Menu
LunLug24
Mi diverto spesso a creare itinerari e studiare nuovi percorsi per futuri viaggi in bici e nonostante io non creda che Google Maps sia lo strumento più professionale, la sua intuitività e le sue potenzialità lo rendono uno dei programmi più utilizzati per realizzare mappe online. In questo articolo vedremo quindi passo passo come creare una mappa con Google My Maps per poi poterla condividere, scaricare o semplicemente per salvarla nel proprio Drive ed analizzare un possibile itinerario di viaggio.
VenMar10
Le mie più grandi passioni, dopo la famiglia, sono i viaggi in bici e la fotografia. Quando sono a casa scatto con la mia reflex che quasi sempre porto con me anche in viaggio. Negli ultimi anni però mi sono divertito ad abbinare alla fotografia "classica" qualche esperimento utilizzando lo smartphone, per pubblicare poi sul web, soprattutto sui social, le immagini ottenute. In questa sperimentazione mi sono imbattuto in decine di app per la fotografia per android: alcune utili, altre meno. Visto il dedalo di applicazioni fotografiche presenti nello store Google, ho deciso di proporvi di seguito quelle che, secondo una mia personale visione, sono le 10 migliori app per foto android per chi ama viaggiare. 
MerGen25
Già nel 2010 avevo iniziato a parlarti delle mappe Openstreetmap e delle loro potenzialità. Da allora non ho mai smesso di utilizzarle, sempre con maggior soddisfazione, anche se non ho più trovato la voglia o il tempo per tenerti aggiornato sulle molteplici potenzialità di questa cartografia gratuita.
Con questo articolo voglio riprendere a parlare di OSM ed in particolare di una variante dedicata alla mountain bike. Vedremo infatti come installare le OpenMTBmap sul PC e sui dispositivi GPS cartografici Garmin.
MarSet27
In questi giorni sono riuscito ad avere tra le mani uno smarphone Microsoft e così mi sono deciso a “smanettare” un po' e provare una app GPS per l'outdoor gratuita per Windows 10 che finora avevo usato, con soddisfazione, solo per visualizzare file GPX su PC Windows. L'applicazione si chiama GPX viewer and recorder ed ho deciso di proporre una breve guida introduttiva in seguito.
VenLug22
Tra i vari programmi che utilizzo per pianificare le nostre escursioni in MTB ed i nostri viaggi in bici, ultimamente mi sono maggiormente orientato su Garmin BaseCamp, un software cartografico che l'azienda forse più conosciuta nell'ambito dei dispositivi GPS per l'outdoor rilascia gratuitamente. Non ha importanza quindi se possiedi o meno un navigatore GPS Garmin: Basecamp va benissimo per creare tracciati per qualsiasi dispositivo. Di seguito quindi proverò a illustrare brevemente alcune delle funzioni principali di questo software cartografico free molto intuitivo e utile.
MarApr12
Modificare una traccia GPS può essere utile per svariati motivi: unire percorsi trovati sul web per definire un itinerario che si vuole percorrere, creare e visualizzare un'altimetria di uno specifico percorso, invertire la direzione di marcia, dividere un viaggio in bici più tappe, creare punti d'interesse o addirittura creare una traccia da zero... insomma, le possibilità di gestione dei file GPS (siano essi GPX, KML o qualisasi altro formato utile) è, oggi, ampia e variegata. Spesso però nelle mie ricerche sul web faccio fatica a trovare una panoramica completa dei programmi gratuiti per modificare le tracce GPS ed allora di seguito ho raggruppato aluni programmi che ti consiglio, sulla base della mia esperienza.
GioOtt29
Da qualche tempo ormai coltivo una certa curiosità verso le applicazioni GPS per l'outdoor, in particolare su sistema operativo android. In generale quello che prediligo nelle app è la semplicità di utilizzo: non sempre infatti ho il tempo e la voglia di studiare ed apprendere metodi e metodologie per sfruttare al meglio lo smartphone durate le escursioni in MTB o i viaggi in bici, anche perché principalmente utilizzo un dispositivo GPS dedicato con il quale mi trovo più che bene. Per emergenze, per semplice curiosità o per rapidità però non disdegno l'utilizzo dello smartphone accoppiato ad una applicazione outdoor e di recente i passi avanti fatti da alcune app gratuite sono notevoli. Oggi mi dedico alla descrizione e presentazione di una tra le apps che trovo più intuitiva in circolazione: Locus Map, nella sua versione gratuita già molto potente e convincente.
GioGen29

