Consigli, comparative e recensioni per i vostri acquisti di cicloturismo: bici, accessori e tanto altro

Ci siamo... anzi, ci risiamo! 
Tra poco sarà nuovamente la nostra ora e come sempre prima di imballare la bici e riempire le borse c'è un lasso di tempo in cui pensiamo a tutto ciò che si deve fare prima di partire per un viaggio in bici. I passi da seguire sembrano sempre essere troppi e a volte crediamo di esserne sopraffatti. Dopotutto però l'unica cosa che va fatta davvero è un gran bel respiro con cui rilassarsi e concentrarsi su quello che è realmente necessario.
 
 
La nostra guida alle piste ciclabili del Trentino, libro edito Ediciclo. Questa pubblicazione, la seconda con la casa editrice di Portogruaro dopo il primo libro Cicloturismo per tutti, come organizzare una vacanza in bicicletta e prima della guida alle piste ciclabili dell'Alto Adige, è dedicata ad una delle province più green d'Italia, un territorio che da anni promuove percorsi ciclabili e cicloturismo nelle proprie vallate. Il Trentino è uno dei luoghi più turistici della nostra penisola grazie ad una particolare attenzione all'ospitalità e ai servizi dedicati a chi sceglie di visitare Trento e le Dolomiti ed è, soprattutto, la provincia in cui sono nato e cresciuto e dove ho imparato ad amare il cicloturismo e la bicicletta!
 
 
Per chi ha problemi alla vista, dover indossare gli occhiali durante i propri viaggi in bicicletta può risultare scomodo o inadatto. Fino a qualche anno fa non esistevano alternative e quindi ci si adeguava, mentre oggi è possibile avere maggior libertà e pulizia utilizzando le lenti a contatto, anche nei viaggi in bici.
Di seguito vediamo i vantaggi e le accortezze da adottare nell'utilizzo delle lenti a contatto in viaggio e quando si pratica cicloturismo.
Due mesi di viaggio sulle Ande non sono bastati a fermare gli pneumatici da viaggio Schwalbe Tour Plus Active anche se, una volta a casa, il consumo del battistrada è risultato evidente. Dall'asfalto ai terreni più accidentati adatti più ad un mountain biker che a un cicloviaggiatore con la bici da viaggio, gli pneumatici Schwalbe hanno tenuto alto il nome dell'azienda per oltre 3000 km riportando una sola foratura al posteriore.
Qual è la caratteristica estetica che ti fa riconoscere subito una BdC (bici da corsa) rispetto una qualsiasi altra bici?
Penso che anche il più profano risponda il manubrio, non per la conoscenza del componente in se ma, più che altro per quella strana forma che ha… quella strana piega che lo differenzia dagli altri.
Ebbene, oggi parleremo del… MANUBRIO, uno dei componenti la cui funzione è data per scontata ma che dietro nasconde innumerevoli studi di BIOMECCANICA.
Molti, andando in un negozio di bici o vedendole sfrecciare per le strade, avvicinandosi alle bici da corsa hanno subito pensato : "Guarda che belle!". Poi le provano è si accorgono subito della leggerezza.
Il loro segreto sta nei materiali usati per costruirle, nella tecnologia e nello sviluppo che si ha avuto negli ultimi anni... ed allora vediamo qual è stata l'evoluzione dei materiali usati per realizzare i telai delle bici.
Quante volte ti sei chiesto: ma quando devo cambiare i copertoni della mia bici? Che gomme mi conviene montare per affrontare la stagione in arrivo? E guardando la vasta scelta a disposizione in un negozio... waauuu ma io cosa posso mettere? ecco oggi daremo una risposta alle tue domande...
Dopo oltre due anni di utilizzo posso affermare che le Mavic Crossride Elite sono delle ottime scarpe MTB per uso escursionistico ed all-mountain come quello che noi pratichiamo. Inoltre sono sufficientemente comode da poter essere utilizzate in viaggio: noi le abbiamo utilizzate in Italia, Marocco e nel recente viaggio sulle Ande. Di seguito vi propongo dunque la mia recensione delle scarpe Mavic Crossride Elite.
Con questo articolo cerchiamo di colmare una lacuna che stona molto su un sito che parla di cicloturismo! Finora non avevo trovato il “coraggio” per trattare quest'argomento, soprattutto perché sono conscio della delicatezza e della soggettività dello stesso. La domanda però è tra le più frequenti tra i cicloviaggiatori e di seguito cercherò di darle risposta: come scegliere la bici da viaggio giusta?
Nel recente viaggio in bici sulle Ande abbiamo portato con noi due borse da manubrio per cicloturismo realizzate in Germania. Le borse da bici, di un'azienda sconosciuta o quasi in Italia, sono le Fox Line. Dopo due mesi di utilizzo intenso di seguito vi proponiamo una nostra recensione.
Personalmente preferiamo di gran lunga pedalare piuttosto che guidare ma vivendo in mezzo ai monti, non sempre questo risulta così facile. Credo che questo capiti a molti cicloturisti o cicloamatori che preferiscono fare mezz'ora d'auto per raggiungere un luogo fuori dal traffico e poi pedalare su strade secondarie o in mezzo alla natura più selvaggia piuttosto che percorrere in bici arterie viarie trafficate e pericolose. Per trasportare la bici spesso quindi ci si affida ad un portabici per auto.
Ma come si sceglie il modello giusto?
Il nostro primo libro pubblicato con Ediciclo, la casa editrice di Portogruaro, punto di riferimento degli amanti del cicloturismo e dei viaggi in bicicletta. Per anni abbiamo letto i loro libri, sognato viaggi in terre lontane e vicine sulle loro pagine ed ora è quindi un onore vedere pubblicato un nostro lavoro proprio con quella casa editrice. Il manuale "Cicloturismo per tutti - Come organizzare una vacanza in bicicletta". L'obiettivo di questa guida è lo stesso che ci spinge ogni giorno a curare questo sito web: diffondere la cultura e l'amore per questa splendida pratica che ci ha conquistato e ci trascina in sella alla scoperta del mondo e dimostrare che davvero TUTTI possono fare cicloturismo!
Spesso, soprattutto durante la stagione estiva, si sente parlare di integratori sportivi e del loro utilizzo durante una giornata di attività sportiva come può essere quella dedicata ad un'uscita in mountain bike o bici da corsa. Premesso che per i bikers, e in generale tutti gli sportivi, è importante affiancare all'attività fisica una corretta idratazione oltre che alimentazione, qual è la reale funzione degli integratori sportivi? Quali sostanze contengono? Qual è il loro corretto utilizzo?
Le scarpe sono senza ombra di dubbio uno dei capi d'abbigliamento più maltrattati durante le uscite in MTB. Sole, pioggia, neve, rocce, fango, radici... le scarpe MTB proteggono i tuoi piedi da tutte le possibili situazioni pericolose che potrebbero capitare. Proprio perchè subiscono innumerevoli e svariate "sollecitazioni", devono essere scelte con cura. Prima di acquistarle dovrai fare un ragionamento e capire quali uscite in mountain bike hai intenzione di affrontare e quali tipi di scarpe sono adatte a quella pratica.
Di seguito trovi alcuni consigli e suggerimenti per orientarti nella scelta e capire come scegliere le scarpe MTB corrette.

