Menu
VenFeb23
Durante il nostro viaggio in Spagna in bici abbiamo avuto il piacere di pedalare numerose strade secondarie, altrettanti cammini e alcune vias Verdes, l’equivalente spagnolo delle nostre ‘vecchie ferrovie’. La prima da noi affrontata è stata la via Verde Sierra de Alcaraz, tra Albacete ed il bel borgo di Alcaraz.
MerFeb21
Torna la divisa da bici lifeintravel dopo un anno di pausa... e visto che amiamo la tradizione quest'anno riproponiamo, un po' rivisitata, la grafica dei primi anni, allegra, vivace, spensierata... come piace a noi. Scopri come averla e ordinala subito... c'è tempo fino a metà marzo!!!
LunFeb19
Alcuni la odiano, altri se ne innamorano perdutamente, altri  vi perdono la ragione... la ruta de las Joyas, conosciuta come strada delle lagune in Bolivia, è una delle più terribili e magnifiche sterrate mai percorse in bicicletta nella mia vita. In un'area desolata  della nazione sudamericana, questa lunga carretera sterrata corre tra lagune, voli di fenicotteri rosa e opere artistiche di roccia, create da Madre Natura per ammaliare i  cicloviaggiatori.  Se deciderai di affrontare questa strada ci saranno istanti nei quali maledirai te stesso e la tua intraprendenza, inveirai contro la sabbia e urlerai contro il cielo... ma alla fine scoprirai di aver vissuto una delle più indimenticabili esperienze della tua vita.
MerFeb14
Ogni anno è bello rivedere i vecchi amici, conoscerne di nuovi, pedalare senza pensieri per un lungo fine settimana di relax a due ruote ed è per questo che abbiamo deciso, anche per colmare il forfait dell'anno scorso, che un solo ritrovo non bastava più... i bike days lifeintravel 2018, giunti alla loro 4° edizione,  raddoppiano con due fine settimana da vivere in bicicletta insieme.
Quest'anno abbiamo deciso di pedalare non lontano da casa: il primo weekend si terrà sulle montagne che spesso fanno da scenario alle nostre uscite fuoristrada, sulle vette del parco naturale dell'Adamello che spiccano in tutta la loro austerità sopra la Valle Camonica, il secondo evento invece sarà  dedicato all'enogastronomia e all'esplorazione lenta del territorio del Lago di Iseo e della Franciacorta. Scopri i dettagli di seguito e... ISCRIVITI!!!
MarFeb13

Mappa e diario
Se vuoi vedere il percorso completo del nostro viaggio in bici in Thailandia consulta la mappa mentre per avere maggiori dettagli puoi leggere il diario di viaggio dei nostri dieci mesi in bici nel sud est asiatico.

Visitare la Thailandia in bicicletta è una esperienza meravigliosa e variegata, diversa ad ogni angolo: dai parchi nazionali abitati da migliaia di animali, si pedala nella pianura centrale per poi lambire il confine con la Birmania e il Laos tra le montagne. I suoni della foresta o quelli del mare più a sud accompagnano il cicloviaggiatore alla scoperta dei contrasti e delle numerose richezze di questa nazione così suggestiva. 
GioFeb08

La Spagna è una delle nazioni più visitate della Terra per tanti motivi: sarà per gli splendidi siti culturali e storici presenti sul territorio, sarà per l'ottima cucina e i prodotti di qualità, sarà per le lunghe coste con il clima mite e le isole visitabili tutto l'anno e sarà anche un pochino per gli itinerari ciclabili di lunga percorrenza come il Cammino di Santiago, divenuti ormai famosi in tutto il mondo...

Anche noi quest'anno, dopo tanti vagabondaggi a pedali lontani da casa, abbiamo ceduto al fascino irresistibile di questa terra così variegata da piacere a tutti:  abbiamo così deciso di visitare la Spagna in bicicletta accompagnati dalla mitica Nala, la nostra cucciolotta esploratrice.

