Cicloturismo e viaggi in bici in Trentino

Una giornata splendida grazie ad una cornice naturale idilliaca e a quattro valici alpini. Le Dolomiti non finiranno mai di stupirmi e di incantarmi, sia che mi ci affacci a piedi, sia che le scavalchi in sella alla bicicletta. Questa volta è toccato alle due ruote regalare emozioni forti in occasione del Sella Ronda bike day tenutosi domenica 24 giugno. Cos'è il SellaRonda bike day? E' una festa della bici e della montagna: sette ore di strade rigorosamente chiuse al traffico, senz'auto ne moto, su e giù per i passi dolomitici immersi tra le guglie appuntite di queste montagne incantevoli. Anche quest'anno erano in tanti a sfruttare quest'occasione...
Il percorso MTB che descrivo in questo articolo si snoda sulle pendici del monte Zugna, a sud-est della città di Rovereto, nel Trentino meridionale. L'itinerario attraversa le ruine dantesche dei Lavini di Marco, citate dal sommo poeta nella Divina Commedia, sede anche della scoperta di numerose impronte di dinosauri che oggi sono visitabili attraverso un interessante percorso natura. Tornando alla mountain bike, questa traccia termina con una facile discesa su asfalto che è possibile evitare grazie ai numerosi sentieri che scendono dal versante occidentale dello Zugna.
Siamo nel mese di giugno da ormai più di due settimane e, come gli affezionati di Trento già sapranno, il santo patrono cittadino è San Vigilio (26 giugno) ed in suo onore ogni anno si svolgono le divertentissime Feste Vigiliane che ogni anno rallegrano la città con eventi, rievocazioni storiche, mercatini e il classico finale con Ciusi e Gobj! Lo so che lo dico sempre, ma anche questa volta non posso non ripetermi: le Feste Vigiliane sono l'occasione perfetta per visitare la bellissima Trento e le sue eterne montagne... non credete?!?
Sono anni che sognate di poter pedalare nello scenario più bello del mondo senza traffico e senza smog? La vostra occasione si chiama Sella Ronda bike day... o meglio, days! Sì, pechè le giornate dedicate esclusivamente alla bici sulle Dolomiti anche quest'anno sono due. Ma cerchiamo di andare con ordine e capire di cosa si tratta, cos'è quest'evento, dove si svolge e con quali modalità. I Sella Ronda bike day sono giornate in cui le strade di montagna tra Trentino, Alto Adige e Veneto che costituiscono l'itinerario ormai famoso nel mondo come SellaRonda (io l'ho sempre chiamato il giro dei "Quattro Passi": passo Sella, passo Gardena, passo Campolongo e passo Pordoi), vengono chiuse al traffico e sono percorribili soltanto dalle biciclette.
Si sa, la primavera è il periodo più attivo per gli animali e a questo non fanno eccezione gli orsi. Qui in Trentino sono ormai alcuni anni che avvistamenti e incontri, da quando è stato avviato il progetto Life Ursus, si moltiplicano. Quest'anno un po' in tutta la regione si sono verificati incontri e spesso turisti e curiosi sono riusciti a fotografare o filmare l'animale. Qualche giorno fa un'orsa ha attraversato la statale che raggiunge Trento da Vezzano ed il traffico si è bloccato per lasciare spazio ai tre cuccioli (uno scuro, uno chiaro ed uno quasi bianco) che seguivano la mamma. La location di questo video è sempre il monte Bondone e le immagini curate dal servizio foreste sono davvero eccezionali: un orso con il suo cucciolo si aggira curioso in una radura... avremo mai la fortuna di incontrare questi splendidi animali anche noi?
{youtube width="550"}tp78DPjAEZ8{/youtube}
Il Festival dell'Economia della città di Trento è un evento molto atteso soprattutto in questo 2012 di difficoltà economiche e problemi lavorativi. L'edizione di quest'anno si terrà nelle giornate di venerdì, sabato e domenica in concomitanza con il ponte del 2 giugno! Per tutti gli interessati, è certamente l'occasione giusta per presenziare, visitare il capoluogo Trento e magari fare una bella gita sulle Dolomiti ovviamente tempo permettendo!
Un percorso in mountain bike tra Trentino e Veneto, partendo dalla valle dell'Adige ad Ala e percorrendo la zigzagante salita Sega di Ala che, come si intuisce dal nome, sale con continui tornati. Giunti in Veneto si entra nel parco naturale dei Monti Lessini con splendidi panorami sul gruppo del Baldo e sulle piccole Dolomiti. Una salita piuttosto impegnativa sebbene in gran parte asfaltata ed una discesa molto tecnica sono gli ingredienti principali di questo itinerario in MTB in Lessinia.
Un altro giro in bicicletta in Trentino, dalla piana Rotaliana fino a salire sul monte di Mezzocorona in mountain bike, da dove si gode un panorama a trecentosessanta gradi della valle dell'Adige. Il percorso, nonostante non sia troppo lungo, è impegnativo sia in salita sia in discesa, ma permette di godere di bei panorami e dà grande soddisfazione soprattutto ai bikers più allenati, passando per malga Kraun e scendendo a Roveré della Luna lungo un sentiero da veri biker-camosci.
Come ormai da 14 anni, anche in questo 2012 e più precisamente durante la giornata di domenica 20 maggio, alle ore 9:00 dalla Caserma dei vigili del fuoco di Pergine Valsugana, partirà la Pedalata per la vita, organizzata dall' AIL Trentino per raccogliere fondi a sostegno dei progetti dell'associazione. Tutti i partecipanti saranno ovviamente in sella e già da qualche tempo sono aperte le preiscrizioni all'evento. Le passate edizioni hanno riscosso molto successo, speriamo lo faccia anche l'edizione 2012.
La montagna più conosciuta e più cara agli abitanti di Trento è quella che sovrasta la città con le sue tre cime, raggiungibili tutte in un unico trekking di qualche ora. Il Monte Bondone è frequentato in ogni stagione dell'anno: in estate ed autunno per escursioni che possono collegarlo anche allo Stivo, in inverno per ciaspolare o sciare (solitamente vengono organizzate anche divertenti ciaspolate in notturna!) ed in primavera per passeggiare e per gustarsi l'esplosione di colori dei fiori di campo e di quelli del giardino botanico del Monte Bondone a Le Viote.
Finalmente, dopo tanta pioggia ed il cielo uggioso per settimane, il sole è tornato a splendere sul Trentino e noi abbiamo colto al volo l'occasione per un'uscita infrasettimanale sulle pendici del monte Bondone, la montagna di Trento. Lasciata l'auto a Sopramonte, sul versante occidentale della montagna resa mitica da Charly Gaul, ci siamo inoltrati nei boschi per portare le nostre mountain bike a spasso per forestali e sentieri per qualche ora...
Anche quest'anno, come da ormai molti anni a questa parte, la bellissima città di Trento ospita grandi nomi legati alla montagna ed all'alpinismo per 10 giorni, in occasione del rinomato FilmFestival della Montagna. Quest'anno fra gli ospiti delle serate alpinistiche si trovava un certo Steve House che, nella locandina, era presentato insieme al mitico gigante himalyano del Nanga Parbat, quella che per Messner fu la montagna del destino.
Ricavato da due delle vecchie gallerie della tangenziale di Trento, le gallerie di Piedicastello sono ormai un'istituzione culturale per la città: mostre fotografiche, eventi, degustazioni ed esposizioni storiche in 300 metri di lunghezza... insomma, chi più ne ha più ne metta!!!
Ubicate nel quartiere di Piedicastello, sulla strada che conduce sul Monte Bondone, sono fornite di un ampio parcheggio per accogliere i visitatori... vediamo cosa propongono in questo periodo!
A distanza di qualche mese torniamo a calpestare con le nostre ruote grasse i sentieri della Marzola in MTB compiendo un itinerario che non sviluppa grandi distanze ma si presenta piuttosto impegnativo e di grande soddisfazione per gli amanti del single track in discesa. Un percorso che, strano a dirsi vista la mia frequentazione decennale della zona, non avevo mai affrontato fino in fondo.
Il sole è sempre più mattiniero in questo periodo, si esce in maniche corte da casa e, la mattina presto, ci si gode quel tepore sognato per l'intero inverno. Siamo già nel mese di luglio quando, qui sulle montagne, si scorgono lente processioni marciare verso le vette per sfuggire all'umidità. La Vallarsa si insinua ad oriente di Rovereto ed è proprio li che ci stiamo dirigendo...
Anche se siamo solo in aprile ed, in questi giorni, il tempo non è dei migliori, la voglia di trekking e di montagna mi pervade: è inutile descrivere quel senso di estrema, all'apparenza irraggiungibile, libertà che invade l'animo umano quando si trova a vagare fra cime rocciose e natura incontaminata. Si cammina leggeri, niente intorno a noi è in bianco e nero, tutto brilla, tutto risplende, ciò che ci circonda è il riflesso della nostra anima che sorride! Una delle manifestazioni più belle del mondo, i Suoni delle Dolomiti: musica fra i giganti di pietra, fra le montagne che tanto amiamo!!!
E' finalmente iniziata. La tanto attesa settimana della cultura è cominciata anche qui in Trentino e, come in tutto il resto d'Italia, riserverà molte sorprese agli amanti dell'arte, dell'architettura e dei musei!!! In tutta la provincia ci saranno manifestazioni enogastronomiche, eventi dedicati ai più piccoli, tanti sconti e tanti ingressi liberi...
Torna su