MTB a Modena: sulle colline tra Zocca e Samone

Pubblicato in Itinerari in MTB
Vota questo articolo
(1 Vota)
Etichettato sotto
Un intrigante ed intricato percorso tra boschi e borghi antichi al confine delle province di Modena e Bologna ci porta a scoprire le bellezze collinari di questa sorprendente meta per bikers. In questo itinerario che descrive il primo dei due giorni trascorsi in provincia di Modena, abbiamo vissuto sulla nostra pelle come anche lontano dalle salite alpine ci sia pane in abbondanza per gli affamati di sudore e fatica.

Mappa

 
Prendiamo come base di partenza il Parco Avventura Esploraria in località Lame di Zocca, dove è consentito campeggiare liberamente. Il nostro itinerario ripercorre nei primi 20 km il tracciato della Bike Pork Race, inserito nel contesto della emilia bike cup fino al 2009. Usciamo dal parco e prendiamo subito nell’ incantevole Bosco delle Betulle dove seguiamo i cartelli gialli del Percorso delle Betulle prima e quelli ancora presenti della gara mtb. Dopo una serie di bellissimi single tracks usciamo sulla strada asfaltata che seguiamo per 200 metri in salita, fino al medioevale Borgo della Dragodena che attraversiamo entrando dalla prima strada sterrata a sinistra. Qualche doveroso scatto agli edifici ed ai boschi che abbiamo appena attraversato e poi, dopo aver attraversato i caseggiati, scendiamo vorticosamente fino ad un ruscello dove occorre prestare attenzione al passaggio su una roccia bagnata e ripida. Dopo l’attraversamento ci aspetta un tratto ripido e roccioso che dobbiamo affrontare a piedi fino ad arrivare ad una casa coloniale dove imbocchiamo il sentiero a destra. La strada sale prima leggermente e poi scende ripida su sassi instabili a cui prestare una certa attenzione: ritroviamo il ruscello e lo riattraversiamo. Una ripida strada erbosa ci porta fuori dal bosco che finora ci ha protetto dalla calura estiva, e imbocchiamo un'ampia sterrata che seguiamo fino al cartello che indica Montetortore: la nostra prossima destinazione, un borgo duecentesco che merita una sosta rifocillante. Scendiamo riprendendo la sterrata e continuiamo stavolta sulla destra: imbocchiamo la strada a sinistra che ci porta sulla strada provinciale e saliamo da via Bertù su asfaltata che diventa cementata e infine sterrata. Avanziamo mezzo km su falsopiano e ci caliamo su un prato a destra su un percorso non segnalato: da qui parte un favoloso single track dove è facile fare incontri ravvicinati con la selvaggina. A questo punto siamo in un labirinto e se non avete il navigatore è inutile dare indicazioni: si tratta di un giro panoramico in mezzo a boschi freschissimi e verdeggianti, su sentieri non segnalati in cui è facile perdersi e ritrovarsi. Compiamo un giro ad 8 che ci riporta a Lame senza percorrere la strada provinciale: il giro è più lungo ma la sensazione di pace e tranquillità che ci avvolge è assolutamente ripagante. Passiamo a Zocca per un caffè e ci dirigiamo verso il cimitero: da qui prendiamo in direzione Montalbano seguendo il sentiero ciclabile di Monte della Riva in direzione Samone: a questo punto i nostri indicatori diventano i segnavia biancoazzurri della Runeda che ci portano fino al bel Borgo antico di Samone. Il sentiero si presenta con una discesa molto tecnica su sassi, per poi diventare una salita fino al bivio di monte Cisterna. Da qui riprendiamo in discesa su un tracciato raccomandabile ai bikers esperti: sassi e salti a non finire e qui chi ha la biammortizzata è sicuramente a miglior partito! A Samone prendiamo via Nicolai che ci riporta sulla Provinciale./it/mountain-bike/itinerari-in-mtb/82

Nella nostra due giorni dedicata alla mountain bike in provincia di Modena abbiamo anche tracciato un altro percorso tra Zocca e Montese e l'orrido del Gea mentre in un'altra fuga dalle Alpi ci siamo avventurati sul monte Cimone tra Fanano e Croce Arcana

MTB a Modena: sulle colline tra Zocca e Samone - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 
 
 

Salta in sella con noi

Ciao, siamo Leo e Vero, se vuoi ricevere tanti suggerimenti, informazioni e itinerari per viaggiare in bici e in MTB, iscriviti qui per restare sempre aggiornato
Privacy e Termini di Utilizzo

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito