Benvenuti nella mappa interattiva del nostro viaggio in bici in Norvegia. Abbiamo pedalato per 1850 km circa, in 23 tappe zigzagando lungo la costa ed i fiordi scandinavi. Partiti da Oslo, abbiamo attraversato la Norvegia sud-occidentale salendo sull'altopiano di Valdresflye per poi raggiungere il fiordo patrimonio UNESCO di Geiranger. Proseguendo verso nord abbiamo percorso la Trollstiegen, la strada dei Trolls, per poi proseguire fino a Trøndheim. Poco sopra abbiamo imboccato la route 17, la strada costiera che tra laghi, montagne e fiordi ci ha condotto fino a Bodø, oltre il circolo polare artico.
Sole, Mediterraneo e coniglio: non avrei mai pensato di esplorare l'isola di Ischia in bicicletta prima dei trentanni eppure ho avuto questa occasione proprio il mese scorso, un mese prima che il Giro d'Italia toccasse questa destinazione per la sua seconda tappa! Sormontata dallo scenico Monte Epomeo, Ischia è inaspettatamente frequentata da decine di mountain bikers e ciclisti che ne colorano le strade di giallo... sono i ragazzi del Team Cicli Scotto di cui anche Gino, il mentore di questa avventura ischitana,  fa parte!
 Un week end ad Ischia in bici, per scoprire le bellezze del territorio in mountain bike: un mezzo di trasporto perfetto per esplorare l'isola in tutta tranquillità e raggiungendo qualsiasi punto accessibile. Ecco il video dei due giorni trascorsi in terra partenopea divertendoci nei saliscendi sulle stradine tipicamente mediterranee, grazie all'ospitalità di Elena del Family Bike Hotel Le Canne.
Ecco il video del nostro viaggio pasquale lungo i sentieri e le strade della via Francigena Piemonte. Sono stati giorni intensi nonostante il meteo non sia stato, in parte, a noi favorevole... abbiamo seguito i quattro percorsi segnalati e di ognuno di essi conserviamo un ricordo diverso: le pedalate in compagnia del tratto Morenico Canavesano, la faticaccia della salita spaccagambe verso la Basilica di Superga sul tratto Torino Vercelli, gli interminabili saliscendi del percorso verso il mare nel Monferrato e gli spettacolari panorami, finalmente con il cielo azzurro, della valle di Susa. Eccone una sintesi...
Sul treno che ci riporta a Torino, lascio già scorrere la mente a ritroso per cercare un filo conduttore di questa via Francigena del Piemonte percorsa in lungo e in largo durante questo mini-viaggio in bici. Grazie alla disponibilità di Silvia ed Elena di Turismo Torino siamo riusciti ad esplorare tutte le varie ramificazioni degli antichi percorsi che i pellegrini seguivano in Piemonte per giungere a Roma da Canterbury o da Santiago (o viceversa). Per raccontare questi nostri giorni da pellegrini moderni (abbiamo sostituito il cammino con la pedalata) non posso prescindere dal parlare di meteo, che ha condizionato il nostro già lento incedere. Lascio ad un articolo futuro la narrazione di ciò che abbiamo visto e dei territori attraversati, per concentrarmi sulle emozioni e sulle sensazioni vissute, prima che esse vengano offuscate dal tempo. 
E' ormai trascorso un anno o poco più dal mio acquisto della action camera Contour Roam da utilizzare nelle escursioni in MTB e durante tutte le nostre svariate attività outdoor. Dopo un utilizzo piuttosto intenso, voglio condividere con voi il giudizio di questo prodotto che sul mercato fa concorrenza alla decisamente più quotata e pubblicizzata GoPro. Vi dico subito che io mi ci trovo decisamente bene e che rifarei subito l'acquisto... ma ecco nel dettaglio quello che penso di questa videocamera sportiva. 
Un'escursione con le ciaspole in Adamello. Ecco il video del nostro trekking al lago Seredoli, in un paesaggio fatato completamente bianco e ovattato. Partendo da sopra Madonna di Campiglio abbiamo raggiunto prima il lago di Nambino per proseguire verso l'alto: l'obiettivo era il lago di Seredoli, raggiunto con fatica ma molta soddisfazione dopo aver battuto la traccia in una coltre nevosa fino a quel momento immacolata.
Un trekking ad anello della durata di sette giorni, in un ambiente di straordinaria bellezza che percorre sulle "orme del lupo" due parchi naturali con ecosistemi intatti: il Parco delle Alpi Marittime in Piemonte e il Parco del Mercantour in Francia, entrambi con branchi stabili di lupi che sono tornati a popolarli dopo molti anni di assenza.
Un brevissimo e semplice video per documentare la ciaspolata in val di Non di ieri, dopo un'abbondante nevicata. Inforcate le ciaspole praticamente da casa, precisamente dalla località Bersaglio poco sopra Cles in val di Non, ci siamo diretti verso il monte Peller aprendo la traccia sul Senter de la Bepina. Che fatica! Ma che magia, attraversare il bosco ovattato e sentire gli animali riprendere vigore dopo la nevicata! Buona visione...
Congol Eyes è un video reportage fotografico frutto di un viaggio di missionariato in Congo. Ho deciso di intitolarlo cosi perchè sono proprio gli sguardi delle persone che ho incontrato che mi sono rimasti impressi. Occhi gioiosi, occhi impauriti, occhi sofferenti, occhi rassegnati, occhi che implorano aiuto, occhi che hanno smesso per sempre di vedere, occhi che hanno riempito il mio cuore lasciando un'indelebile segno che neanche il tempo potrà cancellare.
Viaggiando in bicicletta non si ha la stessa concezione di strada che spostandosi su una macchina o in sella ad una moto soprattutto in certi luoghi come il sud est asiatico. Le strade più belle da percorrere in bici non sono obbligatoriamente quelle con tante curve o asfaltate, quelle in discesa o quelle brevi, le strade più belle da fare sulle due ruote sono quelle che ti fanno emozionare, divertire, ridere, annaspare, bestemmiare, urlare... Il viaggio, ed ancor di più il viaggiare in bici, è uno stile di vita che deve essere affrontato con lo spirito libero da ogni sorta di obbligo, senza mete prefissate da raggiungere per forza, senza velocità, senza fretta: se non arrivo oggi dopotutto, arriverò domani!
Le bocchette centrali sono un percorso attrezzato fra i più famosi delle Dolomiti del Brenta: si trovano in Trentino e sono percorribili in circa 4 ore (prendendosi il tempo per far fotografie e per osservare i superbi panorami!) con attrezzatura da ferrata. Per affrontare le Bocchette Centrali è consigliabile avere almeno due giorni di tempo ed iniziare la via ferrata dopo una notte in rifugio. Le vie di accesso sono due: dal rifugio Alimonta e dal rifugio Pedrotti -Tosa entrambi sono stati costruiti sulle Dolomiti del Brenta decine di anni fa e sono raggiungibili con facilità grazie alla presenza di numerosi sentieri Sat/Cai... noi siamo partiti una domenica mattina dal rifugio Pedrotti alle 6:...
A quasi due anni dall'ultima incursione in terra d'Emilia per scoprire le colline di Zocca in MTB, torniamo a solcare i sentieri di quel magnifico territorio che è l’alto appennino modenese . Giunti ai piedi del massiccio del monte Cimone nella tarda serata di sabato, dopo aver trascorso una notte in tenda in riva al fiume non lontano da Fanano, abbiamo inforcato le mountain bike per salire territori affascinanti sia dal punto di vista paesaggistico che dal punto di vista storico, essendo crocevia di pellegrinaggi e confine tra Toscana ed Emilia Romagna.
Ecco qui un breve video della nostra due giorni in Austria, tra Kitzbuhel, Salisburgo ed il Grossglockner... potete leggere tutte le nostre avventure nell'articolo dedicato al  Week end in Austria tra gli Alti Tauri
Il Parco Nazionale degli Alti Tauri, una delle riserve protette più grandi d'Europa. Un parco nazionale montuoso, incastonato nel cuore delle Alpi, tra la Carinzia, il Tirolo ed il Salisburghese. Questo polmone verde d'Europa è splendido da visitare in tutte le stagioni anche se per accessibilità e occasioni di svago l'estate ha certamente il meglio da offrire: trekking, mountain bike, campeggio, arrampicata, relax e molto altro fanno di questo parco nazionale il luogo perfetto per una vacanza attiva!
Un percorso in mountain bike tra Trentino e Veneto, partendo dalla valle dell'Adige ad Ala e percorrendo la zigzagante salita Sega di Ala che, come si intuisce dal nome, sale con continui tornati. Giunti in Veneto si entra nel parco naturale dei Monti Lessini con splendidi panorami sul gruppo del Baldo e sulle piccole Dolomiti. Una salita piuttosto impegnativa sebbene in gran parte asfaltata ed una discesa molto tecnica sono gli ingredienti principali di questo itinerario in MTB in Lessinia.
Un altro giro in bicicletta in Trentino, dalla piana Rotaliana fino a salire sul monte di Mezzocorona in mountain bike, da dove si gode un panorama a trecentosessanta gradi della valle dell'Adige. Il percorso, nonostante non sia troppo lungo, è impegnativo sia in salita sia in discesa, ma permette di godere di bei panorami e dà grande soddisfazione soprattutto ai bikers più allenati, passando per malga Kraun e scendendo a Roveré della Luna lungo un sentiero da veri biker-camosci.
A distanza di qualche mese torniamo a calpestare con le nostre ruote grasse i sentieri della Marzola in MTB compiendo un itinerario che non sviluppa grandi distanze ma si presenta piuttosto impegnativo e di grande soddisfazione per gli amanti del single track in discesa. Un percorso che, strano a dirsi vista la mia frequentazione decennale della zona, non avevo mai affrontato fino in fondo.
Un percorso in mountain bike non lontani dal parco naturale delle Dolomiti Friulane, che dalle sponde del lago di Barcis in Valcellina si inerpica sui pendii verso Piancavallo. Mediamente impegnativo dal punto di vista fisico, questo percorso non presenta difficoltà tecniche snodandosi in gran parte su strada forestale o asfaltata. Le alternative per gli amanti dei single track non mancano!
Un percorso per mountain bikers dalla buona tecnica è quello che abbiamo affrontato domenica partendo dal lago di Caldaro. Eravamo già stati al lago di Caldaro ed ai laghetti di Monticolo ma questa volta abbiamo raggiunto anche il castel Varco affrontando single tracks impegnativi e attraversando distese di bucaneve in fiore in questo periodo... percorso panoramico ed appagante per il biker ma anche dal gusto storico e turistico.
Torna su