fbpx

Unisciti alla LiT Family



Piste ciclabili in Italia: le 15 più belle da pedalare

Scritto da
Vota questo articolo
(24 Voti)

Le piste ciclabili in Italia non mancano di certo! Sono sempre più numerosi gli utilizzatori di bici e così anche i frequentatori degli itinerari cicloturistici in Italia. Fortunatamente stanno nascendo e si stanno sviluppando sempre più percorsi ciclabili nel nostro Bel Paese. Ma come poter scegliere tra le più belle piste ciclabili in Italia? In questo articolo ne abbiamo selezionate 15 per darti qualche spunto per le prossime pedalate, stringendo l'occhio a ogni tipo di cicloturista, dai più allenati e veloci alle famiglie con bimbi al seguito.

ritorno a occidente indice Georgia
È arrivato il volume 1 di Ritorno a Occidente, libro fotografico dedicato al nostro viaggio in bici attraverso la Georgia, ai piedi delle alte vette del Caucaso. Puoi acquistarlo singolarmente, in bundle con il secondo volume o abbonandoti al piano Esploratore della LiT Family. Che aspetti? Salta in sella con noi!

Piste ciclabili in Italia: la bellezza a portata di pedale

L'Italia sta crescendo, anche dal punto di vista cicloturistico, divenendo sempre più bike-friendly. I numeri parlano chiaro: il turismo in bicicletta è ampiamente sviluppato anche nel Belpaese e così l'infrastruttura si muove, di conseguenza, in questa direzione: sorgono e si sviluppano nuovi itinerari cicloturistici, si progettano nuove piste ciclabili, nascono e proliferano servizi annessi. Da est a ovest e da nord a sud la nazione è attraversata da piste ciclabili (con gradi di difficoltà diversi, certamente) che ti permetteranno di esplorare l'Italia in bicicletta e soprattutto in sicurezza.

piste ciclabili in Italia monti calangianus

Criteri di inclusione/esclusione nella lista delle più belle piste ciclabili in Italia

Nel tentativo di raccogliere in un'unica lista le più belle ciclabili in Italia, abbiamo dovuto stabilire dei criteri di inclusione perché, senza porci limiti, avremmo scritto un libro (e chissà che in futuro non ne nasca uno...). Quindi, in questo elenco di 15 tra le più belle piste ciclabili in Italia abbiamo cercato di limitare al minimo le vecchie ferrovie - che godono delle loro pagine dedicate (...e non possiamo spoilerare troppo). Quindi in questo elenco non troverai, anche se di una bellezza incommensurabile, ad esempio la Ciclabile Peschiera del Garda - Mantova lungo il Mincio, la spettacolare Monti - Calangianus in Sardegna, la pista ciclabile Morano Calabro - Castrovillari, la popolarissima e fantastica Costa dei Trabocchi, o ancora la pista ciclabile sull'ex ferrovia Framura - Levanto o la recentemente (quasi) conclusa Voghera - Varzi.

inizio ciclabile

Con alcune eccezioni, allo stesso modo poi, abbiamo cercato di includere solo percorsi e piste ciclabili italiane percorribili in giornata o per un weekend in bicicletta (magari anche lungo). Questo perché sul blog abbiamo già dedicato alcuni articoli ai migliori percorsi cicloturistici in Italia, oltre ai numerosi cammini e ciclovie che costellano la nostra penisola. Quindi, in questa lista delle 15 migliori piste ciclabili in Italia, abbiamo escluso l'amata Sicily Divide, la Ciclovia dell'Adda, la neonata AIDA e la VenTo, la stimolante Eroica, l'affascinante Via Silente, l'entusiasmante Via Postumia, o ancora il Cammino di San Benedetto e la popolare e intramontabile Via Francigena. Entriamo allora nel vivo dell'articolo e vediamo, una per una, quelle che per noi sono le 15 migliori piste ciclabili in Italia.

Le 15 migliori piste ciclabili in Italia per tutte le gambe

Non è facile selezionare 15 piste ciclabili in Italia tra i molteplici itinerari cicloturistici presenti in Italia, ma abbiamo provato a proporti quelli che abbiamo pedalato e trovato più divertenti e piacevoli sia da un punto di vista culturale che naturalistico.