MerFeb07
La nostra è stata una visita lampo, organizzata aggiungendo una giornata alle pedalate in Bretagna, ma col senno di poi ci sarebbe stato spazio per un altro paio di giri in città. Diciamo che scoprire  Nantes in bicicletta è stato un po' come con quegli innamoramenti estivi che durano il tempo di un bacio ma che si ricordano per tutta la vita. Non siamo mai stati ciclisti urbani ne mai organizzeremo un viaggio esclusivamente per visitare una città in bici ma se dovessimo scegliere di concederci una sosta cittadina durante i nostri viaggi, la vorremmo proprio così, come abbiamo trascorso la giornata a Nantes!
LunFeb05
Sveglia molto presto come sempre, do uno sguardo fuori. Il cielo non è proprio bellissimo, potrebbe anche piovere.
Scendo dalla camera qualche minuto prima per preparare la bici, molto gentilmente i proprietari hanno anticipato alle sette e trenta la colazione, per consentirmi di ripartire il più presto possibile.
LunFeb05
Esiste un luogo in Marocco, nel deserto del M'hamid a pochi chilometri dall'Algeria, in cui un uomo visionario e folle abbastanza da riuscire a immaginare qualcosa di completamente nuovo, ogni giorno lavora alla costruzione di un sogno: dare vita al deserto, ovvero fare del deserto una fonte di vita, attraverso una fattoria in cui coltiva frutta e verdure all'ombra di una manciata di palme - con immensa fatica dati i pochi mezzi a disposizione e le condizioni estreme di ambiente e temperatura.
VenFeb02
Cosa succede quando un giornalista trova una vecchia bicicletta in uno scantinato e decide di trasformarla in un simbolo, in un mezzo che ispiri l'uomo a realizzare con le  gambe i propri sogni?
Dario La Rosa, in arte Pablo Dilet, ci racconta la vera storia della bicicletta Libertà...
GioFeb01
Il lago di Lucerna è centrale nella geografia ed anche nella storia della nazione elvetica in quanto la fondazione della Svizzera viene fatta risalire al 1º agosto 1291 con la firma del Patto Confederale, siglato nei pressi di Grütli, modesta località che attraverseremo. Oggi infatti come ultimo giorno di bici in Svizzera costeggeremo il lago dalle sette braccia e lo solcheremo con un battello.
MarGen30
La prima volta che sono montata in mountain bike su per i colli Euganei, qualche tempo fa, ho pensato: la salita in bici è davvero troppa fatica, mi porta al limite, ben oltre il mio limite. Neanche mi piaceva all'inizio. Poi questa cosa della fatica e del limite, il cercare di superarlo, ha cominciato ad affascinarmi. Ed eccomi qui...
MarGen30
Siamo entrati mentalmente nel Megatour due giorni prima con gli ultimi controlli alle bici e un check di tutto quello che ci sarebbe servito durante i 10 giorni lungo tutta l'Italia. Non eravamo sicuri di arrivare fino in fondo. Il giorno prima della partenza ci siamo svegliati all'alba per prendere il primo di quattro treni che ci avebbero portati ad Aosta. Ci siamo chiusi la porta di casa alle spalle sapendo che in ogni modo ci saremmo rientrati non prima di 12-15 giorni, che da quel momento in avanti tutto quello di cui avremmo avuto bisogno sarebbe stato sulla bici e che ogni cosa presa di troppo ce la saremmo dovuta portare dietro per almeno 1700km, tutti fatti sulle nostre gambe.
Per fortuna avevamo ripassato per un intero giorno la nostra attrezzatura... nonostante questo mi sono scordato a casa un portafortuna preparato appositamente, una palla da tennis con una faccia, una palla Wilson.
DomGen28
Il bikepacking in Italia, negli ultimi anni, si sta diffondendo a macchia d'olio conquistando nuovi adepti in tutte le regioni e di tutte le età. Se il più classico modo di viaggiare in bicicletta, il cicloturismo, ha uno storico invidiabile, il bikepacking ha visto la progressiva nascita di un cospicuo calendario di eventi affini, denominati unsupported. Queste avventure a due ruote senza alcun supporto organizzativo sono dei tracciati di diversa difficoltà da pedalare in totale indipendenza...
VenGen26
Utrecht, Olanda.
Più di 120000 abitanti su 345000 si spostano in bicicletta ogni giorno: chi per andare al lavoro, chi per andare a scuola, chi per puro divertimento. Come gran parte delle città olandesi anche Utrecht è un agglomerato bike friendly dove tutto è stato costruito a misura d'uomo e due ruote.
In questo centro dei Paesi Bassi che abbiamo avuto l'occasione di visitare in bicicletta, qualche mese fa è stato aperto il più grande parcheggio per bici del mondo...
GioGen25
Se ieri nel Mendrisiotto qualche piccolo strappo (intendo salitella) ce lo siamo concessi, oggi il percorso in linea della pista ciclabile del Ticino prevede unicamente pianura. Dopo un’abbondante colazione partiamo dalla vivace Locarno; qualche foto di rito presso la dolce costa del lago di Lugano e via.
MerGen24
Ogni itinerario ciclabile ha un inizio e, purtroppo, una fine. Dopo dieci giorni di viaggio in bici lungo la Via Silente, percorso che ci ha portato a scoprire gli angoli più remoti e inaspettati del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, le nostre teste sono avvolte da una miriade di pensieri, da un gomitolo di sensazioni ed emozioni e dalla consapevolezza che l'11° sarà l'ultima tappa della nostra avventura in Campania.
MarGen23
Si sa, noi italiani siamo bravissimi a lamentarci di noi stessi, ad abbatterci, a criticarci l'un l'altro... ma nelle difficoltà torniamo ad essere un popolo ed una nazione, uniti e solidali. L'ultimo catastrofico terremoto che ha colpito il centro italia lasciando quasi 300 vittime sul campo tra Accumoli ed Amatrice, ha innescato nuovamente questa positiva catena di solidarietà ed anche i cicloviaggiatori, che della fatica e della condivisione reciproca fanno uno stile di vita, hanno voluto contribuire. Per questo si è pensato all'Amatrice Social Trail, un viaggio in bici da Alessandria alla cittadina laziale per raccogliere fondi e contribuire alla ricostruzione della sede AVIS.
LunGen22
L'acquisto di una bici da cicloturismo è sempre un passo impegnativo da affrontare, soprattutto perché di solito si viaggia soltanto una o due volte l'anno ed affrontare una spesa, anche impegnativa, per un oggetto che resta per la maggior parte del tempo in cantina, non è facile. Per fortuna negli ultimi anni il concetto di viaggio in bici è cambiato e con esso sono evolute anche le biciclette, diventando prodotti di utilizzo quotidiano. Questo ci permette di fare una scelta più ponderata e magari dedicare un budget leggermente più alto per un mezzo che è diventato polifunzionale. Ho deciso di fare una breve (e sicuramente non esaustiva) ricerca, cercando di capire quali siano le bici da viaggio più popolari e quelle che vengono utilizzate con più soddisfazione dai cicloviaggiatori. Di seguito vi consiglio quindi i migliori dieci modelli di bici da viaggio del 2018.
VenGen19
Svegliarsi al mare è tutta un'altra cosa: quell'odore pungente che prima ti pizzica il naso e poi ti riempie i polmoni, quell'aroma di salsedine e onde spumeggianti, quel profumo di acqua salata che non dimentichi più. Dopo una settimana immersi tra i boschi dell'Appennino, rivedere il mare da un punto di vista privilegiato, il punto di vista di un comodo sellino e diventare parte dell'ambiente marino è un'emozione forte. La decima tappa della nostra Via Silente in bici inizia proprio con queste sensazioni mentre torniamo sui nostri passi in direzione del centro di Policastro e di una scuola dove ci stanno aspettando...
Pagina 1 di 37
Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi
news, consigli e itinerari per organizzare
il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati