dalla Valtellina alla Svizzera tedesca di Sankt Moritz. Viaggiando lentamente... si impara ad osservare ogni particolare, a dare importanza ad uno sguardo rubato o ad un sorriso sfuggente, si apprendono i ritmi di vita talvolta così differenti delle genti del mondo e si scopre che non è poi così spiacevole rallentare senza dover correre a destra e a manca per vedere più possibile, quando poi si può vedere meno ma meglio...

vecchie ferrovie in bici
È uscito il nostro e-book sulle vecchie ferrovie: 33 itinerari in bici dalle Alpi alle Isole. Informazioni, tracce GPS, curiosità e descrizioni accurate per scoprire l'Italia in sellaLo voglio subito

Dopotutto il viaggio è fatto di incontri, di visioni e di condivisione. Ecco perchè personalmente adoro attendere l'arrivo di un treno in stazione, perdermi nei movimenti di chi quel vagone lo ha già perso e sbuffa sconsolato o nelle espressioni di chi attende da una vita di poter obliterare quel biglietto per poter fuggire chissà dove. E poi gli odori, tutti quegli odori che si confondono e ti confondono fino a farti venire il capogiro, quegli aromi che ti proiettano in qualche altro episodio della tua vita o che ti fanno pensare che forse avresti fatto meglio a tenere nella tasca più a portata di mano del tuo zaino il deodorante. Piscio, cannella, mughetto, pizza calda, sudore, cipolla, spezie... un mix degno del più caotico souk magrebino. E i colori?!? Vogliamo parlare dei mille bagagli, zaini, abiti, scarpe bizzarri e dai colori più incredibili che sfilano sulle passerelle dei binari ad ogni ora? Insomma fra un bohemien con gli occhiali da sole nella più uggiosa delle giornate ed un bimbo che urla disperato, non ci si annoia mai! Vanno, vengono e spesso, molto spesso sono in ritardo, nonostante ciò il treno resta uno dei mezzi di trasporto più entusiasmante di sempre in cui si trovano miscelati magicamente uno sprazzo di antichità fatiscente ed un tocco per certi versi di modernità decadente. Il trenino rosso del Bernina non fa eccezione: viaggia lento da Tirano a Sankt Moritz, dall'Italia alla Svizzera catapultandoti sempre più in alto!

La ferrovia più alta dell'arco alpino

Pochi percorsi ferroviari offrono un cambiamento repentino di paesaggio come quello di questa famosa linea che percorre la tratta da Tirano a Sankt Moritz in due ore e mezzo permettendo ai viaggiatori di passare da panorami d'alta montagna con il ghiacciaio del Bernina a quelle della bella Valtellina.
Il trenino del Bernina scivola lungo la via ferroviaria più alta dell'intero arco alpino: si và dai 409 m di Tirano in Valtellina, ai 2256m del Bernina ai 1778m della ricca Sankt Moritz effettuando quindi ben 1524m di dislivello in meno di 40 km e senza la necessità di una cremagliera!!! Lungo questa tratta, le fermate possibili sono molteplici e gli incantevoli paesaggi e l'ospitalità svizzera permetteranno a chi avrà abbastanza tempo di affrontare interessanti trekking o usufruire delle funicolari per raggiungere le vette circostanti. Da Milano ci si può recare a Tirano tramite svariati treni regionali che costeggiano il lago di Como fino a svoltare bruscamente in direzione della Valtellina e di Tirano dove terminano tutte le corse dei treni, fatta eccezione per quella del fiabesco Trenino Rosso del Bernina.

