fbpx

Unisciti alla LiT Family



Preparati per la tua prima gita in bicicletta in 7 passaggi

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Andare in bicicletta è un ottimo modo per esplorare il territorio e per mantenersi in forma. Si può cominciare con qualche breve gita nei dintorni della propria casa, ma chi lo desidera, può spingersi un po' oltre e pensare di organizzare una gita più lunga. Non bisogna però improvvisarsi ciclisti provetti: è importante dedicare un po' di tempo alla preparazione della gita, in modo da non avere sorprese e potersi godere al meglio l'avventura. Ecco, quindi, alcuni consigli su come organizzare tutto al meglio.

ritorno a occidente indice Georgia
È arrivato il volume 1 di Ritorno a Occidente, libro fotografico dedicato al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia, ai piedi delle alte vette del Caucaso. Puoi acquistarlo singolarmente, in bundle con il secondo volume o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!

1. Decidere gli obiettivi

Prima di mettersi a pedalare è importante stabilire quali sono i propri obiettivi. Quanti chilometri fare? Quanto tempo si ha a disposizione? Che tipo di terreno si vuole affrontare? Solo avendo ben chiare le risposte a queste domande è possibile organizzare la propria gita.

2. Pianificare il percorso

Non bisogna mai partire senza un'idea dettagliata della strada da seguire. È importante pianificare le tappe, il percorso, ed eventualmente anche individuare una via alternativa, nel caso si voglia fare un giro più corto o ci siano degli impedimenti sulla strada. Meglio prepararsi al peggio che ritrovarsi allo sbaraglio.giordania in bici mar morto

Per preparare il percorso ci si può affidare ad apposite app come Komoot e MapMyRide, pensate proprio per i ciclisti, che permettono di scegliere un percorso in base a difficoltà, presenza di salite, punti di interesse, etc. Se si utilizza una di queste app, è utile sfruttare anche una VPN online: le app, infatti, tracciano la posizione del ciclista, ed è meglio che questi dati di tracciamento non vengano diffusi su Internet liberamente. Con una VPN, si può crittografare il traffico e impedire così che qualcuno si impossessi di certe informazioni sensibili.

3. Controllare la bicicletta

Prima di partire è necessario assicurarsi che la bicicletta sia perfettamente funzionante. Se non si è esperti, meglio rivolgersi a un professionista e chiedere di effettuare un controllo generale del mezzo, menzionando il fatto che si ha intenzione di fare una lunga gita. Questo controllo andrebbe svolto con un buon anticipo, in modo tale da avere il tempo per eventuali riparazioni necessarie.

4. Preparare equipaggiamento e accessori

Per fare una gita non basta una buona bicicletta: è necessario pensare anche a tutto il resto dell'equipaggiamento. Innanzitutto, bisogna ricordare tutto ciò che è necessario per la propria sicurezza: caschetto, kit per la riparazione, kit di primo soccorso.attrezzi per ciclismo 01

Può essere una buona idea anche prendere nota, prima di partire, dei posti in cui si possono trovare negozi di biciclette, i quali potrebbero risultare utili in caso di problemi più seri che non si è in grado di risolvere da soli. In base alla durata della gita, poi, è necessario pensare anche al sostentamento: l'acqua non deve mai mancare, così come cibo, integratori, etc. Bisogna poi prepararsi anche a eventuali condizioni meteo avverse: basterà portare nello zaino qualche vestito più pesante e un'impermeabile.

5. Preparazione atletica

Il ciclismo è uno sport alla portata di tutti, ma questo non significa che lo si può affrontare senza un minimo di preparazione. Prima di lanciarsi in una lunga gita, quindi, è importante essere sicuri di poterselo permettere. Meglio quindi allenarsi per migliorare la propria resistenza e magari fare qualche gita più breve per vedere la propria reazione. La preparazione dipende molto anche dal tipo di gita che si vuole affrontare: un percorso di montagna, ad esempio, è sicuramente più impegnativo di un percorso in pianura. Per la prima gita è consigliabile evitare i percorsi eccessivamente difficili.

6. Tenere la salute sotto controllo

Una volta partiti, può essere una buona idea quella di tenere sempre sotto controllo la propria condizione di salute utilizzando un'apposita app. Ad esempio, è utile avere un cardiofrequenzimetro in grado di segnalare quando si supera una certa frequenza, indice che è tempo di fermarsi e fare una pausa. Inoltre, si può tenere traccia anche delle calorie bruciate e capire così quando e quanto mangiare.

7. Tenersi in contatto

Durante una gita in bicicletta, soprattutto se da soli, è molto importante tenersi in contatto con qualcuno. Sia per sentirsi meno soli e isolati, sia per questioni di sicurezza: se dovesse succedere qualcosa, il proprio contatto si allerterebbe non ricevendo aggiornamenti. Per tenersi in contatto con amici e parenti si può usare qualsiasi app di messaggistica, ma anche i social sono un ottimo modo per condividere la propria esperienza con gli altri. Pubblicare una foto o un aggiornamento di stato farà sicuramente piacere ai propri follower.ibiza in bici

Queste indicazioni sono da seguire ogni volta che ci si appresta ad affrontare una lunga gita in bicicletta, ma sono importanti soprattutto per la prima esperienza. Con la pratica, infatti, queste operazioni diventeranno sempre più automatiche, e non sarà quasi più necessario pensarci. Ma per la prima gita è fondamentale non lasciare niente al caso.

Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Persone nella conversazione:
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.
  • Questo commento non è pubblicato.
    Sante71 · 3 mesi fa
    aggiungerei tenersi a portata di stazione ferroviaria così il piano C è sempre pronto all'uso 😜
Redazione

Sulle pagine di lifeintravel.it ospitiamo di tanto in tanto racconti, guide e itinerari proposti dai nostri lettori. Se desideri anche tu scrivere un post relativo ad un viaggio in bici che hai fatto o ad un argomento coerente con quanto trovi su Life in Travel, non devi far altro che contattarci all'indirizzo email [email protected]