Filtra per regione

Cicloturismo, vacanze e viaggi in bici negli Stati Uniti

Luigi Laraia ha 38 anni, quattro dei quali vissuti negli Stati Uniti. In questi anni ha percorso già due volte il Coast to Coast USA in bicicletta pedalando per mezza America e raccogliendo fondi per la ricerca sulla leucemia e per Charity Water. Dopo la prima avventura a pedali di 35 giorni da Washington a Vancouver, ha viaggiato in bici per altri 37 giorni raccogliendo più di 8000€ da destinare a Charity Water nel Ruanda. Noi siamo curiosi di saperne di più sulle sue avventure americane, ma anche sui prossimi progetti.... voi no?
"Get your motor runnin' Head out on the highway Looking for adventure In whatever comes our way" le note di Born to be wild degli Steppenwolf rimbalzano per la stanza senza controllo.  Sono giorni che penso a quale grande itinerario trattare sul sito ma ho poche idee e troppo confuse... non ne vengo a capo.  "I like smoke and lightnin' Heavy metal thunder Racing in the wind" come ho fatto a non pensarci prima? Easy Rider, la Route 66, il Coast to Coast USA... ecco l'idea giusta anche se mi mancano i protagonisti che l'animeranno!
Girovagando sul web mi imbatto quasi subito nell'avventura coast to coast in bicicletta di Andrea, un ragazzo toscano molto disponibile...
Gli propongo un'intervista sul suo viaggio in bici d'America lungo le strade d'America, accetta con entusiasmo!!! Il nostro viaggio on the road può iniziare...
5000 km o, con qualche deviazione anche più di 6000 km, il Coast to Coast Usa è uno dei grandi itinerari del nostro pianeta che almeno una volta nella vita vale la pena di affrontare. In automobile bastano tre settimane, ma a piedi o in bicicletta è tutto diverso, è tutto più lento!!!
Il viaggio richiede più tempo, molto più tempo ma ha enormi vantaggi: si vivono intensamente i luoghi, si scoprono particolarità che al viaggiatore motorizzato sfuggono, si incontrano persone ed è più facile condividere momenti e istanti.
Ci sono situazioni che cambiano definitivamente la vita, episodi incontrollabili ed inaspettati che ti conducono dove mai ti saresti immaginato... anche sulla Route 66, la strada più chiacchierata d'America. Norberto De Angelis, uno dei più forti giocatori di football americano in Italia, dopo anni di carriera sportiva, decise di lasciare la sua Parma per dedicare un periodo della sua esistenza al volontariato in Africa. Un grave incidente sulle strade della Tanzania, fece risvegliare Norberto, dopo due mesi di coma, in un letto d'ospedale italiano, con le gambe paralizzate. Norberto, però, non si è mai arreso e dopo mesi di preparazione ed allenamento ha realizzato un sogno che oggi ci racconta...
Torna su