Dopo ormai quasi un anno di utilizzo mi sono deciso a condividere impressioni e giudizi sul Garmin Montana 600, GPS outdoor che ho scelto per sostituire un'altro prodotto della stessa casa, l'Edge 705 che possedevo precedentemente. Non farò un confronto perchè i due dispositivi sono pensati per due segmenti diversi di mercato e le differenze sono enormi. Vedremo di capire perchè reputo questo navigatore perfetto per il cicloturismo e per le escursioni in mountain bike fatte per puro divertimento e senza ambizioni agonistiche.

GioGen22
Una delle applicazioni gps per l'outdoor che personalmente utilizzo più frequentemente è Oruxmaps. E' un'app gratuita, completa e aggiornata che va benissimo sia per le escursioni in MTB, trekking e outdoor in genere, sia per i viaggi in bici e la navigazione su strade secondarie. L'unico difetto che potrei trovare è la sua curva di apprendimento: non è un'applicazione intuitiva, che possa essere usata con soddisfazione al primo impiego dopo averla scaricata. Richiede un minimo di dedizione per poter essere assimilata ed è per questo che di seguito proverò a darvi qualche dritta, riassumendo le sue principali funzioni per iniziare ad utilizzare Oruxmaps con soddisfazione. In fondo all'articolo trovate anche una breve video-guida sull'app per la mountain bike.
MerGen07
Su Life in Travel oltre a decine di trekking e itinerari cicloturistici, trovate più di un centinaio di percorsi con le rispettive tracce GPS MTB che potete scaricare nell'apposita area download dedicata agli itinerari in MTB. La maggior parte dei tracciati che trovate sul sito però si concentra sulle Alpi ed in particolare nella zona del Trentino dove noi viviamo. Sul web esistono numerosi portali su cui è possibile trovare tracciati MTB caricati dagli utenti o realizzati dai rispettivi proprietari. Spesso quando viaggiamo e vogliamo fare un'escursione in mountain bike, ci affidiamo ad una buona ricerca su google ma dopo anni di utilizzo a volte accediamo direttamente ad uno dei siti web con tracce GPS che conosciamo... di seguito trovate quindi un elenco di siti e portali che noi utilizziamo per ricercare un scaricare.
LunApr07
Questa non è una reale recensione ma un articolo nato dalla necessità di acquistare un nuovo GPS outdoor da affiancare al nostro ormai stanco Garmin Edge 705. Una ricerca su internet da cui ho tratto alcuni spunti, anche aiutato da alcuni di voi che ho consultato attraverso i vari social networks. Le mie conclusioni sono ovviamente personali e, tengo a ripeterlo, non frutto di un utilizzo dei dispositivi GPS outdoor elencati di seguito. Quello che segue è solo un confronto tra le migliori aziende produttrici di GPS outdoor, per dare un'idea di cosa esiste sul mercato.
LunMar17
Come scegliere un itinerario tra i tanti proposti sul web, su riviste specializzate o su guide cartacee e opuscoli? Come crearne uno proprio? Con la tecnologia satellitare l’escursionismo ha cambiato volto e l’immagine del biker che apre la cartina davanti ad un bivio esiste solo tra le foto ingiallite.
GioSet12
Dopo avervi parlato di App GPS outoor per tracciare e seguire percorsi durante le vostre escursioni, con questo articolo ritorniamo sull'argomento per valutare alcune applicazioni android (alcune presenti anche per iphone) ottime per il cicloturismo e per i viaggi in bici. In questo caso le app valutate hanno come principale obiettivo quello di valorizzare il percorso ed il territorio attraversato dal cicloturista, solitamente con mappe interattive, descrizione di itinerari e consigli per una visita.
LunAgo12
Spesso gli spunti per una guida che possa essere utile mi vengono da problematiche che riscontro personalmente e che, dopo averci sbattuto la testa per un po', riesco a risolvere. In questo caso avevo la necessità di scoprire come ridurre i punti traccia GPS utilizzando il software free Qlandkarte. In questo caso volevo pubblicare su google maps (e sul sito) le varie tappe di Scandibike rilevate sul campo con il GPS. Il peso del file era eccessivo e volendo rimpicciolirlo, riducendo i punti traccia che componevano ogni singola tappa: ecco come ho fatto...
MarGen29
Mi sono dotato di smartphone da poco (merito di Babbo Natale) e tra le prime applicazioni che ho provato ci sono state le apps per l'outdoor. In questo articolo vorrei fare una carrellata delle prime impressioni avute da alcune di esse (tutte rigorosamente FREE), positive e negative. Da anni ormai possiedo un navigatore GPS outdoor dedicato ed ero curioso di scoprire come e se potesse essere integrato l'utilizzo del "telefono" per poter tracciare o seguire percorsi sul campo. Ecco il mio giudizio per il momento.
DomMar25
Dopo aver visto come compiere i primi passi in Qlandkarte, con questo tutorial cercheremo di entrare un po' più nello specifico e capire come utilizzare questo utile programma cartografico gratuito per creare le tracce GPS per il nostro dispositivo. Questa procedura può essere utile per pianificare a tavolino un'escursione in montagna o in mountain bike in zone poco conosciute. Avevamo già visto come ottenere lo stesso risultato creando tracce gps a tavolino con google earth ma in questo caso la precisione del nostro lavoro potrà aumentare di molto. Utilizzando il programma in combinazione con le mappe OpenMTBmaps infatti, si possono studiare ottimi itinerari adatti alle nostre capacità... il tutto rigorosamente in stile opensource gratuito.
MarSet20
Ormai è qualche anno che sono in circolazione dispositivi GPS per l'outdoor e sempre più sono gli appassionati che si affacciano al mondo digitale per la pianificazione e progettazione dei propri trekking in montagna o delle proprie uscite in mountain bike. Per organizzare e creare le proprie tracce GPS da esportare sui dispositivi, ci si deve affidare a software cartografici spesso di proprietà delle aziende produttrici degli stessi GPS ma esiste una valida alternativa open source, cioè completamente gratuita e fruibile da tutti: QLandkarte.