Negli ultimi mesi ho parlato di due orologi sportivi che ho utilizzato recentemente, entrambi della nota linea PRO-TREK della casa giapponese Casio. Dopo aver maturato un po' di esperienza nell'utilizzo del Pro-Trek PRW-6000 1-ER e del Pro Trek PRW-3500 1-ER oggi vi propongo una personale comparativa tra i due modelli, per aiutare chi fosse interessato all'acquisto, nella scelta dell'uno o dell'altro.

Il deserto di Atacama nella regione di Antofagasta, in Chile, è una delle località più affascinanti della terra ed una meta sognata da tutti i cicloviaggiatori del mondo. I suoi vulcani, le lagune, i paesaggi sconfinati attirano viaggiatori e sognatori. Mi piace pensare che sia questo il motivo per cui il nuovo modello Casio PRO-TREK PRW-3500 1-ER è stato chiamato Cerro Lejia, un vulcano di 5595 m che svetta su queste distese incantevoli. Ho avuto l'occasione di provare in anteprima l'ultimo nato della serie Pro-Trek, orologi sportivi tra i più conosciuti. Di seguito trovi le caratteristiche ed una sintentica valutazione.

L'Osprey Raven 14 è uno zaino idrico per mountain bike, nato dalla macchina da cucire della ditta californiana ormai conosciuta in tutto il mondo. Questo modello, per caratteristiche e colore, si rivolge prettamente ad un pubblico femminile di bikers. L'Osprey Raven 14 mi è stato regalato un paio di mesi fa ed ho avuto modo di testarlo in uscite giornaliere fuoristrada, su neve e terreno sconnesso, su asfalto e terra battuta...

La sella da bicicletta è uno dei componenti più importanti per il tuo comfort sul mezzo. Se la sella non è adatta a te, difficilmente riuscirai a pedalare senza risentirne per lungo tempo. Ma quali fattori bisogna considerare per scegliere la sella giusta? Meglio larga, stretta, con scalanatura o super imbottita?

Uno tra gli accessori più utilizzati nei viaggi in bici, dopo le borse laterali, sono le borse da manubrio che garantiscono la comodità di avere a portata di mano alcuni oggetti di rapido e frequente utilizzo. Ma quali sono i parametri da valutare quando si sceglie una borsa da manubrio per cicloturismo? Vediamo a cosa si deve fare attenzione al momento dell'acquisto e come scegliere quella giusta.

La bicicletta è un mezzo di trasporto che sta lentamente conquistando anche il mondo femminile. Sempre più ragazze decidono di acquistare una bici da viaggio, da strada, da città o una MTB, per seguire i propri mariti o fidanzati in avventure faticose e fangose o, semplicemente, per iniziare a scoprire il mondo più lentamente, a ritmi più umani. Scegliere una bici da donna però non è così scontato e, per non commettere errori, è necessario valutare alcuni parametri importanti prima dell'acquisto. In questo articolo troverai delle linea guida per scegliere la tua bicicletta.

 

             

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!
 

Contenuti recenti

 
 
Torna su