Vota questo articolo
(0 Voti)

Monte Altissimo in MTB dal lago di Garda

Un'escursione in MTB nell'alto Garda, impegnativa ma dal panorama maestoso lungo strade e sentieri sulle pendici del monte Altissimo, nella catena del monte Baldo, a ridosso della riva orientale del lago di Garda. L'area settentrionale della conca del Benaco è la patria della mountain bike ed attira migliaia di visitatori appassionati di questo splendido sport ogni anno. Il percorso proposto sale lungo la strada che conduce fino al Doss della Casina con eccezionali panorami sul lago di Garda. Successivamente si scende verso Nago per concludere l'anello dopo molta fatica ma altrettanto divertimento!
 
 

Mappa

 Lago di Garda MTB

Sulle ciclabili della conca del Garda

L'itinerario proposto parte da Arco per giungere inizialmente a Riva del Garda imboccando la ciclabile della Valle dei Laghi. Ai piedi del monte Brione, teatro di un altro bell'itinerario MTB sul Garda,  in prossimità di un caffè abbandoniamo la ciclabile per dirigerci su strade secondarie e pianeggianti, sul lato ovest della collina che separa Riva del Garda da Torbole. Passate le località Grotta e S.Alessandro, si giunge sulla statale della Gardesana, di fronte al porto di Riva. Attraversata la strada si imbocca pressochè immediatamente la ciclabile che si distende lungo la riva del lago, all'imbocco delle gallerie tra le due cittadine della sponda trentina del Garda.Torbole
Si prosegue sul lungolago attraversando la foce del Sarca per giungere nel centro di Torbole. Dalla piazzetta centrale si prosegue verso sud dove si incontro, poco oltre, una strada che devia verso l'alto ed il parco delle Busatte, noto per serate ed eventi sportivi oltre che per la presenza di un Bike Park bellissimo per le BMX.
Salita al monte Altissimo

Monte Baldo MTB: verso l'Altissimo

La salita tra gli ulivi è suggestiva ed impegnativa ma il panorama sul lago di Garda è maestoso. Lasciato alle spalle il parco delle Busatte si giunge ad un bivio dove si tiene la destra verso monte: sulla sinistra si scenderebbe già a Nago per rientrare alla partenza. Il percorso in questo tratto si sovrappone all'anello del Dosso dei Roveri e all'impegnativo itinerario fino a malga Campei. La strada prosegue pendente fino alla malga Zaunes dove un breve tratto pianeggiante permette di respirare. Lago di Garda MTBSubito dopo si inizia nuovamente a salire senza respiro, con continui panorami sul lago di Garda che tolgono il fiato. Giunti a malga Casina si può tagliare il percorso e raggiungere direttamente su sterrato malga Rigotti mentre la salita prosegue ancora aspra e con numerosi tornanti fino a giungere nei pressi di malga Campiglio e della sella sud del monte Varagna (1710 m).
Lago di Garda MTB

Discesa al lago di Loppio

Lasciata la strada si inizia a scendere lungo il sentiero (successivamente mulattiera) 624 verso le malghe Campei. Poco prima di giungere alla malga Campei di Sotto lasciamo la strada deviando a destra sul sentiero 650 verso località Le Oche e quindi Festa. Di qui si imbocca la strada, pianeggiante, verso malga Rigotti. La strada oltrepassa alcuni masi, conduce prima al paese di Sano e quindi porta ad incontrare a valle la ciclabile tra Mori e Nago. La si imbocca in direzione sud (sinistra) poco prima del lago di Loppio, affrontando il facile passo di S. Giovanni e giungendo a Torbole sempre su ciclabile. Dalla riva del lago è possibile rientrare ad Arco seguendo a ritroso lo stesso percorso dell'andata oppure imboccando subito la ciclabile della valle del Sarca, proprio all'altezza del fiume.
Su Life in Travel sono presenti numerosi percorsi nella zona trentina del lago di Garda e quindi vi consigliamo di dare un'occhiata alla mappa dei percorsi MTB per trovare quello che fa per voi.
Scrivi qui quel che pensi...
Cancella
Log in con ( Registrati ? )
o pubblica come ospite
Carico i commenti... Il commento viene aggiornato dopo 00:00.

Commenta per primo.

Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.

 

             

Storie a pedali

podcastUn podcast dedicato ai viaggi in bici, una narrazione per raccontare il mondo del cicloturismo anche attraverso la voce

Ascolta il Podcast

Salta in sella

Lascia la tua mail qui sotto per ricevere consigli, itinerari o suggerimenti per iniziare la tua esperienza di cicloturismo

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Unisciti ad altri 14.000 cicloviaggiatori.
Non ti invieremo mai spam!
 

Contenuti recenti

 
 
Torna su