Menu
VenNov21

Ritorno in Angola: viaggio in bici alla ricerca della pace

Tornare nei luoghi che si sono conosciuti solo durante la guerra non è facile, ma se il ricordo delle atrocità commesse e subite non può essere dimenticato, sicuramente è un atto di coraggio decidere di viaggiare in bicicletta nello stesso paese dopo 25 anni...
1500 km di viaggio in bicicletta da Cuito Cuanavale in Angola a Tsumeb in Namibia: questa è stata l'avventura vissuta da Paul Morris, 45 anni, sudafricano. A 20 anni il giovane Paul, allora soldato inesperto dell'esercito sudafricano, combattè proprio in Angola in uno dei numerosi conflitti che dilaniarono il paese. Da quel momento il giovane non ritornò più nel paese dell'Africa centrale.
Il trauma della guerra è sempre molto forte, ma trovare la forza per tornare nei luoghi dove si è vissuta un'esperienza così profonda in tempo di pace può essere terapeutico e Paul lo sapeva... così, dopo 25 anni, si è convinto ad intraprendere la grande avventura.
Nei 1500 km di viaggio in completa autonomia sulle strade dell'Angola e della Namibia, dormendo in villaggi sperduti o dove capitava, ha incontrato tante persone, ha condiviso pensieri e paure, ha pianto e riso ritrovando quella parte di sé stesso che si era smarrita anni fa.
Dal viaggio in bici di Paul è nato un libro intitolato "Back to Angola", disponibile in inglese.
La bici come mezzo lento e meditativo, come veicolo di crescita, come mezzo di trasporto, anche in questa storia è stata la terapia ideale per superare brutte esperienze, per tornare a rinascere, per non dimenticare ma per superare ciò che ha profondamente turbato Paul, per fare in modo che lo spirito e la mente possano andare avanti...
Se volete saperne di più sul viaggio in bicicletta in Angola di Paul, potete curiosare sul suo blog in lingua inglese  http://www.angolajourney.blogspot.it/
 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Video

Viaggio in bici in Angola per il soldato Paul askanews
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...

Aggiungi commento

Codice di sicurezza Aggiorna

Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati