• English (UK)
Bike Jamming - Bici da viaggio

Vota questo articolo
(1 Vota)

Proteggi la tua vacanza dalla diarrea del viaggiatore

    diarrea viaggiatore
    La diarrea del viaggiatore, ribattezzata anche come "Vendetta di Montezuma" (il che la dice lunga sui disagi che può causare) è una condizione diffusissima che, ogni anno, colpisce circa il 20-35% dei viaggiatori internazionali. Questo malessere è associato ai "vacanzieri" perché colpisce chi si reca in zone tropicali tipicamente turistiche quali Africa, Oriente o America del Sud. Come tutelarsi dalla diarrea del viaggiatore e mettere al riparo le vacanze da questa problematica?

    Diarrea del viaggiatore: conoscerla per evitarla

     
    Non manca molto alle vacanze estive e se la meta sarà tropicale, meglio annotare qualche consiglio utile per tenere alla larga la diarrea del viaggiatore! Partiamo col dire che la dissenteria in viaggio è causata da batteri, parassiti e virus che si trasmettono attraverso l’acqua e gli alimenti contaminati. Colpisce direttamente l'apparato gastrointestinale e si manifesta con più episodi diarroici al giorno (per più giorni) associati, in molti casi, ad altri sintomi tra cui malessere generale, spossatezza, aumento della frequenza cardiaca, nausea, vomito, febbre, dolori addominali e disidratazione.
     

    Consigli pratici "salva vacanza" contro la diarrea del viaggiatore

     
    Contro la diarrea del viaggiatore non esiste alcun vaccino, tuttavia possono essere messi in pratica alcuni semplici accorgimenti a tutela della salute e delle vacanze. Per prima cosa, è sempre opportuna l'assunzione di fermenti lattici, volti a rinforzare la flora batterica intestinale, sia prima che durante il viaggio.
    Altro aspetto importante è quello relativo all'igiene, sia personale che alimentare. A tal proposito meglio evitare cibi crudi, non confezionati, di dubbia provenienza o acquistati da venditori ambulanti, bere solo acqua e bibite imbottigliate e lavare sempre accuratamente le mani prima di consumare il pasto.
     

    E se questo non bastasse?

     
    Nonostante i più accurati accorgimenti, è possibile che la diarrea del viaggiatore colpisca comunque, in tal caso ciò che rende difficile il proseguimento di una buona vacanza è soprattutto il senso di nausea e vomito e la disidratazione (che comporta a sua volta spossamento e mancanza di forze). Per questo è molto importante correre subito ai ripari, somministrando abbondanti liquidi mescolati a zucchero e sale. In alcuni casi, poi, è necessario sopperire alla frequenza degli episodi diarroici e alla perdita di liquidi e sali minerali con trattamenti specifici anti diarrea che riducono la sintomatologia ed accelerano la guarigione. Nei casi persistenti, in cui la diarrea del viaggiatore diventa cronica e si riscontra sangue nelle feci, è bene recarsi alla clinica meglio attrezzata per un parere medico.
    Scrivi qui quel che pensi...
    Log in con ( Registrati ? )
    o pubblica come ospite
    Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
    • Questo commento non è pubblicato.
      Dany · 7 anni fa
      Io aimè ho sperimentato la dissenteria e in viaggio non è certo una bella cosa credetemi!!! Questi consigli sono utilissimi... li avessi messi in pratica avrei passato certamente delle vacanze migliori. Metterò in pratica per la prossima volta i dovuti accorgimenti
    Redazione

    Sulle pagine di lifeintravel.it ospitiamo di tanto in tanto racconti, guide e itinerari proposti dai nostri lettori. Se desideri anche tu scrivere un post relativo ad un viaggio in bici che hai fatto o ad un argomento coerente con quanto trovi su Life in Travel, non devi far altro che contattarci all'indirizzo email [email protected]

               

    Storie a pedali

    podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

    Ascolta il Podcast

    Salta in sella

    Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

    Abilita il javascript per inviare questo modulo

    Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
    Non ti invieremo mai spam!

    Contenuti recenti

    Dal Perù all'Argentina
    Bike the south - Sudafrica e Lesotho in bici
    Marocco in bici
    Transitalia - Italia in bici
    Albania in bici
    Scandibike - Norvegia in bici
    Asia in bici
    Iberiabike - Spagna in bici
    Noplansjourney - Europa in bici
    Torna su