Un viaggio un po' datato, nelle diverse province della Cina, alla scoperta di luoghi incantevoli non ancora toccati dal turismo di massa. Un pellegrinaggio alla ricerca della vera essenza di questa immensa nazione, ancora divisa fra l'ingombrante ombra di Mao e quella forse ancor più ingombrante del progresso e dell`industrializzazione. 
Questo libro è basato sui diari e le registrazioni di Palin effettuati per conto della BBC durante il suo viaggio dal polo nord al polo sud, un'avventura che di certo non capita di fare tutti i giorni.
Palin è divenuto forse il più famoso viaggiatore britannico in patria grazie alla sua simpatia, all'abilità giornalistica ed alla... telecamera. 
Inizialmente ero molto indeciso: a quale categoria assegnare questo libro? Esso non è un vero e proprio racconto di viaggio, per lo meno non in senso classico. Non vi si narrano esplorazioni, ricerche, vagabondaggi... Ed allora esso nella arida possibilità di scelta del database di Life in Travel avrebbe dovuto finire nella categoria Altri libri. Poi ho dato un occhiata alla copertina del libro, cosa che faccio sempre molto distrattamente. E leggendo il sottotitolo ho trovato la risposta: viaggio nel male e nel bene del nostro tempo. 
Una raccolta degli articoli deli Ettore Mo scritti negli anni dei suoi reportages sul Corriere della Sera: nel deserto del Sahara, tra l'Atlantico e una miniera di ferro a cielo aperto; tra Addis Abeba e Gibuti, insieme ai pendolari che masticano qat, un'erba allucinogena; in Birmania sul Mandalay Express, che ha visto le battaglie per la libertà del premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi. Da Salonicco ad Atene.
Il libro descrive il viaggio in solitaria di una donna attraverso il bush australiano. Lavorando al Glen HelenTourist Camp, nei pressi di Alice Springs, Robyn impara a farsi rispettare dai cammelli e dopo qualche settimana di allenamento parte verso ovest con quattro "navi del deserto".
I primi due libri (insieme) dello scrittore toscano. Ai tempi della guerra in Vietnam, Terzani era un giovane giornalista corrispondente in Asia. Attraversò il paese nel 72-73, assistendo alle battaglie sulle rive del Mekong, nelle campagne che avevano assunto le sembianze di una 'pelle di leopardo': il territorio sulla carta occupato dagli americani era costellato da sacche di resistenza dei vietnamiti del Nord, sparse a macchia, che sarebbero state poi determinanti per la vittoria della guerra.
Pino Cacucci, innamorato fin dal primo istante dei mille aspetti del Messico e delle sue genti, vuole farci viaggiare con lui per scoprire e capire gli aspetti  e  le abitudini più sconosciute e curiose della gente che abita questo grande paese del Centramerica.
Libro davvero ben scritto ed interessante per approcciarsi con cautela alla mexicanidad e all’immenso e variegato mondo del Messico.
 

Un giornalista, un fumettista ed un professore: Paolo Rumiz, Altan e Emilio Rigatti. Tutti con la passione per la bicicletta e tutti grandi viaggiatori. Un libro che raccoglie il diario di un viaggio in bicicletta pubblicato quotidianamente su "La Repubblica". 

Uno dei più celebrati autori di viaggio contemporanei racconta il ritorno alle sue origini. Bryson compie un viaggio nel tempo e nello spazio, tornando nei luoghi della sua infanzia e ripercorrendo le strade che da bambino aveva solcato seduto sul sedile posteriore dell'auto mentre il padre combatteva per trovare la strada giusta.
Non so se questo libro sia stato tradotto in italiano. So per certo che è un gran bel libro. Raccoglie una serie di racconti di viaggio dell'autore, uno dei piu' prolifici oltre che piu' famosi d'oltreoceano (The Old Patagonia express, Riding the iron rooster e The mosquito coast su tutti). 
L'autore di America perduta, in questo libro descrive i suoi viaggi in Australia. Divertente e spiritoso come sempre, le sue descrizioni di animali terrificanti e letali mettono buon umore anzichè paura. La cordialità ed euforia australiana è sottolineata più volte così come il fatto che questa immensa nazione perlopiù disabitata, sia anche dimenticata dal resto del mondo. 
Il racconto, un pò romanzato, del vagabondaggio dell'autrice nell'Outback australiano, accompagnata da una tribù di aborigeni per oltre 1400 miglia. Il tutto ha inizio con l'invito, presunto, a partecipare ad una cerimonia tribale. 
L'alpinista autore di "Aria Sottile" ripercorre in questo libro gli ultimi mesi di vita di Chris McCandless, studente di buona famiglia che dopo essersi laureato lascia la famiglia e gli amici per trascorrere la sua vita immerso nella natura. Il giovane verrà ritrovato esanime accanto al suo diario quattro mesi più tardi, in un autobus abbandonato nell'immensità dell'Alaska
L'unico libro "di viaggio" dell'autrice di Demonte. Si inizia con il racconto di un viaggio fatto in Grecia negli anni '50 partendo da Brindisi in nave. La Romano resta estasiata davanti alla vista dei luoghi che hanno ospitato i miti omerici. Da Itaca al Partenone un racconto ricco di riferimenti storici e mitici. 
Nell'inverno 2008 ho effettuato un viaggio che mi ha profondamente segnato. Un viaggio lento, meditato, sofferto ed entusiasmante. Dopo aver trascorso nove mesi in Australia sono volato ad Auckland, Nuova Zelanda, ho acquistato una mountain bike, due borse, una tenda e sono partito all'esplorazione delle due isole principali del paese. Dopo due mesi e mezzo giungevo a Christchurch cambiato. Non solo fisicamente (credo di aver perso 7-8kg) ma soprattutto mentalmente. Il viaggio mi ha portato a vivere a contatto con la natura, a restare per gran parte del tempo solo con me stesso. Ho affrontato condizioni climatiche difficili, strade impegnative, mi sono ritrovato a dormire a bordo strada e nel mezzo della foresta. Ho gioito di un'alba spettacolare sul Fox glacier a Natale e di un tramonto mozzafiato sul mount Cook. Ho visitato luoghi turistici come Wai-o-Tapu in cui la gente si ammassava per entrare, ma sono anche restato solo ad attendere il calar del sole su Curio bay mentre i pinguini dagli occhi gialli rientravano da una giornata di pesca in mare aperto.
Ho deciso di raccogliere tutto in un libro (e-book?!?) per cercare di condividere le emozioni provate ed anche guidare chi deciderà di esplorare nella stessa maniera la Nuova Zelanda. Il libro non vuol essere né una guida né un romanzo, ma soltanto il racconto di un viaggio in bici. Per il momento ho completato soltanto il racconto del tragitto seguito nell'isola del Nord e quindi il libro è per ora un mezzo-libro. Non so quando e se concluderò mai anche il racconto dell'isola del Sud ma per ora potete scaricare la prima parte.


Il file pdf è assolutamente gratuito, in formato A5, stampabile fronte-retro. Se ne avete voglia, condividete con gli amici, lasciate un vostro commento qui sotto, sulla nostra pagina facebook o su twitter, riportando critiche e consigli. Grazie e buona lettura!
Torna su