Filtra per regione

Cicloturismo in Australia e Nuova Zelanda: itinerari e racconti di viaggio

La baia dello Squalo, la Shark Bay australiana è uno dei posti più conosciuti e declamati per la loro bellezza sulle guide turistiche del Western Australia ed è forse per questo che ne sono rimasto un po' deluso. Shark Bay, patrimonio naturale dell'UNESCO, probabilmente va scoperta nell'arco di una settimana o forse più, avendo a disposizione tutti i mezzi necessari (4WD, barca, bicicletta...).
 
Il Karijini National Park, in Australia, è una perla di rara bellezza per gli amanti dell'outdoor come me: i suoi gorge, gole, sono accessibili attraverso sentieri con vari livelli di difficoltà ed una volta scesi nei canyon il paesaggio toglie letteralmente il respiro. Il sole colora di mille sfumature le rosse pareti rocciose e l'acqua riempie la vista trasformandosi in una colata metallica grazie ai riflessi della luce.
Il Western Australia, uno dei luoghi magici per cui inizio ad adorare questo paese! In questi giorni trascorsi in questa area dell'Australia ho avuto il piacere di visitare due parchi stupendi: il Cape Range national park ed il Ningaloo Marine Park... ma di questo vi parlerò più tardi! Il mio arrivo nel territorio del North west Cape non è però stato dei migliori: una rapida sosta a Coral bay, uno dei due paesi presenti lungo questi duecento chilometri di barriera corallina e mi sono diretto verso nord. Dopo aver passato la notte in un parcheggio al fianco di un enorme termitaio, di cui è completamente ricoperto il territorio circostante, ho raggiunto Exmouth al mattino. Purtroppo durante la notte aveva iniziato a piovere ed al mattino iniziava a diluviare...
 
Western Australia: viaggio nei parchi Cape range e Ningaloo - 4.0 out of 5 based on 1 vote
Un'altra piacevole scoperta sulla costa Western dell'Australia è il Kalbarri National Park. Dopo la magnifica visione del Nambung National Park, circa 400 km più a nord si trova questo parco nazionale che concilia ancora splendidi paesaggi costieri con visioni rocciose tipiche delle regioni montuose.

Sulla strada costiera che da Perth conduce verso nord ed il deserto dei pinnacoli, si incontrano pochi paesi immersi nel paesaggio circostante, costituito da bassi arbusti che ricoprono sconfinate distese pianeggianti. Dopo tre ore di viaggio è necessaria una deviazione di circa 70 km dalla Northern-Western coastal hwy per raggiungere il piccolo e sperduto paese di Cervantes. Qui una rapida sosta al visitor center mi fa capire che la zona ha poco da offrire oltre al Pinnacles desert, nel Nambung National park, una ventina di chilometri a sud del paese.
Essendo ormai tardo pomeriggio, mi dirigo nel parco per ammirare il tramonto sul deserto più noto del Western Australia. Una volta giunto all'ingresso del parco resto stupito dalla possibilità di attraversare il luogo dove sorgono i Pinnacles con l'automobile: una strada sterrata di tre chilometri infatti transita tra le formazioni rocciose ed è possibile percorrerla avendo la sensazione di entrare in un drive-in naturale.

Un'altra splendida avventura, un'altro viaggio indimenticabile, questa volta nel Western Australia, completamente da solo e libero di scegliere l'itinerario voluto strada facendo. Ho percorso oltre 4600 km in dodici giorni che mi hanno portato a scoprire luoghi fantastici nel meno classico degli itinerari turistici australiani: la costa nord occidentale del Western Australia, da Perth ad Exmouth.

 

Questa piccola cittadina è usualmente nota agli abitanti di Perth come ideale località di villeggiatura estiva mentre nel mio caso è divenuta la "casa" per un paio di mesi trascorsi a lavorare in una vicina farm di proprietà di un milionario imprenditore scozzese. Wulura, questo il nome del possedimento, si estende su circa 600 ha nella regione del Margaret river ed è una splendida tenuta coltivata a vigneti ed ulivi, con tanto di lago privato e factory immensa a dominare il territorio dall'alto di una collina.

La capitale del Western australia, Perth non poteva accogliermi in maniera migliore: dopo aver lasciato Margaret river, la patria del surf e del vino, siamo giunti alle porte della città nell'ora in cui il sole stava calando. Il tramonto sui grattacieli del CBD ha infuocato le nuvole presenti sopra la città regalandoci un'immagine da cartolina della maestosa Perth.

Volenti o nolenti, ci siamo dovuti fermare per tre giorni ad Esperance, la prima cittadina del South West Australia. Qui, in attesa che l'auto venisse riparata, ci siamo rilassati, facendo una visita al Pink lake (in realtà non molto rosa in questo periodo), una distesa salata usualmente resa colorata dalla presenza di un'alga particolare. Dopo aver visto anche le magnifiche spiagge del vicino litorale, percorrendo la Great ocean drive, una delle strade più famose del South West Australia e del mondo, abbiamo trascorso il tempo facendo il bucato, scrivendo i nostri diari e controllando le e-mail. Una mattina, per trascorrere un po' di tempo, ho deciso di fare jogging sulla spiaggia ed ho raggiunto un porticciolo all'esterno del quale si erano radunati una manciata di surfisti per cavalcare le onde non proprio impossibili nate nell'oceano. Ho deciso così di riposare un po' sedendomi sulla scogliera artificiale creata per proteggere il porto dall'acqua salata ed ammirare le evoluzioni dei giovani in acqua... dopo cinque minuti, a circa 3-4 metri di fronte a me vedo spuntare dall`acqua una pinna grigia che dalla riva avanzava rapida in direzione dei surfisti...

Il nome, Nullarbor Plain (deriva dal latino nullus e arbor ossia nessun albero, niente), basterebbe per descrivere il paesaggio! In realtà qualche albero c'è tra Ceduna e Norseman, le due cittadine che, sulla Eyre Highway, fanno da confine ideale al nulla che le divide per oltre 1000 km. Il Nullarbor Plain è certamente una zona arida ma non completamente deserta. Le temperature da queste parti sono elevate anche in autunno e sulla strada sono presenti soltanto delle stazioni di rifornimento, una ogni circa 250 km e vengono chiamate roadhouse.

Tra l'immensa distesa deserta del Nullarbor plain e le coltivazioni sconfinate del nord-est dello stato del South Australia, una penisola triangolare si immerge nelle acque dell'oceano australe interrompendo la monotonia di un viaggio altrimenti sfiancante: benvenuti alla Eyre peninsula.

Il Flinders ranges, parco nazionale nel nord dello stato del South Australia è immerso nel verde ed è famoso soprattutto per la presenza del Wilpena pound, una sorta di cratere di un vulcano estinto, ma di tutt'altra origine: questa formazione rocciosa circolare del diametro di circa 18-20 km (almeno a mio parere) è stata creata dall'azione erosiva di un fiume che ha deciso di scorrere in questa zona formando un meandro attorno a questi rilievi ed, una volta spostatosi, li ha lasciati isolati nella pianura circostante creando un paesaggio suggestivo ed alquanto lunare...

Dopo un paio di giorni trascorsi ad Adelaide, ho deciso di visitare Kangaroo Island, la terza isola più grande dell'Australia. Essa sorge poche decine di chilometri ad ovest di Adelaide: è possibile raggiungerla prendendo un traghetto da Cape Jervis, sulla punta occidentale della Fleurieu peninsula. Dopo un'oretta di mare si sbarca su questo paradiso naturale ricchissimo di paesaggi, viste mozzafiato e animali selvatici..

Kangaroo Island, un tour sull'isola dei canguri - 2.0 out of 5 based on 1 vote

Il Grampians national park, dopo l'indigestione di paesaggi da favola sulla costa della Great Ocean road, mi è parso poco più che interessante. Probabilmente perchè nel Grampians national park ho trascorso soltanto poche ore e perchè è molto simile, perlomeno per ciò che riguarda i paesaggi, ai parchi che frequento usualmente nel mio amato Trentino (in realtà a mio parere i parchi trentini sono molto meglio, ma sono di parte e quindi il mio è un giudizio viziato).

Lasciata Melbourne dopo 4-5 giorni di pioggia e freddo, mi sono diretto al sud per raggiungere la Great ocean road, la strada più conosciuta dell'intera Australia per i suoi paesaggi. Dopo un paio di ore di treno fino a Geelong ed altrettante di bus, ho raggiunto il piccolo paese di Lorne, situato sulla Great Ocean Road. Questi 285 km che uniscono i paesi di Torquay e Warrnambool sono un inno alla bellezza delle coste australiane. E non appena ci si inoltra un po' nell'entroterra, la vegetazione rigogliosa della foresta pluviale ti sorprende per la sua estensione a perdita occhio, chilometri e chilometri oltre la linea del tuo orizzonte!

Phillip island è una famosa isola situata a circa 150 km a sud di Melbourne, sulla punta orientale della Western Port bay, è una popolare destinazione per le vacanze dei cittadini assieme alla Mornington peninsula ed al Wilson`s promontory National Park ma la principale attrazione dell'isola è quella che oramai viene comunemente chiamata "Penguins parade". I pinguini che abitano la zona e tutta la costa sud-orientale dell'Australia sono la specie più piccola presente sulla terra: dopo aver trascorso l'intera giornata a pescare in mare aperto, al tramonto rientrano nelle loro tane tra gli arbusti che ricoprono le colline nei pressi della Summerland beach.

Torna su