1 - Pista ciclabile della Riviera dei Fiori (Liguria)

Lunghezza: 24 km circa
Partenza/Arrivo: San Lorenzo al Mare / Ospedaletti
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, bici da corsa o bici da viaggio
Ce l'eravamo appena detto... ma ci siamo cascati: un'ex ferrovia! Però non potevamo non includere la pista ciclabile della Riviera dei Fiori tra le 15 migliori piste ciclabili in Italia! Pare che nel panorama cicloturistico italiano questo percorso ciclabile sia uno dei più gettonati: seguendo il vecchio sedime della ferrovia Genova - Ventimiglia, pedalerai tra alcuni piccoli borghi liguri a pochi metri dal mare, con dislivello praticamente inesistente (risultando quindi un itinerario davvero adatto a tutti). Lungo la pista ciclabile, immersa in una splendida cornice naturalistica, si superano alcune suggestive gallerie, si attraversano piacevoli borghi e si oltrepassano alcune vecchie stazioni ancora ben conservate. Con alcune deviazioni puoi visitare i borghi di Taggia, Bussana Vecchia e Costarainera. Scopri di più sulla pista ciclabile della Riviera dei Fiori.
3 luoghi da non perdere
Costarainera
posta a 240 metri sul livello del mare, sembra quasi proteggere come una mamma chioccia la splendida pista ciclabile che si snoda quieta sotto il borgo.
La galleria di
Capo Nero
è lunga circa 1,7 km e illustra la storia, e alcune curiosità, sulla celeberrima Milano - Sanremo.
Arma di Taggia
da visitare d'estate durante i festeggiamenti dedicati a Sant'Erasmo.
piste ciclabili in Italia Riviera Fiori

2 - Food Valley Bike (Emilia-Romagna)

Lunghezza: 78 km circa
Partenza/Arrivo: Parma / Busseto
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, bici da viaggio o bici da corsa
Questo neonato itinerario ciclabile che si iscrive a pieno titolo tra le migliori piste ciclabili in Italia collega le eccellenze culturali ed enogastronomiche del parmense, da Parma a Busseto. In poco più di 70 km si attraversano piccolo borghi luoghi simbolo dell'enogastronomia italiana ed emiliana, nelle terre in cui sono state ambientate alcune indimenticabili scene dei film di Don Camillo e Peppone. Scopri di più sulla Food Valley Bike sul sito ufficiale della pista ciclabile.
3 luoghi da non perdere
Colorno
ospita una maestosa Reggia, soprannominata la Versailles dei duchi di Parma. Una parte di questa maestosa struttura ospita la famosissima ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana fondata da Gualtiero Marchesi.
Zibello
patria del culatello, prodotto di Denominazione d’Origine Protetta, che si produce in questi luoghi fin dal 1700, con un procedimento artigianale portato avanti ancora oggi dai produttori locali.
Busseto
è il paese dove nacque Giuseppe Verdi, proprio nella vicina frazione di Roncole, dove visse gran parte della sua vita, imparando a suonare il piano grazie alle lezioni dell’organista della chiesa del paese.
piste ciclabili in Italia food valley bike

3 - Pista ciclabile Valle dell'Adige (Trentino Alto Adige e Veneto)

Lunghezza: 197 km circa
Partenza/Arrivo: Merano / Verona
Difficoltà: abbastanza facile se percorsa da Merano a Verona
Bici consigliata: gravel, bici da strada o bici da viaggio
Sicuramente una delle più note e frequentate tra le piste ciclabili in Italia. Percorrendo tutto il corso della vallata da Merano, possiamo raggiungere Verona con pochi sporadici "sconfinamenti" su strade secondarie di campagna. Il tracciato collega Bolzano, Trento, Rovereto e Verona in una cornice di tutto rispetto: tra interessanti pause culturali in città, castelli medievali, bicigrill e vigneti di Gewürtztraminer. Scopri di più sulla pista ciclabile dell'Adige.
3 luoghi da non perdere
Rovereto
è la città del MART, del Museo Storico della Guerra, della Campana e del Sacrario dei Caduti.
I bicigrill
di Nomi, Avio e Trento Sud, per rifocillarti lungo il percorso.
I castelli
Castel Beseno, Castel Noarna, quello del Buonconsiglio e quello di Avio ti accompagneranno su questa pista ciclabile.
piste ciclabili in Italia Pista Ciclabile dell Adige

4 - Sentiero della Bonifica (Toscana)

Lunghezza: 62 km circa
Partenza/Arrivo: Arezzo / Chiusi
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, bici da viaggio
Pedalando lungo il canale maestro della Chiana viaggeremo tra le radici magiche della civiltà etrusca. L’opera di bonifica del territorio ha visto coinvolti ingegneri, matematici, idraulici, cartografi, agronomi e architetti: da Leonardo da Vinci all’aretino Vittorio Fossombroni. Immergiti nella storia pedalando a fianco delle torri di Beccati Questo e Beccati Quello, i numerosi ponti e fattorie e gli specchi d'acqua di Chiusi e Montepulciano. L’antica strada utilizzata per la manutenzione del canale e delle chiuse costituisce infatti un tracciato naturale privo di dislivelli e particolarmente adatto ad un turismo sportivo familiare. Scopri di più sul Sentiero della Bonifica.
3 luoghi da non perdere
I laghi
di Chiusi e Montepulciano, oasi di birdwatching e ricchi di flora e fauna.
Il Torrione
della fattoria di Abbadia, dalla forma inconfondibile, che si distingue per la sua altezza e per l'assenza di portico a piano terra.
La Chiusa
costruita dai monaci benedettini per regolare lo scarico delle acque della Chiana in Arno.
piste ciclabili in Italia Sentiero della Bonifica

5 - Ciclabile della Val Venosta (Trentino Alto Adige)

Lunghezza: 80 km circa
Partenza/Arrivo: Passo Resia / Merano
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, trekking bike, mountain bike o bici da viaggio
Tra le più belle piste ciclabili italiane non poteva mancare questo gioiello, uno tra i più suggestivi e conosciuti itinerari ciclabili dell'Alto Adige che unisce il passo Resia a Merano (da dove è poi possibile proseguire lungo il fiume Adige fino a Verona o alla foce). Prima il lago di Resia col campanile sommerso di Curon, poi il lago della Muta, e ancora Burgusio, Glorenza e Prato allo Stelvio prima di giungere a destinazione, Merano. Scopri di più sulla pista ciclabile della Val Venosta.
3 luoghi da non perdere
Curon
e il campanile sommerso nel lago di Resia.
Glorenza
è uno dei borghi più belli d'Italia.
Merano
e il suo carattere austriaco meritano decisamente di essere visitati.
piste ciclabili in Italia venosta

6 - Alzaia del Naviglio Pavese (Lombardia)

Lunghezza: 35 km circa
Partenza/Arrivo: Pavia - Milano
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, bici da viaggio, bici da corsa
Tra le più belle piste ciclabili in Italia abbiamo deciso di includere questo breve collegamento tra due città magnifiche, Pavia e Milano. Partendo dalla città del Ponte Coperto, della maestosa Università e cornice delle canzoni del buon Max Pezzali, si risalirà il canale dell'Alzaia Pavese in un contesto di campagna, passando per la bellissima Certosa di Pavia e piccoli paesi come Borgarello, Casarile e Binasco, fino a raggiungere le porte di Milano, la Darsena e le Colonne di San Lorenzo, per ritrovarsi poi in piazza Duomo. Scopri di più sulla pista ciclabile dell'Alzaia del Naviglio Pavese.
3 luoghi da non perdere
Pavia
è una ridente cittadina ricca di perle, come l'Università, il Duomo, il Ponte Coperto, la statua alla Lavandaia, il Castello e molte altre.
La Certosa di Pavia
è stata eretta in stile gotico rinascimentale ed è gestita ancora oggi dai monaci cistercensi. Assolutamente da non perdere per i suoi chiostri.
Milano
è imperdibile e impossibile da visitare in una sola giornata. Il Castello Sforzesco, il Duomo, una passeggiata al Parco Sempione o un aperitivo sui Navigli, avrai l'imbarazzo della scelta.
piste ciclabili in Italia Alzaia

7 - Pista ciclabile della Valsugana (Trentino Alto Adige - Veneto)

Lunghezza: 83 km circa
Partenza/Arrivo: Pergine Valsugana / Bassano del Grappa
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, bici da corsa, bici da viaggio
Questo itinerario ciclabile dapprima segue il percorso della Via Claudia Augusta, poi prosegue costeggiando il lago di Caldonazzo, per poi passare per l'omonimo borgo, per Levico Terme, Borgo Valsugana e, dopo aver percorso la valle dolcemente, raggiunge Bassano del Grappa, tra una villa palladiana e il famoso Ponte degli Alpini. Approfondisci leggendo l'articolo dedicato alla Pista ciclabile della Valsugana.
3 luoghi da non perdere
Villa Angarano
è una delle ville concepite da Andrea Palladio, oggi patrimonio UNESCO.
Il Lago di Caldonazzo
è il lago più grande ad essere interamente in territorio trentino. Sul versante meridionale passa la ferrovia della Valsugana e un tracciato pedonale e ciclabile molto frequentato.
Borgo Valsugana
è forse il più bel borgo della Valsugana, sdraiato sulle rive del Brenta e, nel centro paese, con le case che si affacciano direttamente sull'acqua.
piste ciclabili in Italia valsugana

8 - Pista ciclabile Brescia - Cremona (Lombardia)

Lunghezza: 67 km circa
Partenza/Arrivo: Cremona / Brescia
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, mountain bike, bici da viaggio
Devo ammettere di aver barato: in questo elenco delle migliori piste ciclabili in Italia ho voluto inserire questo piacevole itinerario che però non è al 100% ciclabile. Ma un po' lo faccio perché spero che lo diventi al più presto: come puoi leggere nell'articolo che lo descrive nel dettaglio, ci sono alcuni tratti (il Parco del Fiume Strone, qualche single track dalle parti di Cignano e un tratto sterrato dalle parti di Offlaga) non asfaltati e quindi non adatti a tutte le bici, però ti assicuro che non per questo l'itinerario sia meno valido di altri, anzi!. Questa pista ciclabile collega simbolicamente la patria del torrone con quella del casoncello, con un dislivello praticamente quasi inesistente e passando per realtà rurali davvero pregevoli). Che aspetti? Vieni nella "bassa" a pedalare!
3 luoghi da non perdere
Cremona
è una città a misura d'uomo, assolutamente da visitare per la sua piazza del Torrazzo, la passeggiata lungo Po, un piatto di marubini e un tocco di torrone.
Il Parco del
Montenetto
è un'area verde a sud di Brescia, attraversato da vigneti e molto frequentato da ciclisti che approfittano delle poche salite per scaldare e allenare le gambe.
Il centro di Brescia
è imperdibile. Così come il suo castello e la mastosa piazza della Loggia.
Piste ciclabili in Italia Brescia

9 - Sentiero Valtellina (Lombardia)

Lunghezza: 114 km circa
Partenza/Arrivo: Colico / Bormio
Difficoltà: medio
Bici consigliata: gravel, bici da corsa o bici da viaggio
Da Colico a Bormio su un tracciato che attraversa tutta la Valtellina: ciò è possibile grazie a una delle piste ciclabili in Italia più affascinanti, il Sentiero Valtellina. Dal Lago di Como, e più precisamente dalla località di Colico, raggiungeremo Bormio passando per Morbegno, Sondrio, Tirano e Grosio, sempre in sicurezza e immersi in una fantastica cornice. Se affrontato al contrario, ovviamente, diventa più alla portata di tutti, ma con i giusti tempi anche la versione "in salita" risulta affascinante. Scopri di più sul Sentiero Valtellina.
3 luoghi da non perdere
Colico
è il punto di partenza del Sentiero Valtellina. Si tratta di un paese accogliente e ben curato che si sviluppa sull'estrema punta nord del lago di Como.
Il Santuario
della Sassella
è una piccola chiesetta in posizione suggestiva con particolarità del campanile a base pentagonale. Raggiungibile atraversando il centro cittadino e seguendo le indicazioni per la frazione di Triasso.
I castelli
di San Faustino e Visconti Venosta. Il primo, il più antico, ha tra i suoi elementi di spicco il campanile romanico mentre il secondo è caratterizzato da una doppia cortina di mura e da una poderosa torre interna fortificata.
piste ciclabili in Italia sentiero valtellina

10 - Pista ciclabile del Lago di Varese (Lombardia)

Lunghezza: 28 km circa
Partenza/Arrivo: Gavirate (anello)
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, bici da corsa o bici da viaggio
Non lontano dalla città di Varese puoi affrontare uno dei percorsi più semplici di quelli proposti tra le migliori piste ciclabili in Italia. Il percorso ad anello può essere iniziato da una delle molteplici località che sorgono su questo lago, ad esempio Gavirate. Pedaleremo tra lidi, canneti e alla ricerca del miglior scorcio sul lago: ottimo anche fuori stagione! Scopri di più sulla pista ciclabile del Lago di Varese.
3 luoghi da non perdere
La torbiera di
Biandronno
è un ottimo luogo per il birdwatching, nota anche come Lago di Biandronno e per la presenza del falco di palude.
La Palude Brabbia
è una riserva naturale LIPU che ospita più di 160 diverse specie di volatili: imperdibile!
La chiesetta
della Madonnina del lago di Azzate, molto caratteristica e assolutamente da visitare.
piste ciclabili in Italia varese

11 - Pista ciclabile della Val Pusteria (Trentino Alto Adige)

Lunghezza: 73 km circa
Partenza/Arrivo: San Candido / Fortezza
Difficoltà: medio
Bici consigliata: gravel, bici da viaggio o bici da corsa
La ciclabile Val Pusteria è una delle arterie principali degli itinerari cicloturistici dell'Alto Adige. Il tracciato unisce San Candido a Fortezza in circa 70 km di percorso mediamente impegnativo. A differenza della ciclabile San Candido - Lienz che si sviluppa esclusivamente in discesa (procedendo dall'Italia all'Austria), pedalare verso Fortezza richiede comunque un minimo allenamento perchè nel complesso si devono affrontare circa 700 metri di dislivello. Scopri di più sulla pista ciclabile della Val Pusteria.
3 luoghi da non perdere
Il forte di Fortezza
è uno di quei monumenti storici che vale la pena visitare mentre si pratica del sano cicloturismo, magari dopo averlo attraversato a cavallo della bicicletta lungo la pista ciclabile che passa al suo interno.
Brunico
col centro storico caratterizzato da tre porte d'accesso, da edifici colorati e da case con le finestre a sporto ha mantenuto il suo aspetto medievale. Sopra il centro storico si erge anche il Castello di Brunico.
Il laghetto di Valdaora
è davvero un toccasana per il corpo e lo spirito con i suoi alberi rossi e gialli in autunno, l'ombra data dalle fronde in estate, gli scorci fioriti in primavera.
piste ciclabili in Italia pusteria

12 - Vecchia ferrovia Linguaglossa - Castiglione di Sicilia (Sicilia)

Lunghezza: 10 km circa
Partenza/Arrivo: Linguaglossa - Castiglione di Sicilia
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, bici da viaggio
L'abbiamo percorsa con piacere durante la nostra esplorazione della Sicilia in bicicletta, dove siamo stati sorpresi da questo itinerario ciclabile. Italia vuol dire ospitalità ed è quella che abbiamo sperimentato in Sicilia, anche qui, lungo il tracciato della vecchia ferrovia Circumetnea. In rappresentanza del nostro amato sud Italia (anche chiudendo un occhio sulla regola del "no alle vecchie ferrovie"), questo percorso ciclabile potrebbe essere maggiormente valorizzato, divenendo uno dei più frequentati della meravigliosa Trinacria.
3 luoghi da non perdere
Linguaglossa
è uno dei comuni del Parco dell'Etna, dal quale prende il via la strada Mareneve, che porta alla Pineta Ragabo e da dove parte la Pista Altomontana Etnea.
Castiglione di Sicilia
è uno dei borghi più belli d'Italia, nella valle dell'Alcantara tra Randazzo e Taormina.
Le gallerie
sono affascinanti, ma porta con te le luci!
piste ciclabili in Italia linguaglossa

13 - Pista ciclabile Assisi - Spoleto (Umbria)

