fbpx
Abbonati alla LiT Family
Abbonati alla LiT Family per accedere a tanti contenuti esclusivi e ricevere il magazine Impronte

Vota questo articolo
(1 Vota)

Trasmissione a cinghia in carbonio Gates: cosa c'è da sapere?

La trasmissione a cinghia è un mio piccolo grande cruccio. Non ho mai avuto il coraggio di acquistare una bici che ne possedesse una più per remore nel prezzo che nella tecnologia stessa. Vediamo nello specifico le caratteristiche di quella in carbonio e in particolare la Gates Carbon Belt Drive.

Topic
ACCESSO RISERVATO AGLI ABBONATI
Questo contentuto è riservato al piano Esploratore
€ 29

all'anno

navigazione del sito AdFree

e-book PDF "Vecchie ferrovie in bicicletta"

e-book PDF "Viaggiare in bici che figata!"

il tuo nome nella pagina dei ringraziamenti

€ 49

all'anno

tutti i bonus Weekender

accesso a B.E.E.R. - Botta Ed (Esaustiva) Risposta: contenuti esclusivi su argomenti di viaggio, comparative, itinerari e molto altro

il gadget 2022 da cicloviaggiatore Life in Travel

€ 129

€ 99

all'anno

navigazione del sito AdFree

e-book PDF "Vecchie ferrovie in bicicletta"

e-book PDF "Viaggiare in bici che figata!"

il tuo nome nella pagina dei ringraziamenti

accesso a B.E.E.R. - Botta Ed (Esaustiva) Risposta: contenuti esclusivi su argomenti di viaggio, comparative, itinerari e molto altro

il gadget 2022 da cicloviaggiatore Life in Travel

abbonamento annuale al magazine Impronte dedicato ai viaggi in bici

accesso a F.A.M.E. - Fantastici Articoli Mensili Esclusivi pubblicati solo per te

Sei già abbonato?

Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Persone nella conversazione:
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    Leo · 16 giorni fa
    @Mario.g Grazie per la completa e ottima testimonianza che conferma le mie impressioni sulla bontà di questa tipologia di trasmissione per viaggiare 🤟👍
  • Questo commento non è pubblicato.
    Mario.g · 1 mesi fa
    Ciao a tutti, sono un felice CICLOTURISTA possessore dal 2019 di MTB front con cambio "Pinion" (sul movimento centrale della bici) a 12 velocità e TRASMISSIONE a CINGHIA (con rapporto corona-pignone 1/1 di serie)
    Sul discorso - trasmissione a cinghia- la mia esperienza è questa :
    1) se siete dei MANIACI del grammo.... lasciate perdere.
    2) se volete cambiare post-vendita il rapporto corona-pignone.... lasciate perdere (c'è solo da valutare BENE gli sviluppi metrici del sistema PRIMA dell'acquisto).
    3) il telaio DEVE essere dedicato (la cinghia NON si può aprire e chiudere come la catena).
    4) QUALCUNO dice che la cinghia non sia così DIRETTA come la catena nel trasmettere la potenza alla ruota posteriore durante uno "sprint "(questo potrebbe essere vero).
    Ma allora i VANTAGGI quali sono?
    1) MANUTENZIONE - quasi inesistente ( più di 16.500 km fatti e cinghia quasi nuova. Basta lavarla con acqua se diventa rumorosa + una leggera spruzzata di silicone e ritorna come nuova).
    2) SILENZIOSA e INSENSIBILE a pioggia - fango ecc. - diventa rumorosa solo dopo 200/300 km di sterrato MOLTO POLVEROSO (ma vedi punto 1)
    3) DURATA - sicuramente una catena tradizionale NON dura 16.000 km (e oltre).
    4) NON c'è più il deragliatore del cambio posteriore (avete provato a salire-scendere da treni - autobus - scale o passare nell'erba alta 50/70 cm?).
    5) montando forzatamente un cambio a ingranaggi (tipo Rohloff - Pinion) è BELLISSIMO poter CAMBIARE marcia (anche più di 1) da FERMO senza dover pedalare.
    6) E se fate un viaggio.... basta portare con voi una cinghia di ricambio arrotola nel giusto modo (per tranquillità) e basta.
    Per le MIE necessità.... la trasmissione a cinghia è OK. Ciao a tutti da Mario.g
  • Questo commento non è pubblicato.
    Leo · 2 mesi fa
    @Sante71 Anche la Travelmaster effettivamente è una gran bici mentre ammetto che non conoscevo la Falkenjagd e devo dire che la Hoplit Pi (più della Aristos) è una meraviglia (se non fosse per il prezzo :D)
  • Questo commento non è pubblicato.
    Sante71 · 2 mesi fa
    @Leo A me piace molto la Santos che, forse, è l'unica che permette di scegliere il mozzo Rohloff di 6 colori diversi (..lo so è una frivolezza.. ) ma è anche molto più costosa di altre similari. Oppure una bella Fargo TI com Rohloff. Sogno proibito? una Falkenjagd Aristos R Rohloff
  • Questo commento non è pubblicato.
    Leo · 2 mesi fa
    @Sante71 Il non plus ultra sarebbe di certo la personalizzazione ma anche una "chiavi in mano" di livello non è da disdegnare. Il mio sogno proibito? Una tout terrain outback xplore 29 o similare...
  • Questo commento non è pubblicato.
    Sante71 · 2 mesi fa
    @Leo ..a questo punto la domanda è d'obbligo: bici da viaggio "chiavi in mano" da qualche brand specializzato in quel tipo di bici ? o telaio predisposto e assemblaggio "da sogno" ? e poi..quale geometria: trekking bike, Monstercross o gravel?
  • Questo commento non è pubblicato.
    Leo · 2 mesi fa
    @Eva Ormai Eva sei più esperta tu di noi viste tutte le avventure di quest'anno e tutte le bici 😂😉.

    Credo però che e-bike o bici normale cambi poco, dal punto di vista dei vantaggi che la cinghia comporta.
    Io quando potrò permettermi un investimento importante per una bici da viaggio, valuterò per prima cosa il fatto di montare cambio al mozzo e cinghia 👍
  • Questo commento non è pubblicato.
    Eva · 2 mesi fa
    Come sempre preciso e interessante. La cinghia ce l'ho sulla e-bike, al momento ho 3500 chilometri non l'ho ancora tensionata, anche se penso a fine stagione di portarla al rivenditore per un controllo della e-bike in generale. Con la mia brutta esperienza in una Cinelli che dopo soli 1000 km la catena KMC era da cambiare, la cinghia è estremanente rassicurante e se si viaggia per tantissimi chilometri portarne una di ricambio non è troppo di peso. Teniamo presente che la mia e-bike pesa 33 chili a vuoto, per cui la cinghia credo sia una ottima soluzione, anche se esiste la verisone a catena, ma credo potrebbe dare problemi dato anche il peso. Personalmente nella mia piccola ma intensa esperienza credo che sulla e-bike sia una scelta utile, mentre al momento non credo sarei interessata a metterla su una bici tradizionale:)
  • Questo commento non è pubblicato.
    Leo · 2 mesi fa
    @Sante71 Per noi feticisti del calcolo dello sviluppo metrico è una vera tragedia (rofl)
  • Questo commento non è pubblicato.
    Sante71 · 2 mesi fa
    ..provare per credere!! anche se la scelta della corona anteriore e il pignone posteriore aggiunge una ulteriore complicazione nel calcolo dello sviluppo metrico (per chi è abituato alla trasmissione esterna tradizionale)
Leo

ITA - Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita. Sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato e dedica gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Europa, Asia, Sud America e Africa con Vero, compagna di viaggio e di vita e Nala.

EN - Slow cycle traveler with a passion for writing and photography. If he is not traveling, he loves to get lost along the thousands of paths that cross the splendid mountains of his Trentino and the surroundings of Lake Iseo where he lives. Both on foot and by mountain bike. Eternal Peter Pan who loves realizing his dreams without leaving them in the drawer for too long, has dedicated and dedicates a large part of his life to bicycle touring in Europe, Asia, South America and Africa with Vero, travel and life partner and Nala.

               

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

Contenuti recenti

Torna su