 

MarFeb23

Sempre più di frequente nel mondo della MTB la cartografia tradizionale cartacea viene sostituita da quella digitale visualizzata tramite i dispositivi GPS. Le azienda che producono tali supporti li diffondono applicando loro un prezzo, visto il lavoro eseguito per ottenere la suddetta mappatura. Così come per i sistemi operativi e per vari software anche nel campo topografico è possibile avere carte e mappe gratuite. Il progetto Openstreetmap è simile, nella filosofia, a wikipedia: chiunque abbia a disposizione un dispositivo GPS può registrare dati (strade, sentieri, punti d'interesse...) sul proprio territorio e quindi condividerli contribuendo a creare una cartografia completamente gratis e sempre più completa.

MarNov17

Una delle aziende che più hanno investito nell'ambito sportivo attraverso l'introduzione di dispositivi GPS per un utilizzo prettamente hobbystico (nel nostro caso in particolare, lo scopo è l'impiego con la MTB, ma il discorso fatto in seguito è valido a livello generale) è l'americana Garmin. Essa ha introdotto sul mercato numerosi prodotti per l'outdoor ed unitamente ad essi viene distribuito il programma Mapsource (da installare sul vostro PC) che permette la gestione, la creazione e l'archivio di percorsi, tracce, punti d'interesse e mappe. Di seguito vedremo in breve come utilizzare le principali funzionalità del programma ed interfacciarlo con il nostro dispositivo GPS.

DomApr12
Con questo breve articolo cercherò di spiegare come si possa creare direttamente sul nostro PC una traccia GPS da caricare sul nostro dispositivo per poi seguirla in una escursione nelle località prescelte. Questo potrebbe essere particolarmente comodo se non si è stati in grado di individuare on-line tracce create da altri utenti che soddisfino le nostre gambe. In tal modo potremo disegnare un percorso personalizzato, studiare eventuali abbreviazioni o deviazioni dal tracciato principale e valutare dislivelli e distanze adeguate al nostro allenamento. Aspettiamoci sempre qualche imprevisto e programmiamo dunque possibili alternative di emergenza, soprattutto se l'area di interesse si trova in alta montagna. Al termine dell'articolo troverete un video tutorial che vi indica i passi da seguire una volta che avrete caricato Google earth.
Pagina 1 di 2
Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati