Passo della Mulattiera e Col Des Acles: MTB in Val di Susa

Pubblicato in Itinerari in MTB
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Il week end trascorso con le fidate mountain bike in Alta Val di Susa è stato proficuo ed un meteo eccezionale ci ha permesso di concludere due giornate ad alta quota. Il primo itinerario sulle Alpi Occidentali ci ha visto partire da Oulx per salire fino al passo della Mulattiera passando dal Colomion per ridiscendere al col des Acles. La discesa su single trail ci ha portato ad attraversare il bike park di Bardonecchia per poi passare dal forte Bramafan e rientrare al punto di partenza... che giro ragazzi!

Mappa

 

Da Oulx a Puys

La sveglia di buon'ora ci propone un cielo grigio ma non ci toglie l'ottimismo e così ci prepariamo lentamente. Dopo un'abbondante colazione attraversiamo il centro di Oulx ed imbocchiamo via Pellousieres proprio al fianco della ferrovia. L'asfalto lascia ben presto spazio allo sterrato e si addentra nel bosco mentre il cielo sulle nostre teste si tinge di turchese.
Quella che stiamo seguendo è in realtà la pista da fondo invernale che unisce Oulx a Bardonecchia seguendo il fondovalle. Un paio di scoiattoli, per nulla intimoriti dalla nostra presenza, continuano a sgranocchiare le pigne mentre noi arranchiamo su un primo strappetto.
ciclopedonale sterrata oulx bardonecchia
Davide, nostra guida d'eccezione per questa due giorni, ci scorta fino al piccolo centro di Beaulard dove inizieremo ad arrampicarci sui pendii delle Alpi Occidentali. Usciamo sull'asfalto, riempiamo le borracce ad una bella fontana in legno e svoltiamo a sinistra in salita e poi subito a destra dopo un ristorante in direzione di Puys.
La strada asfaltata serpeggia ed il sole ormai splendente ci fa sudare sette camice. Tre chilometri di ascesa ed undici tornanti più tardi raggiungiamo il bel borgo di Puys.cardo e farfalla

Colomion e passo della Mulattiera

L'asfalto lascia spazio alla ghiaia e la strada verso punta Colomion concede un po' di respiro riducendo le sue pendenze in mezzo al bosco.strada militare passo mulatteiraI panorami continuano a cambiare man mano che si sale di quota. Verso est svettano il monte Seguret e la cima dello Jafferau dominata dal forte meta dell'altra escursione in  MTB in Alta Val di Susa di questo week end. I tornanti sono ancora numerosi e ci fanno respirare un po' mentre noi cogliamo l'occasione della giornata splendida per fotografare le vette delle Alpi Occidentali che racchiudono la val di Susa. quasi passo mulattiera
Le mountain bike ruggiscono, si inarcano sotto la nostra spinta ma non demordono e dopo una decina di chilometri di salita incontriamo il bivio verso Punta Colomion. Non fatevi sfuggire l'occasione di salire al parcheggio appena sopra la strada (a destra) prima di proseguire sulla sinistra verso il passo della Mulattiera: il panorama che vi si aprirà davanti agli occhi vi lascerà a bocca aperta. Scorci spettacolari svelano cime come la Pierre Menue (3505 m) e la dorsale dolomitica tra Rocca Bernauda e punta Quattro Sorelle. Ben riconoscibile inoltre la Guglia Rossa che domina l'imbocco della val Stretta.ultimi tornanti
Riprendiamo la marcia verso il passo della Mulattiera e la strada si fa sempre più suggestiva. Ci lasciamo alle spalle un altro bivio e proseguiamo sulla sinistra lungo la strada tagliata sul fianco della montagna. Dietro l'ennesima curva l'ultimo tratto di ascesa si svela nella vallata ai piedi di punta Charrà. Lassù in cima, dove in breve poseremo le nostre ruote, la vecchia casermetta del passo della Mulattiera ci attende offrendo riparo alle mandrie di vacche al pascolo. Risaliamo gli ultimi tornanti e finalmente, dopo qualche metro a spinta, scolliniamo al passo della Mulattiera, 2420 m.baraccamento d alta quota
Oltre la casermetta si nota il taglio nella roccia della "ferrata degli alpini" che unisce questo valico al passo della Sanità. Ci godiamo qualche istante di meritato riposo prima di lanciarci nella discesa verso il Col des Acles ed oltre.

