• English (UK)
Visit Rovereto

Vota questo articolo
(0 Voti)

Pedalata sugli Appennini | Tappa 6: anche gli Appennini nel loro piccolo si alzano

    Appennini in bici
    Questa mattina dopo aver sistemato il Facebook del nostro amico e Elio e abbracciato il mio mitico compagno di viaggio Gino sono partito per un super giro. Stanco morto?
    Beh sì e no.
    Sabato 15 agosto 2015, Fivizzano (MA) 332 m.s.l.m.  ----> Cervarezza - Santa Lucia (RE)  1000 m.s.l.m

    89,2 km | 5:20 CIS (culo in sella) | 10 km con pioggia | 2329 m dislivello

    2 passi (Passo dei Carpinelli 832 m.s.l.m., Passo di Pradarena 1572 m.s.l.m.) | 1347 cal | 17 € spesi

     

    Primo giorno di solitudine

    Le gambe macinano da fare pura, soprattutto in confronto all'anno scorso, anche se i carichi del 2014 erano ben diversi. Diversi nel senso simili al giro di oggi. Tra l'altro l'anno scorso ero sullo Stelvio il 15 Agosto. Con quel fantastico nevischio a oltre 2700 metri che è un vero toccasana. Ora sono a 1000 metri, seduto sulle panche destinate ai pic-nic e vestito pesante come l'anno scorso in mezzo alle Alpi. Infatti mi sono beccato qualche leggero temporale che, se non mi ha messo in ginocchio come ha fatto il primo giorno, se non altro ha abbassato le temperature in modo considerevole.
    Domani è prevista pioggia seria, per cui non so ancora cosa fare. Chi sa quanti di voi avranno notato che la tappa di ieri e la tappa di oggi hanno gli stessi punti di partenza e di destinazione, ma invertiti. Questo è "il lusso" di pianificare giorno per giorno, senza preoccuparsi troppo di cosa è come: vedo un passo, tanto più è alto tanto più godo - pioggia permettendo. Poi magari scopri, una volta che scendi e inizi a pensare che da qualche parte dovrai pure dormire (soprattutto se tira aria di burrasche), che da quella strada capiterai proprio dove sei passato l'altro giorno. Che fregatura. Non mi piace per nulla tornare dove son già stato, soprattutto se il posto è un campeggio 4 stelle con il prezzo di un b&b e la qualità di servizio di una cabanas messicana, Franco sa cosa intendo.
    Eccomi quindi al Camping Le Fonti di Cervarezza Terme. Baby club e dance music per il popolo in vacanza. Ho finito di cenare alle 18.30: una busta disidratata per 3 persone di minestrina d'orzo e legumi, 'na bella botta di proteine, di vita e di energia.
    Zuppa disidratata
    Nel frattempo, senza un solo secondo di pace, scrivo il diario di ieri, dato che la serata meravigliosa mi ha impedito di farlo in tempo per la vostra lettura serale. Ma ieri era giornata di festa per tutti, quindi probabilmente non avreste letto comunque. Penso alle ferie, che prima o poi ripeterò, che ho fatto con la Luna in barca a vela. Probabilmente la migliore vacanza della mia vita e, negli ultimi anni, sicuramente l'unica. Perché chiamare vacanza tutto questo o quello che faccio di solito suona piuttosto come un ossimoro.  Sveglia alle 6.30, stretching, smontaggio tenda e asciugature varie, colazione, culo in sella, qualche sosta, culo in sella, ricerca campeggio, montaggio tenda e asciugature varie, cena preparata a mano, scrittura diario, the, a dormire. Intendiamoci, adoro questa roba, ma resta il fatto che il "non fare" mi dà alla testa.
    L'importante è che "fare" non sia "lavorare" ovvero "essere economicamente produttivo". In quel caso sei fottuto, passi una vita a lavorare e morirai lavorando. E muori con il portafogli pieno che non risponde alla domanda che ti poni quando è troppo tardi: dove cazzo è finita la tua vita?
    Va beh comunque che bello farsi il the caldo. Oggi ho pedalato molto ma forse lo ho già detto. Sono un po' stufo di scrivere. Due diari alla sera sono troppi ihihihihihh.
    Però per fortuna ho qualche bella foto per voi. Dato che oggi ho affrontato la più grande invasione di more della storia dell'umanità
    More a volontà
    Ma grosse queste!!! Semplice spiegazione: per la prima volta da una settimana oggi sono sceso sotto i 300 mslm e quindi la vegetazione mi ha regalato il pranzo
    Pranzo cicloturismo
    E il dessert
    Appennini in bici
    Oggi è anche il giorno che ho raggiunto la quota più elevata, sicché tra su e giù e su e giù è stato circa come andare a Fai della Paganella tre volte con una MTB trainando un carrello con dentro 10 litri di latte e 10 chili di zucchero. Per quelli che non bevono il latte è stato come avere 10 kg di patate e 10 kg di mele. Sempre a Fai però.
    Come ho già detto era anche freddo e pioveva ma io ho evitato la pioggia perché facevo sempre zigzag a venire su dalla salita e così facendo ho evitato un numero incalcolabilmente enorme di gocce.
    Pioggia sugli appennini
    Anche oggi ho visto bei paesini
    Appennini in bici
    Ecco adesso sono stufo e vado a dormire buonanotte
    Appennini in bici

    Ecco tutte le tappe della pedalata sugli Appennini di "Jimmy e Gino":
    Tappa 0: compitini pre-partenzaTappa 1: mezza tappa e riso gratisTappa 2: tappa intera e gambe a pezziTappa 3: il Cayenne, la crostata assassina e boia chi mollaTappa 4: sì, sì... ma gli Appennini?Tappa 5: ultima cenaTappa 6: anche gli Appennini nel loro piccolo si alzanoTappa 6,5: shopping, ozio e dormite infiniteTappa 7: a volte ritornano Tappa 8: quasi 100 ma di meno

    Scrivi qui quel che pensi...
    Log in con ( Registrati ? )
    o pubblica come ospite
    Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

    Commenta per primo.

    jimmy

    Con due ore di allenamento e sei gelati al giorno vai dappertutto

               

    Visit Rovereto

    Storie a pedali

    podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

    Ascolta il Podcast

    Salta in sella

    Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

    Abilita il javascript per inviare questo modulo

    Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
    Non ti invieremo mai spam!

    Contenuti recenti

    Dal Perù all'Argentina
    Bike the south - Sudafrica e Lesotho in bici
    Marocco in bici
    Transitalia - Italia in bici
    Albania in bici
    Scandibike - Norvegia in bici
    Asia in bici
    Iberiabike - Spagna in bici
    Noplansjourney - Europa in bici
    Torna su