Cosa accede quando tre signore decidono di lasciare l'Inghilterra per raggiungere in bicicletta Kashgar, sulla via della Seta?
Il libro di Suzanne Joinson Guida per Signore in bicicletta sulla via della seta, narra le vicende, le difficoltà e l'avventura di tre missionarie che viaggiano dall'Inghilterra all'Oriente per fermarsi infine in una città musulmana, la città di Kashgar, verranno presto accusate di omicidio...
Il binomio donna e bicicletta è uno di quelli che preferisco: prima di tutto perchè mi sento coinvolta in prima persona, secondariamente perchè, a mio parere, calza proprio a pennello. Tempo fa ho avuto il piacere di scoprire online un'altra coraggiosa cicloviaggiatrice che ha percorso per tre mesi la Via della Seta e la Karakorum Highway in bicicletta. Per molto tempo Donatella ha viaggiato in solitaria affrontando salite da brivido ed attraversato luoghi isolati al confine tra cielo e terra. Questa è l'intervista sul suo incredibile viaggio in bici!
Una delle strade più lunghe mai percorse sistematicamente dall'uomo, la Via della Seta, è da millenni un punto di riferimento per viaggiatori, pellegrini, esploratori e mercanti. Da Occidente all'Estremo Oriente, oggi vi vogliamo raccontare la storia di tre viaggiatori, ma anche ciclo-viaggiatrici come Eva e Lizzie che a partire dal 1923 intrapresero un viaggio lungo la Via della Seta in bicicletta...
Parlare della Karakorum Highway significa anche parlare dell'antica via della Seta e dei suoi numerosi pellegrini e viaggiatori a cavallo, a piedi, in bicicletta... Bicicletta?!? Ebbene si, in epoca più moderna la Via della seta è stata percorsa anche a cavallo di velocipedi di acciaio che, a suon di faticose pedalate, hanno scalato e superato le salite più impervie per raggiungere Kashgar da Havelian o viceversa. Vincenzo è uno di quei viaggiatori romantici che hanno percorso la strada più alta del mondo lentamente, sfidando vento e pioggia, dormendo in tenda sotto le vette più alte del mondo senza badare al freddo ma più che altro alla luminosità delle stelle. Vincenzo ci ha raccontato la sua incredibile avventura sulla Karakorum Highway... in bicicletta!!!
La meravigliosa vita del viaggiatore è fatta di luoghi, emozioni, ma soprattutto incontri... non solo con i locali, ma anche con altre persone terribilmente malate di viaggio come te. Abbiamo incontrato Marco ad Immagimondo, nel 2011 e ci siamo subito accorti della sua intensa passione per l'Asia ed i suoi innumerevoli viaggi in Oriente, tra cui la Karakorum Highway zaino in spalla, la dimostrano! Quando un viaggiatore è coinvolto da un luogo e dalle sue genti come Marco si riesce a vivere un pochino dell'esperienza letta anche da casa!
1200 chilometri di asfalto tra le montagne più alte del mondo, la Karakorum Highway è una delle strade più sognate dai viaggiatori a piedi, in bicicletta, in moto, in autostop! Dal Pakistan alla Cina, in viaggio sulla Karakorum Highway che, dal 1978, anno in cui venne terminata, racconta la storia di centinaia di lavoratori che persero la vita durante la costruzione e degli innumerevoli viaggiatori che la percorsero e la percorrono ancora oggi in tutte le stagioni e con qualunque mezzo di trasporto.
Torna su