Menu
LunMag09

La lunga notte all'aeroporto di Kuala Lumpur

Due giorni per preparare le bici al decollo verso il Borneo (tra ricerche di cartoni, nastro adesivo e attrezzature varie...mai più:)), una giornata e mezza correndo per le vie ed i quartieri colorati della capitale malese e, per finire la giornata, 14 ore di attesa all'aeroporto di Kuala Lumpur...
Il tempo passa veloce fra la navigazione in internet dell'aeroporto di Kuala Lumpur e uno spuntino veloce; due incontri, il primo con un inglese dall'accento incomprensibile e il secondo con un giovane malese intraprendente nell'uso della lingua anglosassone, ci rallegrano mentre le lancette dell'orologio corrono inesorabili. La panchina dell'aeroporto non è delle più comode e soffrire il freddo in un paese tropicale con la temperatura media diurna di 30° ci sembra surreale... eppure può davvero succedere di tutto!
I Bed-Bugs non danno tregua al povero Leo che, non riuscendo a dormire, girovaga l'intera nottata per il terminal deserto. Le Petronas Tower di Kuala Lumpur sono già un ricordo lontano...
Sono le 4:20 del mattino e la sveglia suona, Leo, già sveglio, mi scuote tre, quattro volte ma niente da fare, non mi desto! La quinta volta, uno strattone più deciso mi fà aprire gli occhi per qualche secondo, così mi alzo, raccattiamo la nostra roba e via verso l'imbarco, che fatica ritornare nel mondo reale... rompiamo uno specchio del bagno mentre ci laviamo la faccia, non ce l'ha fatta a reggere il confronto con il nostro volto devastato!!!
Il volo per lo stato di Sabah, nel Borneo malese parte puntuale alle 6:40 e le tre ore di cielo ci danno il tempo per un altro sonnellino... Kota Kinabalu stiamo arrivando!!!

Questo articolo fa parte del diario di viaggio tenuto in diretta del progetto Downwind. Se volete leggere le altre puntate, ecco qui tutti gli articoli dei nostri dieci mesi in bicicletta nel sud est asiatico

Vota questo articolo
(0 Voti)
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...

Aggiungi commento

Codice di sicurezza Aggiorna

Vai all'inizio della pagina
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito
        Registrati