Lunghezza: 45 km circa
Partenza/Arrivo: Assisi / Spoleto
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, bici da corsa o bici da viaggio
Questo itinerario è abbastanza lungo, ma tutto pianeggiante e risulta essere un ottimo collegamento di tutte le attrazioni della valle umbra lungo l'argine del Marroggia Teverone Timia. Tra tutte le piste ciclabili in Italia, questa risulta certamente molto semplice e adatta a tutte le gambe. Ottimo il fatto che possa essere usata come collegamento tra le ciclabili Spoleto-Norcia, la ciclovia del Tevere e la ciclabile del Trasimeno). Scopri di più sulla ciclabile Assisi - Spoleto.
3 luoghi da non perdere
Spoleto
è tra le più affascinanti città d'arte dell'Umbria. Più di 2000 anni di arte e cultura ed eventi internazionali la rendono un luogo di bellezze uniche.
Assisi
è una delle maggiori destinazioni turistiche d'Italia, con la sua Basilica di San Francesco. Assolutamente da non perdere.
Trevi
o Montefalco, ottime come punto sosta, ma sono da raggiungere con una salita.
piste ciclabili in Italia assisi spoleto

14 - Pista ciclabile San Candido - Lienz (Trentino Alto Adige - Austria)

Lunghezza: 44 km circa
Partenza/Arrivo: San Candido - Lienz (Austria)
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, bici da viaggio, bici da corsa
Ne abbiamo dato un accenno trattando della Ciclabile della Drava, che proprio con questo primo tratto inizia collegando San Candido e Lienz. La transfrontaliera Val Pusteria, attraverso prati e boschi, ti porta dall'Alto Adige fino al cuore del Tirolo orientale, riusltando una delle più note piste ciclabili in Italia (anche se con un po' di sconfinamento in Austria). Il punto di partenza ideale è in realtà la stazione dei treni di Dobbiaco, di fronte all'enorme giardino del Grand Hotel, 6 km prima di San Candido. Non perdere una golosa pausa alla Loacker! Scopri di più sulla ciclabile San Candido - Lienz.
3 luoghi da non perdere
La vista
sul parco naturale delle Tre Cime di Lavaredo che si stagliano di fronte a noi alla partenza.
Sillan
e la splendida vista sul Castello di Heinfels!
Lienz
e il suo carattere austero, tra il dolce e sinuoso scorrere della Drava.
piste ciclabili in Italia san candido

15 - Ciclabile valle del Chiese (Trentino Alto Adige)

Lunghezza: 28 km circa
Partenza/Arrivo: Cologna - Lago d'Idro
Difficoltà: facile
Bici consigliata: gravel, mountain bike o bici da viaggio
La pista ciclabile della valle del Chiese, che segue il corso nell’omonimo fiume a fondovalle, collega Cologna, frazione della più grande Pieve di Bono, alle acque cangianti del lago d’Idro, al confine con la Lombardia. Dopo aver passato Cimego e il suo museo etnografico, si attraversa Condino, conosciuta per la sua strabiliante polenta con formaggi e affettati. Un bivio poi, permette di deviare verso Storo e il passo d'Ampola (lo ricordano bene i partecipanti dei Bike Adventure Days di Life in Travel del 2021), mentre proseguendo si raggiunge il lago d'Idro e il biotopo di Baitoni, con graziose passerelle in legno .Scopri di più sulla Ciclabile valle del Chiese.
3 luoghi da non perdere
Il Lago d'Idro
e il biotopo di Baitoni ottimo per il birdwatching.
La vista
sull'Adamello, re incontrastato della vallata.
Il passaggio suggestivo
sulle passerelle in legno radente alla roccia.
piste ciclabili in Italia chiese

Scrivi qui quel che pensi...
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Francesco G

ITA - Ho 33 anni e sono piemontese, anche se da qualche anno vivo e lavoro in Lombardia. Dopo un inizio da totale inesperto in questo campo, mi sono avvicinato al mondo dei cicloviaggi e della bicicletta sempre più. Oggi posso definirmi "cicloviaggiatore", e assieme all'altra mia passione - il videomaking - non mi fermerei mai! Cyclo ergo sum, pedalo quindi sono, per cercare di capire perché andare in bici sia così bello, terapeutico, ricco... E ogni volta che provo a capirlo, non ce la faccio, e sono costretto a ripartire sui pedali!

ENG - I'm from Piedmont and I'm 33 years old, I have been living and working in Lombardy for a few years. After a start without any competence in this field, I then approached the bicycle world more and more. Today I can call myself a bicycle traveller and videomaker who would never ever stop. Cyclo ergo sum, I cycle therefore I am. I ride my bike trying to understand why it is so beautiful, rich, therapeutic. And every time I try, I do not understand it. So I must leave again...