Menu
SabApr17

State per partire? Fatelo a piedi!

La Natura, si sa, non guarda in faccia nessuno! Quindi se avete programmato un viaggio da mesi e mesi, studiato nei minimi particolari tappe, orari e visite... dimenticate tutto e munitevi di molta pazienza. A meno che il vostro itinerario escluda l'utilizzo di un qualsiasi mezzo di trasporto aereo.
Sì, perchè l'eruzione del vulcano islandese dal nome impronunciabile (Eyjafjallajokull) ha messo in ginocchio il traffico aereo dell'intero continente europeo e di conseguenza anche del resto del mondo.
La maggior parte degli scali europei è quindi bloccata e lo resterà per almeno altre 24 ore. Le ceneri sono giunte oggi anche in Italia e qui sono stati chiusi gli aeroporti del nord. L'ENAC ha comunicato l'interdizione al traffico aereo fino alle 20 di questa sera e già centinaia di voli sono stati cancellati: in europa 16000 su 22000 soltanto oggi!
Non resta che prenderla con un pò di filosofia, attendere che la polvere si disperda e il cielo torni ad essere limpido e percorribile oppure inforcare un paio di buone scarpe da ginnastica e iniziare a camminare. Potrebbe essere l'occasione giusta per migliorare un pò il nostro stile di vita!
Per coloro che si sobbarcheranno ore ed ore di treno o pullman consiglio un buon libro e una bottiglietta di acqua fresca mentre se avete programmato la partenza del viaggio della vostra vita proprio in questi giorni, lasciatevelo dire... siete proprio sfigati!
Vota questo articolo
(0 Voti)
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza Aggiorna

Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati