Vota questo articolo
(0 Voti)

Pedalando per l'Italia, un progetto benefico a due ruote

“Pedalando per l’Italia” è un'esperienza che mi ha cambiato la vita. Si tratta di un mio progetto, un'iniziativa benefica che ha avuto un duplice obiettivo: il primo, più fisico, è stato quello di pedalare per tutto il territorio italiano scoprendone le bellezze ineguagliabili. Il secondo, più patriottico, è stato quello di pedalare per Lei, per l’Italia. Ho voluto far conoscere a più persone possibili questo paese tramite foto e video giornalieri, ho voluto far capire che non è necessario andare all’estero per ritrovarsi in luoghi unici che ti entrano nel cuore. Nel viaggio ho cercato anche di valorizzare e sostenere economicamente il Belpaese dormendo e mangiando nelle strutture che man mano ho incontrato sulla strada.

 
 

La mia idea è stata di pedalare per l’Italia intera passando in tutte le sue variopinte regioni: per farlo in maniera più sensata e ordinata ho pensato di attraversare tutti i suoi 20 capoluoghi di regione, cercando nel frattempo di fare visita anche ai posti più interessanti lungo la strada.

I 20 capoluoghi di regione in cui sono passato, rispettando il mio itinerario originale, sono stati: Bologna, Venezia, Trieste, Trento, Milano, Aosta, Torino, Genova, Firenze, Perugia, Roma, Napoli, Cagliari, Palermo, Catanzaro, Potenza, Bari, Campobasso, L'Aquila e Ancona.02 pedalando per l italia

Lungo l'itinerario ho scoperto alcuni dei luoghi più suggestivi d'Italia, quelli che ogni anno lasciano senza fiato migliaia di visitatori da tutto il mondo.10 pedalando per l italia

Il percorso totale di Pedalando per l'Italia, completato in 48 giorni, ha avuto una lunghezza di circa 5000 km, non male vero?09 pedalando per l italia

“Pedalando per l’Italia” è nato dalla voglia di scoprire il paese in cui sono nato e in cui vivo da 45 anni e le 20 regioni che lo compongono: in molte (troppe!) di questo non ero mai stato!04 pedalando per l italia

“Pedalando per l’Italia” è stata (ma lo è ancora visto che si può fare una donazione anche ora) una iniziativa a sfondo benefico: durante il viaggio sono stati raccolti fondi da donare alla Protezione Civile, visto che io faccio parte del Nucleo di Protezione Civile di Bellaria Igea Marina (il Gruppo Sommozzatori “Gigi Tagliani”). I fondi sono serviti anche per la continuazione della mia avventura.03 pedalando per l italia

Quello che mi è premuto particolarmente, però, è stato sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del volontariato, nello specifico verso le importanti attività di Protezione Civile e sono certo che la mia iniziativa sia riuscita nell’intento.08 pedalando per l italia

La bicicletta che è stata utilizzata per il progetto è l’iconica VALE di Rinaldi Telai, cargo bike unica nel suo genere. Prodotta in Italia, mi ha aiutato ad avere la visibilità che mi serviva per il progetto.

01 pedalando per l italia

Questa iniziativa è stata un po' come guardare una serie televisiva che ami molto, quando avresti voglia di vedere la puntata successiva nell'immediato... E quindi pedalavo i miei 100 km giornalieri, a volte anche di più, andavo a letto stanco e la mattina avevo una gran voglia di alzarmi presto per prepararmi, ripartire e vedere cosa sarebbe successo. 05 pedalando per l italiaVolevo andare nelle città, nella successiva regione, nella successiva zona, per vedere come fosse, per vedere chi avrei incontrato e per capire cosa sarebbe successo e questo mi  ha trasmesso una forza che, probabilmente, mi ha accompagnato fino alla fine.06 pedalando per l italia

Nei 48 giorni ho anche ripetuto 1000 volte un mantra che mi ha aiutato a superare tutte le difficoltà del caso, un semplice ma efficace “PEDALARE, PEDALARE, PEDALARE!” che potrai sentire tante volte nei video giornalieri (ne ho pubblicato uno al giorno, ovviamente ben montato e descrittivo della giornata appena passata!) sul mio canale YouTube07 pedalando per l italia

Puoi avere maggiori informazioni sul progetto visitando la pagina facebook Pedalando per l'Italia.

Scrivi qui quel che pensi...
Cancella
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Marco Manila

Ho 45 anni e sono di Bellaria Igea Marina. Utilizzo la bicicletta per muovermi nel mio piccolo paese di mare da sempre. Non sono un ciclista mi considero più un cicloturista anche se le mi esperienze si limitano a un Coast to Coast inventato da me 2 anni fa da Bellaria Igea Marina (Rimini) a Viareggio per 364 km e a “Pedalando per l’ Italia”, iniziativa benefica appena conclusa che mi ha portato in giro per tutta Italia per 48 giorni per sensibilizzare le persone verso il volontariato, in particolare quello della Protezione Civile di cui faccio parte. Amo scoprire il territorio e le persone che lo abitano con la bicicletta, mezzo per trasmettere agli altri la mia esperienza che come memoria visiva, per non dimenticare le (troppe!) emozioni che vivo nei miei viaggi e nelle mie esperienze.

Puoi seguire “Pedalando per l’ Italia” su Instagram: https://www.instagram.com/pedalandoperlitalia

Facebook: https://www.facebook.com/pedalandoperlitalia

Youtube: https://www.youtube.com/user/marcomanila

 

               

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 17.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!
 

Contenuti recenti

Torna su