Vota questo articolo
(0 Voti)

Salewa Spice -2: recensione del sacco a pelo a mummia

Con questa recensione del sacco a pelo a mummia Salewa Spice -2, che ci ha accompagnato negli ultimi due anni di viaggio, voglio raccontarti le caratteristiche principali e il motivo per cui reputo che questo sacco a pelo sia stato una buona scelta per fare cicloturismo. Testato in oltre 200 notti di campeggio e utilizzato in ostelli e rifugi alpini, il Salewa Spice -2 si è rivelato un buon compagno di viaggio anche durante le stagioni più ostili della nostra avventura...

Valutazione

  • Generale:
  • Costo:
  • Comodità:
  • Ingombro:
  • Peso:
  • Tessuto:
  • Temperatura:
  • Rifiniture:
Tipo di test:
+200 notti in tenda su qualsiasi tipo di terreno e a temperature comprese tra i 30°C e i -13°C.
Durata del test: 15000 km e oltre 200 notti di utilizzo

Il sacco a pelo è uno degli accessori che considero come fondamentali per viaggiare in bici e e poter trarre la massima libertà da questa modalità di spostamento. Con un sacco a pelo in abbinamento a materassino e tenda, un cicloviaggiatore può decidere di fermarsi dove preferisce per trascorrere la notte senza dipendere dalle strutture ricettive sul territorio. Nella stagione più calda il sacco a pelo può essere anche utilizzato indipendentemente dal montaggio di una tenda, magari per fare una siesta su un prato o in un rifugio improvvisato. Lo Spice -2 della Salewa non è un sacco a pelo estivo e le sue principali caratteristiche ci spiegheranno anche il perchè, mentre può essere utilizzato con grandi soddisfazioni durante le fresche primavere e gli umidi autunni oltre che all'inizio del periodo invernale.test sacco a pelo a mummia salewa

Salewa, da Monaco a Bolzano per l'outdoor

L'azienda Salewa nasce nel 1935 a Monaco da amici tappezzieri e sellai che scelgono il nome Salewa dalle iniziali delle parole Sattler ( sellaio), Leder (cuoio) e Waren (articoli). Fin dall'inizio l'azienda si specializza nella produzione di attrezzatura da alpinismo e outdoor espandendo negli anni il catalogo di prodotti. Nel 1990 nell'azienda avviene un'importante svolta: il bolzanino Heiner Oberrauch prende le redini dell'azienda spostando la sede principale in Alto Adige e portando il brand al vero successo con l'apertura di 6 filiali in Europa. Oggi Salewa è presente in 30 nazioni e distribuisce i propri prodotti per l'outdoor a 2500 negozi.sacco a pelo salewa

Il sacco a pelo Salewa Spice -2: caratteristiche

Per prima cosa vediamo le caratteristiche tecniche di questo sacco a pelo a mummia:
  • Sacco a pelo a mummia con imbottitura ecologica in fibre di poliestere riciclato (Esterno in 30D Mini Ripstop Nylon DWR C6 e interno in 20D Nylon Taffeta)
  • Impermeabile con ottima resistenza all'umidità
  • Possibilità di apertura totale a coperta
  • Presenza di una zip antincastro
  • Temperature indicate dall'azienda: massima 24°C; comfort 3°C; limite -2°C; estrema -14°C
  • Presenza di una tasca interna portavalori
  • Presenza del termocollare preformato
  • Cappuccio sagomato
  • Presenza del copricerniera
  • Coulisse di regolazione monomano
  • Possibilità di unire due sacchi a pelo Spice -2 (ma anche altri modelli Salewa) combinando un modello con la cerniera a destra a uno con la cerniera a sinistra
  • Peso 1080 grammi circa
  • Dimensioni del sacco a pelo aperto 210x74x53 cm
  • Dimensioni nel sacchetto di compressione 19 x 40 cm

sacco a pelo salewa spice 2

Recensione sacco a pelo Salewa Spice -2 

Durante i 12.000 km del NoPlansJourney e, ancora prima, in occasione del viaggio in bici in Spagna attraverso le regioni della Castilla y La Mancha e dell'Andalusia, ho avuto modo di utilizzare e apprezzare il sacco a pelo a mummia della Salewa in tutte le sue caratteristiche distintive. Morbido al tatto e con rifiniture e cuciture ben realizzate, questo prodotto si presenta bene anche esteticamente. La versione scelta vanta una combinazione di tre colorazioni che contraddistinguono le varie aree del sacco a pelo: verde acido all'interno, verde intenso nelle rifiniture del cappuccio e nella parte centrale superiore e infine grigio scuro nelle parti inferiori che solitamente appoggiano sul terreno o sul materassino.

Da singolo a matrimoniale in due minuti

Nelle notti più fredde del nostro viaggio, alcune delle quali trascorse in tenda lungo il fiume o nella neve, lo Spice -2 si è trasformato in un morbido e confortevole alleato per sconfiggere le basse temperature stagionali. La caratteristica che ho apprezzato di più di questa dotazione è stata la possibilità di unirsi al gemello, divenendo un sacco a pelo matrimoniale. La presenza di due diverse zip a lato del saccoletto - una scende dal cappuccio fino circa all'altezza delle caviglie, mentre la seconda consente di aprire la parte dalla caviglia alla pianta dei piedi - permette di unire due sacchi a pelo che abbiano la cerniera cucita sui lati opposti (una a destra e una a sinistra) o aprire il sacco a pelo a coperta. Nella maggioranza delle notti trascorse in tenda io e Leo abbiamo unito i nostri sacchi a pelo in un unico matrimoniale riuscendo a conservare una buona temperatura interna fino al risveglio; nelle serate più calde invece abbiamo utilizzato il saccoletto solo per sdraiarci comodamente sul materassino, trascorrendo la nottata all'esterno dell'involucro fino alle ore più fresche, al mattino presto.cerniera laterale sacco a pelo
Per unire i due sacchi a pelo è necessario aprire solamente la cerniera superiore, quella che parte dal cappuccio. Le due parti della cerniera combaceranno alla perfezione con quelle del sacco a pelo gemello e potranno essere richiuse insieme con estrema facilità. L'unico particolare al quale si deve porre attenzione è quello di non far incastrare il tessuto del sacco a pelo nella zip mentre viene aperta o richiusa perchè potrebbe strapparsi anche se la presenza della chiusura antincastro aiuta ad evitare problemi.
Il sacco a pelo Salewa Spice -2 è in teoria abbinabile a tutti i sacchi a peli di produzione Salewa degli ultimi tre anni.le due cerniere

I vantaggi e svantaggi del sacco a pelo matrimoniale

L'unione di due sacchi a pelo a mummia porta alcuni vantaggi non trascurabili, soprattutto durante la stagione più fresca, ma anche alcuni svantaggi.

  • la vicinanza di due corpi genera calore. Nonostante il sacco a pelo, seppur lentamente, tenda a disperdere il calore corporeo, dormire accanto a un'altra persona mantiene una temperatura ottimale molto più lungo.
  • la parte terminale del sacco a pelo, quella compresa tra caviglia e piede, la stessa che rimane chiusa da una cerniera indipendente rispetto a quella unita al sacco gemello, permette di avere un proprio personale spazio per i piedi diviso da quello dell'altro occupante del sacco.
  • Anche la testa, così come i piedi, mantiene uno spazio esclusivo che può essere regolato attraverso un elastico
  • Durante la notte capita spesso di dover cambiare posizione e in un sacco a pelo divenuto matrimoniale ogni movimento coinvolgerà anche la seconda persona quindi, se ti muovi spesso e non vuoi svegliare il tuo compagno/a, forse dovresti rinunciare alla possibilità di un sacco a pelo matrimoniale cercando altre alternative alle notti più fredde.

Perchè un sacco a pelo a mummia

Chi è abituato a viaggiare solamente nel periodo estivo troverà superfluo acquistare un sacco a pelo a mummia, mentre prediligerà un classico sacco rettangolare, più adatto alle tiepide notti d'estate (sempre che non si dorma all'addiaccio a 2000 m!). Durante gli altri periodi dell'anno però un sacco a pelo a mummia potrebbe farti dormire con maggiore comfort grazie alla presenza di un caldo cappuccio che ospiterà la testa e il collo, proteggendoti dagli spifferi d'aria. L'involucro di un sacco a pelo a mummia avvolge l'intero corpo, testa compresa, forse limitando un po' i movimenti rispetto a un classico sacco rettangolare ma lasciando meno aria interna al sacco da scaldare e quindi garantendo sonni più tranquilli anche nelle nottate più fredde.cappuccio regolabile

Dimensioni e sacco a pelo arrotolato

Il sacco a pelo Salewa Spice -2 è adatto a persone alte fino a 185 cm. Le dimensioni del sacco a pelo aperto sono 210x74x53 cm mentre da chiuso raggiunge i 19x40 cm anche se tendendo bene le cinghie di compressione si può scendere leggermente sotto queste misure. Al risveglio in tenda, dopo una veloce prima colazione (solitamente ne facevamo almeno due!) Leo si occupava di caricare le bici all'esterno, mentre io ripiegavo sacchi a pelo e materassini all'interno.

Per sistemare i Salewa nella propria sacca di contenimento prima di tutto era necessario dividere le due dotazioni separando le zip e richiudendo le due metà della singola cerniera del sacco a pelo. Prima di questa operazione però ho sempre cercato di assicurarmi di togliere eventuali briciole dall'interno del nostro giacilio. Il motivo? Le briciole sono fastidiosissime... non trovi?!?

Una volta richiusa la cerniera è necessario ripiegare longitudinalmente a metà il sacco a pelo invernale e poi iniziare ad arrotolare comprimendo al meglio il tessuto ed avendo cura di far uscire quanta più aria possibile. Una volta terminata questa operazione il sacco a pelo deve essere riposto nella borsa di contenimento che, grazie alla presenza di cinghie di compressione regolabili, può essere ulteriormente ridotto di dimensione.sacco contenitore salewa

Quando usare il sacco a pelo Salewa Spice -2

Premettendo che il sacco a pelo non è l'unica parte dell'equipaggiamento a condizionare la temperatura corporea - infatti dobbiamo tener conto anche della tipologia di tenda, del materassino e dei vestiti che si indossano - in base alla nostra esperienza posso dirti che il Salewa Spice -2 è ideale per un viaggio in bici durante la stagione primaverile e quella autunnale, ma anche durante gli inverni miti di alcune parti del globo o gli ultimi mesi dell'anno nell'emisfero boreale, quando le temperature minime sfiorano lo zero. tenda al lago

Abbiamo dormito in riva a torrenti ghiacciati, in quota con neve, in prati poco riparati, in boschi silenziosi... con temperature che hanno sfiorato i -13°C e non è andata sempre bene.

La temperatura di comfort (riferita a una donna standard che riesce a trascorrere una notte intera di sonno in posizione rilassata) indicata dal produttore di questo sacco a pelo è 3° C, ma posso affermare con certezza che in modalità sacco a pelo matrimoniale, indossando tre strati di vestiti tecnici e riposando in una tenda 4 stagioni con doppio strato, si può riuscire a dormire serenamente anche con una temperatura di circa -7° o -9°C. La percezione della temperatura poi è un fattore personale: c'è chi infatti è più freddoloso o caloroso, ma diciamo che con le giuste accortezze questo sacco può essere un buon compagno anche durante nottate più fredde di quelle indicate sul sacco di compressione, ma senza esagerare.

Durante alcune notti del nostro viaggio la temperatura esterna è scesa bruscamente sotto lo zero sfiorando i -13°C e il tasso di umidità elevato non ha aiutato la nostra percezione: questa situazione estrema ha messo a dura prova il nostro materiale che, portato al limite, non ha retto in maniera ottimale, obbligandoci a trascorrere una notte davvero gelida, dormendo qualche ora a sprazzi. Questa è stata ovviamente una situazione d'eccezione, un caso isolato in un lasso di tempo lunghissimo durante il quale il sacco a pelo a svolto la sua funzione in maniera impeccabile.antistrappo

Volume, peso e ingombro

Lo Spice -2 pesa 1080 g, quindi non può di certo definirsi un sacco a pelo ultraleggero, ma neppure eccessivamente pesante visto che l'imbottitura è idonea a essere utilizzata nelle mezze stagioni e negli inverni più miti.

Nelle classiche borse da cicloturismo o nella sacca posteriore trasversale, il sacco a pelo richiuso nell'apposito sacco di compressione, può essere abbinato al materassino o alla tenda, mentre viaggiando in modalità bikepacking può essere trasportato nella borsa manubrio o in una gorilla cage. Se sei un minimalista del viaggio in bici e pesi ogni minimo componente del tuo bagaglio per non superare una determinata soglia di peso, allora forse questo accessorio non fa per te. Se invece ami viaggiare comodo, non sei un pignolo del peso e stai cercando un prodotto adatto anche a giornate più fresche il Salewa Spice -2 fa al caso tuo.chiusura cerniera laterale

Impermeabilità, imbottitura green e la tasca segreta

Il sacco a pelo a mummia Salewa ha un'altra caratteristica interessante ed è quella dell'impermeabilità. Non avendo mai dormito a diretto contatto con la terra, ma sempre in una struttura o nella nostra tenda Vango che è particolarmente adatta alle stagioni più fresche, ho voluto testare questa peculiarità nel bagno di casa riempendo l'involucro esterno di acqua. Il risultato? È stato quello sperato: l'acqua si è fermata sulla superficie del sacco a pelo e l'interno è rimasto completamente asciutto. Dopo questo piccolo test casalingo che ha dimostrato, almeno nel breve periodo, l'impermeabilità del prodotto è d'obbligo parlare di altre due caratteristiche: la presenza di una tasca interna dove conservare al sicuro oggetti di valore o qualcosa che vorremmo trovare immediatamente una volta svegliati o in caso di emergenza come, per esempio, le chiavi del lucchetto e l'imbottitura ecologica in fibre di poliestere riciclato. La tasca, una volta entrati nel sacco al pelo, si trova all'altezza del torace e dispone di una piccola cerniera verticale per la chiusura quindi  si trova nella posizione ottimale per essere sfruttata senza dare nell'occhio L'imbottitura del sacco a pelo è invece fatta di fibre di poliestere riciclato, una delle fibre più sostenibili in assoluto.tasca interna sacco a pelo a mummia

Costo

Il sacco a pelo Spice -2 della Salewa è venduto in due colorazioni (rossa e verde) e con la cerniera a destra o a sinistra per poter combinare le due dotazioni in un'unica matrimoniale. Il costo di listino è di 150€ a sacco a pelo ma su amazon puoi trovare lo Spice -2 scontato a un prezzo tra gli 85 e i 102€. Ovviamente il sacco a pelo può essere acquistato anche per utilizzo singolo ed è valido anche in questa veste. Noi abbiamo preso questo prodotto tre anni fa e dopo circa 200 utilizzi in diverse condizioni di comodità e metereologiche sembra ancora nuovo.in bici nella murgia pugliese

Conclusioni

Dopo aver analizzato, bene o male, tutte le qualità di questo sacco a pelo a mummia, dopo averne testato l'impermeabilità e aver trascorso al suo interno oltre 200 notti negli ultimi due anni, posso dire con certezza di aver fatto un ottimo acquisto. L'ingombro e il peso, come anticipato, non sono forse il top per un viaggio ultraleggero in bikepacking (ma per acquistare materiale tecnico molto leggero serve anche un budget differente!), ma con le ottime caratteristiche, la facilità di chiusura e le piccole attenzioni avute dalla casa produttrice nel design del prodotto, oltre ovviamente al fatto di poter diventare un sacco a pelo matrimoniale, il Salewa Spice -2 è assolutamente approvato!salewa orizzontale

L'unica cosa che raccomando è di far attenzione, durante la fase di acquisto, alla posizione della cerniera: se hai intenzione di acquistarlo in coppia con un amico o il tuo compagno/a per renderlo matrimoniale assicurati di comprare un primo modello con cerniera a destra e un secondo con cerniera a sinistra.

Ora è il tuo turno: che sacco a pelo utilizzi nei tuoi viaggi in bici? Hai mai provato il Salewa Spice -2? Facci sapere nei commenti!

Vantaggi:

  • Temperatura
  • Comfort
  • Materiale green
  • Dettagli curati

Svantaggi:

  • Peso
  • Ingombro

Scrivi qui quel che pensi...
Cancella
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Sacco a Pelo Spice -2 lifeintravel.it
Veronica

Correva l'anno 1983: anch'io vidi per la prima volta la luce del sole estivo e sorrisi. 
Da sempre col pallino per l'avventura (nessun albero poteva resistermi!) ho avuto la fortuna di girare l'Europa e l'Italia con i miei genitori e poi, per la maturità, mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare, senza gravi conseguenze, su una strada slovacca).
Ho vissuto 6 anni in Trentino lavorando in tanti luoghi diversi, scoprendo la bellezza della Natura, delle sue montagne e, devo ammetterlo, della MTB! Al momento che ritenevo giusto, ho mollato il lavoro senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho viaggiato per cinque mesi in solitaria. Nel 2007 ho provato per la prima volta l'esperienza di un'avventura a due ruote e, da quel momento, non ne ho potuto più fare a meno... così, dopo alcune brevi esperienze in Europa, nel 2010 sono partita con Leo per un lungo viaggio in bicicletta nel Sud Est asiatico, la nostra prima vera grande avventura insieme! Da 3 anni scorrazziamo in MTB sui sentieri del Lago di Iseo, ma la prossima partenza per il #noplansjourney è alle porte...:) 
 Su lifeintravel.it trovi tutti i nostri grandi viaggi insieme (e non)!
Carpediem e buone pedalate!

L'ora di Mondo

ora di mondo simona in patagoniaDal Cilento al Cile, dalla Via Silente ai silenzi patagonici... un viaggio in bici verso la Fin del Mundo

Viaggia con Simona

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 12.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!

             

Contenuti recenti

Torna su