L'itinerario del trenino rosso del Bernina

Il percorso del treno del BerninaIl percorso inizia attraversando orti e frutteti e poi giunge nella prima stazione svizzera : Campocologno. La valle si stringe e il treno prosegue lungo il famoso viadotto a nove arcate grazie al quale la linea gira su sè stessa per poi risalire costeggiando il fiume Poschiavino oltre i campanili di Brusio e offrire un panorama vario sulle molteplici coltivazioni intravedibili dal finestrino. La locomotiva sfiora l'estremità meridionale del lago di Poschiavo in località Miralago e poi oltrepassa Le Prese viaggiando su rotaie scanalate racchiuse nel macadam al catrame. SE avete tempo la cittadina di Poschiavo merita senza dubbio una visita (per info: http://it.wikipedia.org/wiki/Poschiavo ). Le rotaie proseguono inesorabili all'interno della galleria Cadera e, allontanandosi dalla Val Poschiavo, affrontano una delle salite più ripide del mondo, per quanto concerne una normale linea ferroviaria, con una pendenza quasi costante del 70% su ripetute curve, viadotti, curve a gomito e gallerie. La possibile sosta successiva è Ospizio Bernina da dove un sentiero scende in due ore all'Alpe Grùm , balcone naturale sul ghiacciaio Palù. Il panorama dal finestrino diventa desolato costeggiando il lago Bianco e raggiunge Morteratsch dove troviamo la partenza della funivia che sale al Diavolezza dal quale ci si gode una veduta spettacolare sulla catena del Bernina.
Da qui parte anche il percorso climatico che mostra il ritiro dell'omonimo ghiacciaio. Prossima fermata: Pontresina che ospita un Museo Alpino, ma non ci si accontenta e si prosegue alla volta di Punt Muragl e Celerina, costruzione del 1720 adattata poi a stazione ferroviaria. Ed eccoci nell'Alta Engadina e nella galleria più lunga dell'intera linea che ci condurrà a Sankt Moritz, incantevole località turistica e termine corsa del nostro treno!

Prima di intraprendere questo particolare e paesaggistico viaggio, non scordatevi a casa la carta d'identità o un documento valido per l'espatrio in Svizzera.

Il percorso del treno rosso del Bernina è lungo 61 km per 2 ore e 26 minuti di percorrenza. Ogni giorno sulla linea Tirano - Sankt Moritz circolano circa 10 treni.

PERCORSO TIRANO – ST. MORITZ (Km. 60,6)
Tempo medio di percorrenza (circa 2 ore e 30 minuti)
VI RICORDIAMO CHE TUTTI (ADULTI E BAMBINI) DEVONO AVERE I DOCUMENTI VALIDI PER L'ESPATRIO IN SVIZZERA.
TIRANO (m. 429)
CAMPOCOLOGNO (m. 540) confine di stato
BRUSIO* (m. 760)
MIRALAGO*  
LE PRESE (m. 965)
POSCHIAVO (m. 1.014)
CAVAGLIA* (m. 1.693)
ALP GRUM (m. 2.091)
OSPIZIO BERNINA (m. 2.253)
LAGALB*  
DIAVOLEZZA* (m. 2.093)
BERNINA SUOT*  
MORTERATSCH* (m. 1.896)
SURVOVAS*  
PONTRESINA (m. 1.774)
CELERINA* (m. 1.730)
ST. MORITZ (m. 1.775)

Fermate: (*) indica le fermate su richiesta

{phocagallery view=category|categoryid=56|displayname=1|displaydetail=0|imageshadow=shadow1}

Viaggia con noi

Viaggia con noi

Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Vero

ITA - Correva l'anno 1983 quando ha sorriso per la prima volta alla luce del sole estivo. Da sempre col pallino per l'avventura, ha avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i genitori e poi, per la maturità, si è regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano verso la Russia. Al momento giusto ha mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ha viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ha provato per la prima volta l'esperienza di un viaggio in bici e, da quel momento, non ne ha potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 è partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la prima vera grande avventura insieme! All'Asia sono seguite le Ande, il Marocco, il Sudafrica-Lesotho e #noplansjourney. Se non è in viaggio, vive sul lago d'Iseo! Carpediem e buone pedalate!

EN - It was 1983 when he smiled for the first time in the summer sunlight. Always with a passion for adventure, she had the good fortune to travel around Europe and Italy with her parents and then, for maturity, she took a trip in 2 horses from Milan to Russia. At the right moment he quit his job with no regrets to fly to New Zealand where he traveled for five months alone. In 2007 she tried the experience of a bike trip for the first time and, from that moment on, she couldn't do without it ... so, after some short experiences in Europe, in 2010 she left with Leo for a long cycling trip in South East Asia, the first real great adventure together! Asia was followed by the Andes, Morocco, South Africa-Lesotho and #noplansjourney. If he's not traveling, he lives on Lake Iseo! Carpediem and have good rides!

Viaggia con noi

Viaggia con Life in TravelParti per le tue vacanze in bicicletta e i tuoi tour gravel su percorsi studiati da cicloviaggiatori per cicloviaggiatori.

Viaggia con noi

               

Acquista la divisa Life in TravelSono arrivate le nuove divise Life in Travel

La voglio anch'io!

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

Torna su