Single trail eterno

Da questo punto in poi ci troveremo ad affrontare praticamente solo discesa, gran parte su single trail pedalabile e guidabile. Nel frattempo scattiamo qualche foto al picco delle Tour Jaune de Barabbas, una delle viste più particolari di questo tour in MTB nelle Alpi Occidentali.
bikers
Il picco si staglia di fronte a noi, poco sotto il col des Acles. Inizialmente il sentiero è una traccia ma pochi metri sotto al passo della Mulattiera diviene più definito e ci conduce in pochi minuti ad un piccolo agglomerato in rovina. La vallata di fronte a noi è selvaggia e ricorda le immense distese montuose nordamericane. Siamo in Francia ma ben presto ritorniamo in territorio italiano tenendo la destra e scavalcando il col des Acles. DISCESA
Il single trail prosegue ai piedi del Tour Jaune de Barabbas e si incanala in una vallata amena e tranquilla. Scendiamo fino a quota 1860 m circa scendendo di sella per pochissimi brevi tratti e giunti ad un bivio facciamo riposare le mani e gli avanbracci prima di prendere una decisione sul percorso da seguire.
Bike park e forte Bramafam
Anziché scendere direttamente a pian del Colle, decidiamo di tenere la destra ed addentrarci nel bike park di Bardonecchia. La segnaletica di riferimento è quella gialla francese di VTT FFC ma noi preferiamo andare un po' a sentimento. Il single trail è sempre divertentissimo ed ora perde quota molto lentamente. In breve giungiamo all'imbocco dei primi percorsi da downhill ma non sono cose per noi anche perché dovremmo acquistare una nuova mountain bike più adatta a certi percorsi.
Lasciamo perdere proseguendo verso nord-est sempre in piano. Il sentiero è molto divertente e scorrevole e conduce ad una pista da sci che imbocchiamo per qualche metro in salita per raggiungere località Chesal a quota 1800 m circa. Oltrepassiamo il ristorante ed imbocchiamo la strada forestale appena dietro un paio di belle baite in legno: seguiamo per ora le indicazioni del percorso numero 20.polvere sassi
Divertente e variegato, l'itinerario attraversa il bosco per imboccare, questa volta in discesa, un'altra pista da sci e raggiungere la località Pian del Sole. A questo punto il sentiero diviene strada e la discesa si fa più accentuata permettendoci in breve di raggiungere il quadrivio in località "Quattro Strade". Proseguendo in discesa si giungerebbe a Bardonecchia ma noi teniamo la destra per dirigerci verso il forte Bramafam che raggiungiamo poco dopo. Saliamo dal parcheggio per qualche centinaio di metri intenzionati a visitare il museo ospitato nel forte ma quando arriviamo a destinazione ci viene chiusa la porta in fronte: il nostro arrivo coincide con l'orario di chiusura!forte bramafam
Risaliamo in sella per coprire gli ultimi chilometri che ci dividono da Oulx e chiudere così l'anello riprendendo la pista da fondo percorsa in parte anche all'andata.
La giornata super di oggi si conclude così con una rilassante pedalata finale per sciogliere i muscoli, dopo una salita impegnativa ed una discesa tecnica ma divertente. Non avremmo potuto chiedere di meglio alla prima escursione in MTB sulle Alpi Occidentali!
 
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 
 
 

Salta in sella con noi

Ciao, siamo Leo e Vero, se vuoi ricevere tanti suggerimenti, informazioni e itinerari per viaggiare in bici e in MTB, iscriviti qui per restare sempre aggiornato
Privacy e Termini di Utilizzo

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
 
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito